Home / Champagne e NFT Bored Ape! | La curiosa proposta di Avenue Foch

CHAMPAGNE BAYC

Champagne e NFT Bored Ape! | La curiosa proposta di Avenue Foch

Una bottiglia di Avenue Foch del 2017 è stata venduta per 2.5 milioni di dollari. L’operazione fa così guadagnare al prezioso contenuto i galloni di champagne più costoso del mondo. La magnum, in tiratura unica, è accompagnata da Non fungible Token a firma BAYC e Sneaky Vampire Syndicate.

Ad aggiudicarsi il premio Pietro e Giovanni Buono, collezionisti e trader avvezzi al mondo cripto, che vedono nel pacchetto NFT in dote alla bottiglia un interessante investimento.

Altro segno del fatto che nonostante un momento piuttosto complicato sui mercati, alcuni brand di prima fascia continuano a dominare la scena e a conquistare reach. E possiamo investire anche sui network che li sopportano con eTorovai qui per ottenere un conto virtuale gratuito con la possibilità di test con CAPITALE DI PROVA di 100.000$ – intermediario che ci offre non solo i migliori token del mondo NFT ma anche 75+ cripto asset scelti tra i migliori sul mercato.

All’interno di questo intermediario possiamo trovare anche strumenti quali il CopyTrader, che ci permette di copiare i migliori investitori con un solo click oppure di spiare ogni loro mossa. E con gli Smart Portfolios potremo investire in panieri diversificati di cripto, senza costi aggiuntivi. Con 50$ possiamo passare ad un investimento reale.

Champagne e Bored Ape: la ricetta per l’offerta milionaria

Mig è un’artista digitale alla cui mano si deve il design delle scimmie di Bored Ape Yacht Club e dei vampiri di Sneaky Vampire Syndicate. Il nostro lavora sotto pseudonimo, preferendo lasciare fama e onori alle sue creazioni: i suoi disegni sono tra i NFT di stampo pop più costosi in circolazione. Tanto costosi e tanto popolari da finire sull’etichetta di un Avenue Foch del 2017, messa in vendita alla stratosferica cifra di 2.500 ETH su OpenSea.

Quella che ad oggi è la bottiglia di champagne più costosa al mondo è finita nelle mani di Pietro e Giovanni Buono, italianissimi trader di criptovalute e appassionati collezionisti che hanno concluso l’affare con Shammi Shinh, volto noto nell’ambiente delle bollicine di lusso.

BAYC e Champagne
BAYC porto sicuro per i grandi capitali

La magnum in questione è corredata da cristallo Swarovski ma soprattutto da Non Fungible Token provenienti da Bored Ape Yacht Club e Sneaky Vampire Syndicate. Cinque opere del buon Mig fanno bella mostra di sé e certificano la proprietà di bottiglia e opere dei felici possessori, che entrano di diritto nell’esclusivo club di Eminem, Snoop Dogg e tante altre celebrità.

Tutto a buon fine: segno che…

A quanto ci è dato sapere i due imprenditori hanno chiuso la trattativa con Shammi Shinh in privato, versandogli il dovuto in dollari americani.

Il mondo degli investimenti sta attraversando un periodo di forti turbolenze. I vecchi paradigmi stanno cambiando velocemente e chi può investire cerca oggi un porto sicuro per conservare le proprie ricchezze. La tecnologia NFT è certamente un ottimo esempio in tal senso.

Le parole di Giovanni Buono sono significative: l’aver concluso in dollari ha portato nelle casse di Shinh una discreta quantità di denaro, che certamente finirà nel suo wallet per essere di nuovo investito in compravendite cripto. Tra gli asset dei due italiani figura invece un pezzo da collezione trasversale: farà gola agli appassionati di alcolici e ai trader cripto più in generale.

Esempi di questo tipo iniziano tra l’altro a essere non così rari: proprio la scorsa settimana via abbiamo raccontato della bottiglia di whisky più rara al mondo, venduta su BlockBar, marketplace NFT di superalcolici di lusso.

L’operazione di Pietro e Giovanni Buono oltre a far segnare un record nel mondo delle bollicine rappresenta anche un forte segnale di fiducia verso il comparto delle criptovalute in generale, con i trader più esperti che cercano nella blockchain un modo per mettere al sicuro i propri averi.

Info su Paolo Sorgi

Appassionato di NFT, metaverse e cripto legate ai motori, Paolo segue per criptovaluta.it anche il settore del gaming e della musica legata alla blockchain.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *