Home / CryptoCompare lancia nuovo indicatore sugli Exchange

cryptocompare

CryptoCompare lancia nuovo indicatore sugli Exchange

In un proprio comunicato stampa CryptoCompare ha annunciato di essere in procinto di lanciare il proprio primo Exchange Benchmark. Un indicatore che, sempre secondo quanto afferma lo stesso operatore, sarà realizzato con The Block e valuterà più di 100 exchange attivi, analizzandone le caratteristiche di affidabilità.

Non è certamente un caso che CryptoCompare abbia compiuto nuove mosse in questo comparto, considerato che la società è sempre stata piuttosto attenta nell’offrire nuove soluzioni alle crescenti esigenze di mercato.

E’ Coinbase l’exchange più affidabile

In tal senso, giova rammentare come nelle ultime settimane siano stati pubblicati alcuni dossier che hanno fatto luce sui volumi di trading annunciati dagli exchange, che in buona parte sarebbero “gonfiati”. Secondo una ricerca Bitwise pubblicata a marzo, ad esempio, ben il 95% del volume di trading di Bitcoin segnalato dagli operatori era stato “creato artificialmente”. Le ricerche di The Block hanno invece dimostrato che fino all’86% dei volumi degli exchange di criptovaluta erano probabilmente falsi.

Come parte integrante della propria analisi, CryptoCompare ha poi condiviso la classifica dei 10 exchange ritenuti più affidabili, classificati in base alla struttura legale, al monitoraggio del mercato e alla qualità dei servizi. Sulla base di ciò, è emerso che Coinbase sia l’exchange più affidabile, con un punteggio di 60,3, davanti a Poloniex (59,9) e Bitstamp (59,6). Nella top ten, in ordine, troviamo anche bitFlyer, Liquid, it Bit, Kraken, Binance, Gemini e Bithumb.

Charles Hayter, co-fondatore e CEO di CryptoCompare, ha presentato il CryptoCompare Exchange Benchmark come una risposta alle crescenti preoccupazioni dell’industria degli Exchange, a causa della mancanza di metriche affidabili per la valutazione degli operatori. Proprio per questo motivo, l’indicatore può effettivamente contribuire a portare maggiore trasparenza in questa asset class digitale, migliorando il processo decisionale per tutti i partecipanti a questo mercato.

Segnaliamo che Exchange Benchmark utilizza più di 30 metriche di confronto, impiegando un approccio qualitativo e quantitativo nella valutazione degli operatori, con determinanti sottoposti a periodiche revisioni. T

Info su Roberto Rossi

Giornalista pubblicista, specializzato in tematiche economiche e valutarie. Appassionato di fintech, è consulente degli investimenti finanziari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *