Home / CRO: il 2023 inizia in verde | Attenzione al supporto – può scendere del 60%

CRO: il 2023 inizia in verde | Attenzione al supporto – può scendere del 60%

Il 2023 per Cronos (CRO), il token nativo di Crypto.com è ricominciato dall’area dei minimi dove sta tradando dagli inizi dello scorso Dicembre. Attualmente quota 0,05745$ mentre i minimi erano stati toccati il 16 Deicembre a 0,0548$.

Il 2022 per Cronos si è chiuso con -90%. Aveva iniziato l’anno con una quotazione di 0,5830$ ma nel corso dei mesi è solo interrottamente sceso, facendo segnare 9 mesi in rosso su 12.

Cronos paga il contraccolpo del fallimento di FTX

I due mesi peggiori sono stati Maggio con -47,70% e poi Novembre con -42,77% in tutte e due le situazioni abbiamo avuto due eventi esogeni alla vita di Cronos. Rispettivamente nel primo caso, il crash di Terra Luna, mentre il nel successivo il default di FTX e Alameda Research.

Sicuramente il danno maggiore è arrivato dal fallimento di FTX, che ha messo in cattiva luce tutto il comparto degli exchange. Molti investitori ed utenti hanno preferito trasferire le loro crypto su wallet esterni agli exchange, lasciando il minimo indispensabile per il trading.

Oltretutto in quei giorni dello scorso Novembre, si era diffuso il timore che il crollo di FTX potesse contagiare l’intero comparto e Crypto.com è stato uno uno di quelli su cu sono caduti i maggiori timori.

Tuttavia a fronte di ingenti richieste di prelievo che si sono susseguite nelle settimane successive, Crypto.com ha sempre assolto alla sua obbligazione, rimborsando tutti e tutto. Ciò dovrebbe aver contribuito a dipanare dubbi sulla sua solvibilità.

Il prezzo è nuovamente sull’area supportiva

CRONOS
Cronos (CRO) – Weekly del 02-01-2023

La realtà ci dice, che invece il prezzo di Cronos non ha avuto quella reazione rialzista che si poteva ipotizzare, soprattutto nell’ultima parte dell’anno. Dal grafico weekly possiamo vedere come il prezzo sia nuovamente su un’area supportiva, che risale a Dicembre 2020 e toccata in spike a Novembre con un minimo annuale a 0,5360$.

Questa zona supportiva la possiamo indicare come compresa tra 0,055 e 0,520$. In passato questa area ha fatto partire il prezzo di CRO al rialzo e non è più stata testata.

Rischio discesa di un ulteriore 60%

Un eventuale break down di Cronos, sotto il livello di 0,052$ potrebbe avviare un’ulteriore discesa del prezzo verso il supporto statico successivo, che passa ben più in basso, verso area 0,019 – 0,021$. Una discesa verso questo livello di appoggio, comporterebbe un crollo di CRO di un ulteriore 60%. Una discesa di questo tipo riporterebbe il prezzo verso livelli di Marzo 2020.

Cronos deve puntare al break out della resistenza statica a 0.063$

CRONOS

A questo scenario ribassista, dobbiamo però contrapporre l’ipotesi che il supporto tenga e Cronos faccia un rimbalzo. Su un grafico daily, possiamo vedere che ieri il prezzo ha fatto una candela verde ed ha una prima resistenza statica che passa a 0,63$.

Sostanzialmente ci troviamo ancora nella situazione indicata nella nostra ultima analisi del 19 Dicembre Crypto.com e token Cronos ancora deboli | prima resistenza CRO a 0.063$. Solo con un break out di questo livello potremmo andare a ragionare su livelli superiori che sono evidenziati sul grafico, ed attualmente alti dal prezzo attuale.

Info su Alex Lavarello

Profesional Trader, Analista tecnico, Socio SIAT, ha operato presso le sale trading di Twice Sim e poi IWBank.
Iscriviti
Notificami
guest

1 Comment
Più votati
Più nuovi Più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Luca
Luca
28 giorni fa

Praticamente può salire e può scendere