Home / News / Bitcoin.com, nuovo exchange per Bitcoin & co. ci “paga” per fare trading: la nostra opinione!
bitcoin.com

Bitcoin.com, nuovo exchange per Bitcoin & co. ci “paga” per fare trading: la nostra opinione!

Da qualche ora Bitcoin.com ha messo a disposizione dei propri utenti il proprio servizio di exchange, una piattaforma nella quale è possibile scambiare delle criptovalute e costruire il proprio portafoglio di asset digitali.

Il lancio di Bitcoin.com è stato accompagnato da una serie di vantaggi e di funzioni dedicate non certo sottovalutabili, come la possibilità di essere “pagati” per fare trading.

Ma è davvero così? Il nuovo exchange di Bitcoin.com funziona veramente?

Chi è Bitcoin.com

Andiamo con ordine. Bitcoin.com è un sito internet che si occupa di fornire informazioni su Bitcoin, la criptovaluta più nota e capitalizzata al mondo, e Bitcoin Cash, il “frutto” del suo originario fork. Cura altresì delle informazioni sull’intero mercato criptovalutario, con una costanza di approfondimento che l’ha fatto diventare uno dei punti di riferimento globali per tutti coloro i quali desiderano saperne di più su questo mondo.

L’exchange di Bitcoin.com

Partendo proprio da tale popolarità Bitcoin.com ha scelto di lanciare il suo exchange, una nuova piattaforma di trading criptovalutario che permetterà di negoziare alcune delle criptovalute più famose:

  • Bitcoin
  • Bitcoin Cash
  • Tether
  • Litecoin
  • Ripple
  • Tron
  • Zcash
  • Stellar
  • EOS

La società ha anche annunciato che presto questo elenco subirà un allungamento, al fine di aggiornare le opportunità di trading con le ultime tendenze dell’ecosistema criptovalutario.

Exchange Bitcoin.com: la nostra opinione

Chiarito quanto sopra, rimane da comprendere se l’exchange di Bitcoin.com possa o meno avere la meglio sulla concorrenza o, quanto meno, ritagliarsi in uno spazio in un mercato che risulta essere fondamentalmente dominato da alcuni big.

I punti di vantaggio, a nostro giudizio, sono abbastanza numerosi. L’exchange di Bitcoin.com può infatti vantare sul fatto che:

  • la community è già presente grazie all’opera di condivisione informativa effettuata dal sito internet;
  • il brand di Bitcoin.com si è fatto favorevolmente riconoscere nel corso degli ultimi anni;
  • in un primo periodo promozionale, fino agli inizi di dicembre, i trader che aprono un nuovo account potranno approfittare di commissioni negative dello 0,3% (in altri termini, verranno pagati per fare trading online sulle criptovalute);
  • l’elenco delle criptovalute a disposizione non è il più ampio, ma è sicuramente sufficiente per poter soddisfare la maggior parte delle esigenze degli investitori;
  • offre un servizio di wallet anche “cold”, per migliorare il livello di sicurezza del deposito;
  • propone anche uno strumento per il mining, con diversi piani di “noleggio” di attrezzature hardware condivise in cloud.
Bitcoin.com
Bitcoin.com e il suo exchange: conviene veramente o è meglio puntare su altre piattaforme?

Conviene veramente?

Certo è che buona parte delle caratteristiche che Bitcoin.com propone alla propria clientela sul proprio exchange non sono proprio delle vere novità, e che dunque sarà difficile per Bitcoin.com, terminato il periodo promozionale di commissioni negative, giocare un ruolo di rilievo nei confronti dei competitors.

Gli spread sui principali cambi, così come i piani commissionali “a regime”, non sono tra i più bassi sul mercato. Altri elementi, come le formule di assistenza e la tenuta della piattaforma quando i volumi inizieranno a crescere, potranno invece essere testati solamente con il passare delle settimane.

Ad ogni modo, per il momento, l’elenco dei potenziali benefici di questa piattaforma è piuttosto vario ed eterogeneo. La procedura di apertura del conto è inoltre semplice e immediata: la abbiamo sperimentata per voi e… ne parleremo in una prossima guida completa.

Per il momento, salutiamo con favore l’arrivo di questo nuovo exchange, e lo terremo sotto controllo per poter verificare quali saranno i principali riscontri operativi. Continuate a seguirci per poterne sapere di più e, se avete voglia, parlate di questo tema e degli altri exchange che state utilizzando nello spazio dedicato ai commenti: potrete in questo modo condividere le vostre riflessioni con la nostra community e con la nostra redazione!

Info su Roberto Rossi

Giornalista pubblicista, specializzato in tematiche economiche e valutarie. Appassionato di fintech, è consulente degli investimenti finanziari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *