Home / Polygon Matic: accordo con Meta Facebook | Infrastruttura NFT

Polygon e Meta insieme

Polygon Matic: accordo con Meta Facebook | Infrastruttura NFT

Anche con i mercati in subbuglio c’è tanto spazio per notizie importanti che arrivano dal campo dell’adozione. Questa volta è Polygon a portare a casa un accordo molto interessante, che forse i mercati non saranno in grado di riflettere nel brevissimo periodo date le pessime condizioni economiche che stanno attanagliando i mercati.

Polygon Matic e Meta insieme - analisi di Criptovaluta.it
Accordo tra Meta e Polygon Matic

Secondo quanto è stato riportato direttamente da Ryan Wyatt, comandante in capo di Polygon Matic sarebbe stato già siglato un accordo con Meta di Mark Zuckerberg, che farà riferimento proprio a questo network per i suoi NFT. Non è dato sapere al momento se il riferimento sia per il momento soltanto a quanto abbiamo annunciato questa mattina per Instagram.

Una buona chance per Polygon Matic, che ancora non ha scontato a mercato questa ottima notizia. Potremo approfittarne con eTorovai qui per ottenere un conto virtuale gratuito con il top degli STRUMENTI TRADING – intermediario che ci offre il top per investire all’interno dei mercati delle cripto, con una scelta di 63+ asset.

Abbiamo anche a disposizione un sistema di trading automatico avanzato con il CopyTrader, sistema che permette di spiare e di replicare le posizioni dei migliori. E potremo anche operare in stile ETF grazie agli Smart Portfolios. Bastano solo 50$ per passare ad un conto reale.

Polygon Matic con Meta Facebook: l’accordo

Secondo quanto è stato riportato dallo stesso Ryan Wyatt, al vertice del mondo di Polygon Matic in qualità di CEO, tra il network e Meta di Mark Zuckerberg ci sarebbe stato un accordo già definito. $MATIC diventerà così il network ufficiale che il gruppo dei social network utilizzerà per i suoi token non fungibili, una scelta che, come vedremo tra poco, è stata dettata da alcune caratteristiche peculiari del layer 2 per eccellenza di Ethereum.

  • Ecologia

Come è noto Polygon Matic ha un impatto molto ridotto sull’ambiente, dato che consuma molta meno energia del suo layer 1 di riferimento, Ethereum appunto. Quello dei consumi e dell’impatto è una questione che interessa molto il mondo delle grandi imprese, che hanno obblighi ESG imposti dal regolatore e anche nei confronti degli azionisti.

  • Scalabilità

Se Facebook dovesse effettivamente fare il suo ingresso nel mondo dei NFT è facile aspettarsi dei volumi molto importanti in termini di transazioni. E per questo servirà una rete scalabile e che offra dei costi sostenibili anche per le micro-transazioni. Non è questo il caso di Ethereum, che anche dopo il merge potrebbe continuare a soffrire di questi problemi. E in queste circostanze, almeno per aziende strutturate come Meta Facebook, una scelta come Polygon Matic è ovviamente più facile da percorrere.

Una buona notizia per $MATIC, che con ogni probabilità però inizierà a produrre i suoi effetti se e quando tornerà il sereno in generale sul mercato cripto e più in generale sui mercati finanziari classici.

Matic si conferma protocollo più in forma del 2022

Dalle capatine nel gaming che conta fino ad Instagram e ora anche Meta/facebook. Nonostante condizioni di mercato piuttosto precarie, sembrerebbe essersi avviato per Matic l’anno della definitiva consacrazione. Una consacrazione che permetterà a tutti di guardare al futuro, anche in termini di prezzo, di $MATIC con un certo ottimismo.

Ottimismo che sicuramente sembrerà in opportuno nelle presenti condizioni di mercato, ma che a nostro avviso offrirà i suoi frutti di qui a poco, non appena la grande paura che sta attanagliando i mercati diventerà un ricordo del passato.

Anche se tutti sembrano essere convinti di un bear market impossibile da invertire sul breve, continuano ad arrivare ottime notizie almeno dai protocolli più in salute e, nel caso di Polygon Matic, con una struttura commerciale degna di questo nome alle spalle.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *