Home / Sam Bankman-Fried “libero” | Ha pagato 250 milioni di cauzione

SBF LIBERO SU CAUZIONE

Sam Bankman-Fried “libero” | Ha pagato 250 milioni di cauzione

AGGIORNAMENTO: Sam Bankman-Fried ha ottenuto un personal recognizance bond. Questo tipo di cauzione permette di essere liberi senza pagare praticamente nulla. Il debito si innescherà nel caso in cui non dovesse presentarsi all’udienza. In quel caso saranno i genitori e gli altri due firmatari a pagare.

Sam Bankman-Fried verrà rilasciato dietro il pagamento di una cauzione. È questa l’ultima notizia che arriva dagli USA, che parla di una richiesta monstre di 250 milioni di dollari, che però SBF sarebbe più che disposto a pagare.

Somma che ha innescato il solito giro di polemiche, questa volta dall’ignoranza più che dalla sete di sangue, e che andrà spiegata alla luce di quanto sta effettivamente avvenendo dalle parti di New York. Tra le altre cose Sam Bankman-Fried sarà sottoposto ad un regime non di libertà assoluta.

Potrà così prepararsi al processo presso l’abitazione dei genitori, abitazione che come vedremo è entrata a far parte dell’accordo anche economico tra le procure e SBF. Con ogni probabilità l’accordo per la cauzione era stato già raggiunto prima che Bankman-Fried decidesse di rinunciare a qualunque tipo di opposizione all’estradizione richiesta dagli Stati Uniti.

Cauzione da 250 milioni di dollari per Sam Bankman-Fried, che pagherà se…

O meglio, pagherà probabilmente soltanto in parte, ricorrendo al finanziamento di terzi dietro il pagamento di un’importante commissione, oppure ancora offrendo garanzie di altro tipo alla corte, dato che la tipologia di cauzione per questo tipo di situazioni può non prevedere il pagamento immediato ma soltanto nel caso in cui dovesse essere violata la cauzione stessa. Ma andiamo con ordine: secondo quanto riportato da diverse testate USA, l’ex CEO di FTX, al secolo Sam Bankman-Fried avrebbe ottenuto al ritorno negli Stati Uniti la libertà su cauzione.

Chi ha pagato la cauzione?

Il prezzo della cauzione sarebbe stato fissato a 250 milioni di dollari, o se preferite 1.000 volte più alto di quanto richiesto invece a Caroline Ellison e Gary Ward, le altre due persone con ruoli apicali all’interno di Alameda e FTX.

  1. Dove ha trovato il denaro Sam Bankman-Fried?

In realtà il funzionamento delle cauzioni negli USA è relativamente complesso, nel senso che intorno ad esse si sono sviluppati servizi, anche finanziari, che permettono a chi non può affrontare il pagamento di procedere per altre vie. Secondo le prime indiscrezioni i genitori avrebbero ipotecato la propria abitazione, per un controvalore di circa 4 milioni di dollari. Il resto dell’impegno sarebbe arrivato invece da due altre persone per il momento non precisate.

Non è chiaro ancora se SBF si sia rivolto ad agenzie che offrono il pagamento della cauzione dietro una commissione fissa che va dal 6% al 10%, oppure se abbia trovato persone in grado di bloccare somme di questo tipo fino al processo. Il pagamento non è anticipato secondo diverse fonti USA e i soggetti coinvolti sono soltanto impegnati a versare la somma nel caso in cui SBF non dovesse comparire davanti alla corte.

Sta di fatto che non é stato stato lui personalmente a versare la cauzione, cosa che è diventata oggetto di dibattito in quanto lo stesso SBF aveva affermato di avere a disposizione circa 100.000$ in termini di patrimonio personale.

  1. Che tipo di libertà gli verrà concessa

Sarà praticamente in un regime di arresti domiciliari all’interno della casa dei propri genitori in California, la sua posizione sarà sempre nota alle forze dell’ordine e sarà probabilmente sorvegliato. Non avrà diritto, al contrario di quanto invece è stato concesso a Caroline Ellison, a viaggiare all’interno degli Stati Uniti per la loro parte continentale.

  1. Il trattamento riservato agli altri

Possiamo anche mettere in prospettiva casi, se vogliamo, simili. A Bernard Madoff fu accordata una cauzione di “soli” 10 milioni di dollari. Una cauzione identica, ovvero di 250 milioni, fu invece accordata a Michael Milken. Sulla stampa specializzata in cronache giudiziarie negli USA ci si chiede però se sia stato questo il modo corretto di procedere con SBF, dato che ad esempio a Ghislaine Maxwell è stata negata la cauzione, così come viene negata a casi che rispetto a quello che vede coinvolto SBF hanno il carattere di quisquilia.

Probabile un accordo negoziato quando SBF era ancora alle Bahamas

Almeno a grandi linee, o per quanto riguarda la garanzia che sarebbe stata offerta libertà su cauzione se SBF avesse deciso di tornare sua sponte dalle Bahamas. Difficile pensare che Sam Bankman-Fried, nonostante le pessime condizioni carcerarie alle Bahamas, abbia deciso di farsi trasferire negli USA senza battere ciglio.

C’è poi la questione dell’udienza per fissare la cauzione, che è stata riportata in alcuni stralci da Inner City Press.

Questo individuo non ha precedenti penali e ha forti legami con questo paese, la sua famiglia vive qui. Non ha avuto comportamenti violenti in passato. È un cittadino. È un primo arresto. Ha anche notorietà sufficiente da non permettergli di operare transazioni finanziarie… e questa notorietà limita anche le sue possibilità di fuga, dato che verrebbe riconosciuto. Permetterò dunque il rilascio…

Queste sono le parole del giudice Gorensein, che ha presieduto l’udienza. Parole che prima di far da innesco a teorie del complotto devono essere lette tenendo conto del fatto che tra procura e avvocati di SBF esisteva un accordo.

Dove passerà la semi-prigionia SBF?

Nella casa dei suoi genitori a Palo Alto, California, nei pressi della Stanford University, che è poi dove lavorano (o sarebbe meglio dire lavoravano) in qualità di professori entrambi i genitori dell’ex CEO di FTX.

Sicuramente un ambiente più confortevole delle prigioni bahamiane o anche del non troppo gradevole carcere di Brooklyn, dove sarebbe stato altrimenti ospitato in attesa del processo.

L’articolo è stato aggiornato con ulteriori dettagli sul pagamento eventuale solo nel caso in cui SBF dovesse non rispettare l’ordine di comparizione.

Info su Gianluca Grossi

Capo-redazione ed analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti
Notificami
guest

10 Commenti
Più votati
Più nuovi Più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
jacopo
jacopo
1 mese fa

Ma siamo pazzi?!?!? E tutti tranquili senza dir nulla????
Ma vi rendete conto che adesso dovrà fare un altro account di League of Legends perchè ha cambiato zona del mondo?!? O chiedere il trasferimento del vecchio, ma sono 2600 Riot Points eh!!!!

Rido per non piangere. Com’è che faceva quello stornello?

Muore la quaglia, il pipistrello
muore la rana e pure il cammello
muore la gente piena di guai….
ma i ***** ** **** non muoiono vanno in galera mai 🙂

Non che io gli auguri la morte, sia chiaro… ma ragazzi, in questo mondo se hai i soldi in gabbia non ci vai davvero (quasi) mai. Diciamo che ha dato “solo” 25 milioni di dollari di anticipo, cioè il 10%. E la casa ipotecata di mamma e babbo ne vale 4, ok. Ma gli altri 21, chennesò?
ODDIO MA E’ UNA CONGIURA, 21 MILIONI!!! COME I BITCOINNNNNN!!!
Ahahaha ma come mi vengono?!?
Vado a dormire che è meglio, troppa simpatia tutta in un solo post sconvolge anche me

Però avete visto che gusto nel vestire adesso? Basta t-shirt e pantaloncini da nerd pieno di soldi, camicia e jeans sempre da bbbravo ragazzo!

jacopo
jacopo
1 mese fa

Oppure casa dei genitori è messa lì per continuare l’opera di ripulitura del personaggio (eh lo so, inizio a pensar male un po’ troppo spesso). “Guardate che bella famiglia, i genitori poverini hanno ipotecato la casa per il loro piccolo”… fanno tutti i grossi quando hanno i milioni, ma poi tornano alle sottovesti di mamma e babbo quando vengono sculacciati

giuseppe
giuseppe
1 mese fa

può pagare in FTT token 🙂 🙂 , questa storia è contornata da figure molto losche sicuramente. Voglio vedere il finale, tutti quei soldi spariti , le donazioni politiche che dicono verranno restituite ahahah . Altro che Quadriga CX , qua Netflix può fare una serie da 20 stagioni

Valerio
Valerio
1 mese fa

Sinceramente non capisco il comportamento del giudice che prima dice che SBF è quasi un “cittadino modello” poi gli commina una cauzione da 250 milioni di dollari.
Dov’è il senso di ciò?

Valerio
Valerio
1 mese fa

Perché allora imporgli una cauzione così spropositata se non è violento né ingestibile?

jacopo
jacopo
1 mese fa
Reply to  Valerio

“Perchè ha frodato gente per 9 miliardi di dollari” potrebbe essere una possibilità 😛

Valerio
Valerio
1 mese fa
Reply to  jacopo

Maddoff mi pare abbia fatto una frode molto più sostanziosa, eppure come si legge nell’articolo, la cauzione era una frazione minima rispetto a quella di SBF. Cioè sembra che l’importo viene deciso un po’ a sentimento ecco.