Home / El Salvador compra 80 Bitcoin | Bukele ancora sulla cresta…

El Salvador Bitcoin - 80

El Salvador compra 80 Bitcoin | Bukele ancora sulla cresta…

El Salvador ha ufficialmente acquistato 80 bitcoin aggiuntivi, da inserire nel proprio patrimonio ad un prezzo medio di 19.000$. Una mossa decisamente a sorpresa, dato che il paese si trova non solo in forte perdita con i precedenti investimenti su $BTC, ma anche in condizioni finanziarie relativamente precarie.

Certo, il prezzo è più che invitante, ma continuano le polemiche verso il primo degli stati sovrani ad aver inserito in cassa Bitcoin e ad averlo accettato come valuta avente corso legale.

Un buon segnale, dato che i personaggi più rappresentativi almeno sulla stampa non hanno abbandonato Bitcoin. Possiamo trovarlo all’interno della piattaforma eTorovai qui per ottenere un conto virtuale gratuito con il TOP degli STRUMENTI per INVESTIRE – intermediario che ci consente di operare con un approccio finanziario su Bitcoin, con strumenti di analisi e operativi di prima fascia.

Abbiamo infatti il CopyTrader, sistema di trading automatico che ci permette di investire copiando i trader più bravi, oppure anche spiando quello che stanno facendo all’interno del mercato. E per chi invece vuole fare per conto proprio abbiamo gli Smart Portfolios, che offrono panieri con Bitcoin e altri tipi di titoli dentro. Con 50$ possiamo passare ad un conto reale.

Altri 80 Bitcoin per El Salvador: l’annuncio di Nayib Bukele

Nonostante un investimento che sul breve periodo non si sia rivelato granché vantaggioso, il presidente di El Salvador ha annunciato l’acquisto di altri Bitcoin, per la precisione 80, che vanno ad aggiungersi a quello che è già un discreto gruzzolo.

Una mossa che non mancherà di suscitare polemiche, in particolare da parte di chi sta accusando di mala gestione Bukele, con un paese con una situazione finanziaria sicuramente non delle migliori. Ma Bukele è anche questo, qualcuno con un certo gusto nell’andare controcorrente e contro il buon senso comune della vecchia finanza, continuando ad alzare la posta di una scommessa che probabilmente pensa di poter vincere.

Dato che la notizia in sé non è poi così articolata, è forse il momento giusto per fare due conti in tasca a El Salvador, anche in relazione a questioni più pressanti per il paese, almeno in termini di debito pubblico.

Situazione finanziaria rivedibile e preoccupante, ma Bitcoin cosa c’entra?

La situazione di El Salvador, basta dare uno sguardo al prezzo al quale vengono vendute le obbligazioni del paese sul mercato secondario, è indubbiamente preoccupante. Complice una situazione internazionale sul piano economico più che instabile, la stessa che ha contribuito al crollo di Bitcoin in termini di prezzo.

In una situazione del genere sono in molti a indicare a Bukele una strategia più attendista sui mercati, messaggio che però non sembrerebbe essere arrivato a San Salvador, con il presidente star di una parte considerevole degli appassionati che continua a fare shopping. Shopping sì, ma di cosa?

Una bussola per capire il comportamento di Nayib Bukele

E qui finiremo per inimicarci qualcuno dei nostri lettori: Bukele utilizza questo tipo di acquisti anche per pubblicità personale sullo scenario internazionale e su questo ci sarebbe ben poco da obiettare. È qualcosa che ci interessa? Non necessariamente, ma è bene prendere le misure agli idoli che periodicamente questa nicchia finisce per crearsi.

Non perché si debba avere per opinione precostituita qualcosa contro Bukele, ma così come siamo abituati a Don’t Trust, Verify per il funzionamento di Bitcoin, dovremmo prenderci le stesse brighe e le stesse abitudini anche nel valutare chi si autodichiara alfiere della causa.

Il rischio, come è accaduto in passato, è di rimanere delusi da politici in cerca di visibilità (non sappiamo se sia o meno il caso di Bukele) e da personaggi che prima o poi fanno comunque prevalere il proprio ego. Ripetiamo: potrebbe non essere il caso di Bukele, ma la personalizzazione delle tematiche riguardanti Bitcoin non ha storicamente portato mai a nulla di buono. Bitcoin, per quanto possa far piacere l’interesse di personaggi potenti o meno, non ne ha bisogno. E prevarrà, questa è la nostra previsione, con o senza l’aiuto degli stati.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

7 commenti

  1. Sono d’accordo con te Gianluca, la causa va sostenuta, Cartago delenda est, ma chi è Cartagine?
    Cartagine è chi ci assedia in questo momento e per difenderci dall’assedio dobbiamo usare molto bene le nostre armi e fare in modo che ci siano il minor numero di caduti in battaglia.
    Un campione di persone che sta le 50 e le 100 persone non è una grande statistica ma da un’idea di come sta cambiando l’opinione su bitcoin, come dire?
    Se prima eravamo in due a ballare l’alligalli ora siamo in 5 o in 7 a ballare o volerlo ballare.
    Ma a queste persone con cui parlo dico sempre, vuoi metterci 1000€ o 500 o 5000, indipendentemente dalla cifra devi pensare in questo momento se tu puoi prendere questa cifra darle un calcio e buttarla in mezzo alla strada e la tua vita quotidiana, mensile o annuale non deve cambiare, non devono esserci ripercussioni, se è così allora fallo.
    Forse sbaglio ma ai tempi Roma e Cartagine erano due grandi potenze oggi noi siamo Roma e siamo piccoli e per vincere ci vuole l’astuzia di Ulisse.
    Forza bitcoin……volevo dire un’altra cosa sulle stable ferme ma non ho tempo ora…….ciao a tutti

  2. sicuramente Bukele e’ uno con le palle. l’ultimo che ha provato a sfidare l’egemonia del dollaro e progettare un’alternativa si chiamava Gheddafi.

  3. Buongiorno a tutto il gruppo e al mitico Gianluca Grossi. Onore a Giorgio, disanima perfetta. Sono d’accordo con Massimo, i progetti di Gheddafi avrebbero destabilizzato il sistema mondiale e reso parte dell’Africa una potenza con cui fare i conti ma le notizie reali qui non arrivano. Purtroppo viviamo in un mondo di disinformazione globale dedito allo sfruttamento senza fine e al controllo dei popoli con sistemi così evoluti che farebbero impallidire il vecchio regime nazista. Chi ha creato Bitcoin si nasconde dietro a uno pseudonimo perchè già all’epoca sapeva benissimo di rischiare la vita e penso che ci sia già una taglia sulla sua testa da parte delle solite lobby finanziarie. Se Bitcoin è qui per rimanere, qualcosa all’interno del sistema finanziario dovrà cambiare. Secondo me, i sostenitori del Dollaro che descrivono Bitcoin come veleno per topi, “Buffet su tutti” hanno pura di qualcosa ma questo è solo un mio parere. Buon business e buona giornata a tutti.

  4. Onore a te Klaus ti ringrazio.
    Informazione?
    Quale?
    Come ho detto su linkedin, il giornalismo si è trasformato in opinionismo, opinioni di altri nella mia testa?
    Mai!!!
    La mia opinione è mia e sono pronto a cambiarla di fronte alla dimostrazione che la mia è sbagliata.
    Un abbraccio a tutti…..
    Buon weekend e Klaus, mi raccomando mandaci una cartolina dall’Austria 🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣una cartolina…..come sono vecchio!!!

  5. Comunque ragazzi con tutto il rispetto mi permetto di correggervi, nessuno vuole togliere l’egemonia al dollaro e vi spiego il perché.
    Vi siete mai chiesti cos’è il metro?
    Il metro unità di misura intendo?
    Ho letto un libro tanti anni fa dove si spiegava che nel 1700 o giù di lì un pazzo ha calcolato il metro ed è sostanzialmente una frazione del meridiano di Greenwich oggi accettato cone unità internazionale.
    Bene tra 200 anni qualche altro pazzo come me si chiederà il perché un satoshi vale 100 dollari 😱 e leggerà un libro che non si caga nessuno dove viene spiegato cos’è un dollaro e perché viene utilizzato internazionalmente come più piccola frazione di un satoshi.
    Quindi mi sembra che nel progetto il dollaro avrà comunque un grande ruolo nella storia.
    Va beh ragazzi dico cazzate ma almeno le dico intelligenti🤣🤣🤣🤣🤣🤣

  6. Buongiorno a tutto il gruppo e al mitico Gianluca Grossi. No Giorgio tu non sei un pazzo, sei un genio e aspetto di leggere le tue previsioni su Bitcoin e come sta cambiando l’economia dopo la sua introduzione. Per quel che riguarda l’Austria quando andrò nel Paradiso delle Coccole vi penserò. Buon business e buona giornata a tutti.

  7. Caro Klaus dico sempre la stessa cosa alla mia compagna, sono genio🤣🤣.
    Per le previsioni mi lusinghi, al massimo possiamo scambiarci le opinioni………a tutta bitcon

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *