Home / Bitcoin: bottom raggiunto? | Crypto Pump in arrivo? – Analisi

Bottom Mercati Bitcoin

Bitcoin: bottom raggiunto? | Crypto Pump in arrivo? – Analisi

Abbiamo trovato il bottom? In un mercato che non è ancora certo che l’effetto contagio sia terminato, è difficile per il momento di parlare di certezze, per quanto diversi guru abbiano già riacceso la macchina della propaganda rialzista.

Criptovaluta.it è ribassista? Assolutamente no, ma la complessità della situazione richiede, almeno a nostro avviso, un approfondimento maggiore, sia in termini di aziende ancora in crisi sia in termini di quello che potrebbe avvenire sui mercati finanziari in generale.

Con oscillazioni che interesseranno i trader più impavidi, cosa che possiamo fare mediante la famosa piattaforma eTorovai qui per ottenere un conto dimostrativo gratuito con servizi premium di crypto auto trading – intermediario che ci offre accesso a 75+ cripto con strumenti di livello professionale, ma adatti anche a chi muove i primi passi sui mercati.

Al suo interno infatti abbiamo anche il CopyTrader, sistema di trading automatico che ci permette di investire nella copia dei migliori operatori sul mercato o anche di guardare nei loro portafogli. Possiamo inoltre sfruttare gli Smart Portfolios che ci permettono di operare su panieri cripto già diversificati, come gli ETF, ma che non hanno commissioni. Con 50$ possiamo poi passare al conto reale.

Bottom arrivato? Per molti sì, ma c’è da ragionare su alcuni punti

Tutti cercano il bottom, ovvero il livello minimo di prezzo di questo ciclo ribassista. Una sorta di Sacro Graal che, nel caso in cui fosse scoperto, offrirebbe non solo vantaggi economici, ma anche prestigio nel settore a chi lo chiamerà per primo.

Incertezza mercati cripto - analisi di Criptovaluta.it
Mercati ancora troppo incerti per esprimersi in termini perentori

Un giochino che in realtà è assolutamente speculare a quello della ricerca del massimo, con tanti che la sparano così grossa e così di frequente che prima o poi l’azzeccheranno, spacciandosi poi per guru dell’ultim’ora. Noi non ci presteremo a questo gioco, e nonostante ci siano diversi segnali del fatto che 19.000$ sia un buon livello di prezzo, invitiamo tutti alla massima calma, in particolare se la scelta fatta adesso dovesse essere all’interno di strategie piuttosto rischiose.

Come?! Criptovaluta.it parla di ulteriori ribassi? No. Stiamo semplicemente dicendo che cercare di time the market, ovvero di prendere il tempo al mercato, è probabilmente follia in situazioni molto meno tese di questa, figurarsi mentre i mercati finanziari sono ancora in subbuglio e mentre tutti i motivi della crisi sono ancora sul tavolo.

La situazione sui mercati finanziari non è ancora chiara

Partiamo dalla situazione più generale: non sembra ci siano ancora elementi per dichiarare il picco di inflazione. Perché è così importante per i mercati finanziari? Semplice: perché permetterebbe a Fed un approccio più morbido. E dunque a tornare sui passi di una strategia hawkish che è stata in parte responsabile del crollo dei mercati, tanto per quanto riguarda il mondo delle criptovalute e di Bitcoin, quanto invece per quanto riguarda il mercato azionario.

  • Tassi di interesse

Su questo ci siamo già espressi in modo piuttosto approfondito negli scorsi giorni e nelle scorse settimane. È un’equazione pressoché matematica: più salgono i tassi, più i mercati di rischio soffriranno. E fino a quando saliranno i tassi? Secondo quello che dice Powell fino a quando l’inflazione non risponderà abbassandosi. E dunque, sfidiamo chiunque dei nostri lettori, per ora non può saperlo nessuno.

  • Qualcuno contesta queste politiche

E ci dovremmo ragionare, perché sono comunque spunti interessanti: l’inflazione europea, secondo diversi commentatori, non è da eccesso di domanda ma legata ai problemi di approvvigionamento delle materie prime. Se è effettivamente così, operare con un aumento dei tassi sarebbe inutile, se non controproducente.

Dall’altro lato sappiamo ormai tutti che lo spazio entro il quale può muoversi BCE è molto più stretto. Perché alcuni dei debiti sovrani non potrebbero reggere rialzi troppo importanti. Anche questo, per quanto irrilevante sia in realtà il continente europeo in termini economici (qualcosa con il quale dovremo arrivare a patti, per quanto qualcuno potrebbe risentirsi).

  • In una situazione del genere chi può sentirsi sicuro del bottom?

Secondo noi nessuno, o almeno nessuno può farlo con cognizione di causa, per quanto ripetiamo che in redazione abbiamo avuto, basata sui dati, la sensazione che 19.000$ fosse ormai supporto piuttosto solido, magari non in senso tecnico, ma comunque utile per cominciare a sviluppare delle strategie.

Il momento del trading? Solo per chi capisce i rischi

Saremo controcorrente anche in questo, ovvero nell’avvertire tutti della situazione ancora rischiosa, nonostante un lunedì di leggera ripresa e in verde per Bitcoin. Un lunedì comunque anomalo, con le borse americane chiuse per la Festa dell’Indipendenza.

Per molti un altro segnale buono, perché il 4 luglio è stato raramente un buon giorno per Bitcoin, spesso al termine di brevi fasi calanti. I conti si faranno con maggiore chiarezza probabilmente domani, alla riapertura di quello che oggi è forse l’unico mercato che conta, sia per la finanza tradizionale, sia per quanto riguarda il mondo cripto.

Con ogni probabilità continueremo a vedere relativa volatilità in un intervallo piuttosto ristretto, condizione sulla quale chi ha le capacità per farlo può farlo con Capital.comvai qui per ottenere un conto virtuale gratuito e con CAPITALE DI PROVA ILLIMITATO – che ci offre i migliori strumenti per muoverci all’interno di un mercato ancora così incerto. Abbiamo a disposizione all’interno di questo intermediario MetaTrader 4 e TradingView, insieme al WebTrader che include anche intelligenza artificiale. Con soli 20€ possiamo passare ad un conto reale.

Per chi guarda al lungo periodo è ininfluente

Sganciamo l’ultima metaforica bomba in controtendenza: per chi sta facendo dei piani di accumulo su Bitcoin o anche su altre cripto, la situazione di mercato attuale non deve essere granché preoccupante. Perché il time the market è, come abbiamo detto poco sopra, una follia.

Se si accumula poco ogni mese e questa è stata la scelta presa in tempi più felici per il mercato, non ci sono sostanzialmente motivi per interromperla. Dopotutto chi l’aveva scelta lo aveva fatto nella salute e nella malattia, nella buona e nella cattiva sorte. Sempre tenendo conto del fatto che il mercato cripto e Bitcoin è, sul piano finanziario, piuttosto rischioso.

Certo che Bitcoin a meno di 20.000$ per molti è qualcosa di incredibilmente allettante. Come sempre, attivare il cervello prima di attivare il cuore o, per altri, l’avidità.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

10 commenti

  1. ci sono diversi nomi di peso come Musk che hanno chiamato il minimo nelle ultime due settimane, dicendo che a questi prezzi comprano. d’altronde quando giunge il tempo in cui le aziende falliscono i prezzi sono fuori controllo e scoppiano i conflitti, i manuali di borsa insegnano che e’ un buy.

  2. il problema piuttosto e’ che la maggioranza di noi ha comprato, o meglio ricomprato dopo il top, a prezzi ben piu’ alti di questi, ritenendo impensabile una debacle di tale portata.

    • La crisi generale rigurda aimhe tutti i settori ; e le crypto con bitcoin , sui quali molti hanno investito per mero scopo speculativo, non hanno retto a causa dle forti vendite.

  3. Luigi mi spiace deluderti ma io l’anno scorso ho speculato su alcune cripto, il tutto il guadagno l’ho usato per acquistare bitcoin e una parte della mia posizione l’ho acquistata a un prezzo più alto però devo dire che brutalmente detto di tasca mia ho messo molto meno e ora sto mediando pian piano……..ma questo è il lato finanziario della storia e la mia è stata solo fortuna forse, ma se crediamo in quello che stiamo facendo dobbiamo stringere i denti e rimanere saldamente in sella………un caro saluto a tutti voi guerrieri……

  4. Io ho acquistato bitcoin a 60k $ cosi come Ethereum a circa 3k $, certo una mossa da novellino, ma sono posizioni in long term (minimo 5 anni) e quindi non mi spaventano nè questi prezzi bassissimi nè queste turbolenze di mercato. Certo è che il nostro Gianluca potrebbe aver ragione sul fatto che il bottom non sia ancora raggiunto per i mercati ed ecco perchè io sono ancora fermo sull’acquistare, ma sono pronto a farlo appena ne avró la sensazione. Next, acquisto azioni Apple poi si vedrà…

  5. Buongiorno a tutto il gruppo. Avevo già segnalato, non ricordo se in un commento su criptovaluta.it o su un’altra community che aumentare troppo i tassi non aveva senso e che la FED non sapeva proprio che pesci pigliare e avrebbe fatto meglio riversare liquidità sui mercati dato che ormai la recessione fa parte del nostro stile di vita essendo abituati a vivere secondo i piani delle solite lobby bancarie che ci vorrebbero sempre più poveri e indebitati. Meno male che ci sono le cripto e Bitcoin che non può essere controllato dalle banche centrali e dai governi altrimenti eravamo come quella mandria di mucche che per poter essere libere avevano la possibilità di scegliere due vie d’uscita ma non sapevano che tutte due le vie portavano al macello. Un saluto a tutti i guerrieri, mi piace, per tredici anni ho fatto arti marziali e un saluto come questo mi piace. Sempre in guardia e adattiamoci alle mosse del nemico. Naturalmente un saluto al mitico Gianluca Grossi.

    • Mitico Klaus, quando ero giovanotto ho fatto per 5 anni nippon kempo, non so se conosci……tu che arte marziale hai praticato?

      • Ciao Giorgio per tre anni mi sono allenato con il papà di un mio amico che era un ex mercenario mi insegnava delle tecniche di difesa personale con un mix di arti marziali poi mi sono iscritto alla scuola di Wing Chun dove ho frequentato per dieci anni e fatto molte lezioni private e ogni tanto ci trovavamo con quelli che praticavano il Muay Thai perchè il mio istruttore era amico di Alfio Romanut che era l’allenatore di Giorgio Petrosyan e devo dire che è stata una bella esperienza allenarsi con il campione del mondo. Ora Giorgio ha aperto una scuola di arti marziali a Milano. Per quel che riguarda il Wing Chun a LIvorno si trova l’accademia di arti marziali. Sto pensando di riprendere mi piacerebbe iscrivermi a EBMAS che è una scuola di arti marziali creata da un ex allievo di un maestro cinese di Wing Chun. Per me tutte le arti marziali sono belle ma il Wing Chun era quella che si adattava di più a me. Un saluto a te e a tutti i guerrieri delle cripto. E naturalmente un saluto al mitico Gianluca Grossi.

        • Si so chi è Petrosian, va beh tu sei dei corpi speciali io molto meno, io amo le arti marziali giapponesi e la cultura medievale giapponese in generale, a me hanno fatto molto bene le arti, mi hanno insegnato la disciplina le consiglio a tutti i giovani, ora sono paffutello e tutto scassato quindi non potrei riprendere purtroppo.
          Viva noi guerrieri delle cripto viva bitcoin e come dici sempre tu viva il mitico Gianluca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *