Home / Loopring vola a +30% | Il wallet GameStop spinge $LRC

Loopring GameStop

Loopring vola a +30% | Il wallet GameStop spinge $LRC

Giornata niente male per Loopring, come avevamo preannunciato tempo fa, grazie alla pubblicazione del walle tnon custodial targato GameStop. Qualcosa di atteso, che per una volta non ha seguito il classico buy the rumors, sell the news.

Una crescita dovuta, per un protocollo che rimane una delle eterne promesse del mondo cripto e che, da questo impiego, potrebbe riottenere il centro del palcoscenico, che gli manca ormai da tempo. Un buon momento per investirci? Vediamo insieme cosa ha messo in piedi GameStop, quali possono essere le effettive prospettive di questo wallet e che tipo di risvolti può avere per il mondo di $LRC.

Un token che possiamo trovare sulla piattaforma sicura Capital.comvai qui per ottenere un conto gratuito di prova con CAPITALE VIRTUALE ILLIMITATO – intermediario che ci offre il top per fare trading sul breve periodo, sia long che short, grazie ad un assetto altamente professionale.

Possiamo infatti utilizzarlo per fare trading con MetaTrader 4, la piattaforma più utilizzata dai professionisti del trading. Così come possiamo integrare la piattaforma interna web anche con TradingView. Ed è presente anche uno script di intelligenza artificiale che analizza il portafoglio e va a segnalare eventuali problemi nella composizione dello stesso. Con 20€ possiamo passare ad un conto reale.

Loopring sugli scudi: GameStop premia il protocollo

Del fatto che GameStop si sarebbe appoggiata a Loopring e dunque indirettamente ad Ethereum abbiamo già parlato ai nostri lettori, sottolineando come questa mossa da parte di $GME sarebbe stata con ogni probabilità propedeutica per una rinascita di un token legato ad un progetto rimasto un po’ come un’eterna speranza.

E invece i mercati hanno reagito in modo molto interessante a questa notizia: GME ha infatti rilasciato la beta di un wallet Ethereum che farà da sponda al suo nuovo progetto di marketplace per i NFT. Perché questo ha avuto effetti su Loopring? Perché in realtà sarà questo il network a fare da base per il marketplace targato GameStop. E gli speculatori ne hanno approfittato per alzare i volumi di scambio su $LRC e conseguentemente il prezzo, dato che dal lato dell’offerta ci si è trovati piuttosto contratti.

Boom di mercato dovuto all’integrazione diretta della L2 di Loopring

Una crescita che potrebbe essere anche anticipazione di una futura correzione, cosa che spesso accade di fronte a boom del 30% in meno di 24 ore, creando dunque quegli scenari che tanto piacciono ai trader che amano correre qualche rischio sul breve e brevissimo periodo. Chi invece sta pensando di entrare su Loopring per il lungo periodo, farebbe bene a leggere le nostre prossime considerazioni.

GameStop può garantire la rinascita di Loopring?

Dipende. Il gruppo, grazie ad uno degli short squeeze più epici della storia della finanza, ha rimpolpato le casse e rimandato a data da destinarsi la sua dipartita, che sembrava, soltanto 2 anni fa, soltanto una questione di tempo. Una situazione che gli ha permesso anche di riorganizzare le idee e di cercare di abbandonare un settore morente, quello della vendita di videogiochi su supporto fisico e di puntare verso l’hype del momento, ovvero i non fungible tokens.

Chi sposa Loopring oggi in un certo senso sta sposando i programmi di rinascita del gruppo, sicuramente ancora un po’ barcollanti, ma come tutte le situazioni incerte potenzialmente forieri di ritorni importanti, seguendo quella regola fondamentale della finanza che abbina a grandi rischi anche potenziali alti ritorni.

Nel momento in cui scriviamo Loopring rimane dunque un investimento ad alto rischio, da prendere sempre con le pinze e da tenere in considerazione, almeno a nostro avviso, per una parte ridotta del proprio capitale. Questo almeno in attesa di altri sviluppi e di altri accordi per GameStop nel mondo dei NFT.

  • La questione videogiochi e NFT

In realtà la questione della quale non parla ancora nessuno è la possibilità che GameStop possa diventare una sorta di hub per un mondo che è ancora in divenire, ovvero per i NFT che sono collegati ai principali titoli delle case di produzione. Square Enix è lanciatissima e probabilmente farà da apripista a quello che sembrerebbe essere il futuro del settore.

Rimane il fatto che sarà da valutare se GameStop riuscirà o meno ad affermarsi come partner preferenziale per società con le quali ha già lunghi trascorsi, ma che ovviamente gli hanno voltato le spalle passando a metodi di distribuzione, almeno per i videogiochi, che la tagliano un po’ fuori.

Una situazione di difficile lettura – e da monitorare giorno per giorno – per un mondo che rimane forse tra i più eccitanti per chi cerca buoni affari per il futuro di breve, medio e lungo periodo. Vedremo anche quanto riuscirà ad imporsi, in un settore piuttosto affollato come quello dei wallet, il nuovo prodotto di GameStop, che nonostante tutti associno ad Ethereum, in realtà è integrato direttamente con la L2 di Loopring.

  • La questione L2 di Ethereum

Altra questione da valutare rimane quella della lotta tra diverse L2 di Ethereum, che saranno comunque necessarie anche dopo il passaggio di Ethereum a validazione PoS. Per il momento Polygon Matic sembrerebbe essere quella con maggiore vantaggio, ma non è detto che un importante aumento dei volumi del settore non possa premiare anche Loopring. Per farla breve, lasciamo accesi i radar su Loopring, in attesa di ulteriori novità da GameStop e anche da altri comparti. E facciamolo con maggiore convinzione oggi che il mercato sembrerebbe aver trovato un bottom.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *