Home / Analisi prezzi Ethereum | Segnale short dalle resistenze

Analisi prezzi Ethereum | Segnale short dalle resistenze

Le quotazioni di Ethereum (ETH) stanno godendo già da alcuni giorni di una ritrovata predisposizione rialzista. A partire dal minimo fatto registrare il 19 dicembre scorso a 1151 contro dollaro USA, i prezzi della crypto hanno preso il largo spingendosi fino al picco relativo odierno di quota 1326. L’incremento di valore del token, in questi 22 giorni, è stato pari al +15% circa.

Le difficoltà, almeno per quanto riguarda l’aspetto tecnico del rialzo, rischiano di giungere per ETH proprio durante questo inizio di settimana. Gli scambi si stanno infatti rapidamente avvicinando alla zona ove stazionano le prime resistenze tecniche di breve periodo, a ridosso della linea dei 1350 dollari. Proprio in corrispondenza di tale livello sono stati infatti toccati i massimi più significativi degli ultimi due mesi, quelli toccati il 10 novembre a 1347.67 ed il 14 dicembre a 1349.80.

ETH/USD, grafico a candele settimanali. Prezzi fino al 09/01/23, ore 14.26, last 1321.37

Su grafico a candele weekly possiamo appurare come la maggior parte degli scambi delle ultime 5-8 settimane si sia effettuata attorno ai 1245 dollari. Questo significa che la fetta maggiore degli operatori che si muovono nel breve periodo si trova attualmente in situazione di profitto, e potrebbe essere tentata dal prendere beneficio, soprattutto in caso di tentennamenti del mercato al raggiungimento delle resistenze.

Sempre restando al grafico settimanale, notiamo inoltre la persistenza di proiezioni ribassiste che si spingono fino al test dell’area dei 1000 dollari. Tali proiezioni sono da considerare ancora attive in quanto, da novembre in poi, non si sono registrate rotture di resistenze degne di nota, nonostante il sentiment positivo tra gli operatori di cui abbiamo discusso nelle ultime ore.

Spostandoci su grafico a barre da 30 minuti possiamo renderci conto di come i prezzi siano ormai già arrivati al cospetto della prima resistenza di breve periodo, situata a 1335/1338. Sia tale resistenza che quella principale, disposta adesso a 1407/1415, costituiscono potenziali punti di ripartenza del ribasso. Si tratta infatti dei livelli ove, in base all’analisi tecnica, si presuppone siano concentrati in questo momento i venditori.

ETH/USD, grafico a bare da 30 minuti. Prezzi fino al 09/01/23, ore 11.47, last 1324.18

Lo spazio compreso fra le resistenze menzionate ed il supporto intermedio di area 1228/1243 è area di probabile distribuzione. Significa che ci aspettiamo ripetuti cambi di tendenza fra questi livelli per almeno un paio di giornate, in preparazione alla rottura ribassista del supporto. Le proiezioni aggiornate puntano ad un target situato a 1125/1126.

Dopo il raggiungimento del target dovremo attendere la formazione di segnali dal mercato prima di aggiornare di nuovo l’analisi. Potrebbero infatti verificarsi, successivamente, le condizioni per una nuova ripartenza rialzista.

Il segnale tecnico è short da prezzi non inferiori a 1302. Lo scenario descritto verrebbe annullato e rivisto solo nell’eventualità di rottura della seconda resistenza, mediante una chiusura su grafico a 30 minuti superiore a 1415. Mentre sono le 15.19 CET di lunedì 9 gennaio, ETH viene scambiato sui migliori Exchange mondiali a 1322 dollari, in incremento del +2.59% su base giornaliera.

Info su F. Dalla Bona

Analista tecnico indipendente. Dal 2002 è autore di analisi per testate web, consulenti finanziari e traders privati. Opinionista TV su ClassCNBC, di formazione informatica, si occupa di personal tutoring e sviluppo di Trading Systems.
Iscriviti
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments