Home / SEC, vergogna! Ora l’ETF Bitcoin rischia?

SEC FALLIMENTO

SEC, vergogna! Ora l’ETF Bitcoin rischia?

Tutti o quasi gridano allo scandalo. Per SEC forse il capitolo più vergognoso della sua storia. E intanto l'ETF...

L’assurda storia che si è verificata ieri sera non poteva non avere strascichi importanti. L’account di SEC sarebbe stato violato e da lì è partito un tweet che ha scatenato una tempesta finanziaria su Bitcoin, complice la grande attesa per l’ETF che dovrebbe essere, a questo punto, approvato oggi.

Una storia di caos che ha visto intervenire già X stessa, che ha confermato la violazione dell’account, nonché diversi player del settore di Bitcoin e crypto, Edward Snowden e tanti altri personaggi di primo profilo, in quella che è forse la più grande figuraccia di sempre per l’agenzia che dovrebbe proteggere gli investitori negli Stati Uniti.

Una storia che continuerà a svilupparsi oggi – seguila qui sul nostro Canale Telegram – e che ci accompagnerà fino all’ora… X, prevista per oggi, quando in Italia sarà da poco passata l’ora di cena. Un avvicinamento alla scadenza che nessuno avrebbe immaginato così ricco di tensione.

Cosa è successo davvero nella notte? L’ETF Bitcoin chiude con il botto

Piccolo riassunto per chi dovesse essersi perso quanto accaduto poche ore fa. L’account X di SEC ha pubblicato un tweet con il quale confermava l’approvazione degli ETF Bitcoin Spot. Pochi minuti dopo l’account di Gary Gensler, a capo dell’agenzia, ha invece scritto che l’account di SEC era stato compromesso e che dunque gli ETF Bitcoin non erano stati (ancora?) approvati.

Nel mezzo movimenti di mercato particolarmente violenti e tutta una serie di attacchi frontali a SEC, con qualcuno che ritiene ancora che non si sia trattato di una violazione dell’account, ma di un errore che Gensler avrebbe cercato di coprire alla buona. Ci sono diversi elementi che vale la pena discutere su quanto avvenuto ieri:

  • Tweet credibile

Il tweet è stato realizzato – ammesso che sia stato realizzato dall’hacker – con certosina precisione. Le parole utilizzate riprendevano quelle storicamente utilizzate da SEC (complici un paio di accorgimenti di una certa finezza) e questo ha contribuito a trarre in inganno tutti.

  • Forse tweet già pronto?

Una delle teorie che circolano è che l’hacker abbia trovato nei draft dell’account il tweet già pronto. Dato che però il funzionamento di tali draft è piuttosto particolare (dovrebbero essere cross device, ma la cosa non sempre funziona), l’ipotesi per il momento sembrerebbe essere da escludere.

  • X ha confermato la violazione

Poche ore fa X ha condotto le indagini e ha confermato che l’account è stato violato. X ha anche confermato che SEC in realtà non aveva attivato l’autenticazione a due fattori che avrebbe permesso di evitare la questione. Una frecciata di Musk che con SEC non ha rapporti esattamente idilliaci?

Investi con ByBit

💰BONUS di 30.000$ per i nostri lettori - Ref code: CRIPTOVALUTA

✅Verifica il conto per USDT Gratis

🥇Miglior Exchange con CopyTrading

🎯Trading con Leva, Launchpad, Launchpool

  • Il caso è divenuto anche politico?

Sì. Gary Gensler non gode esattamente di ampio supporto tra i Repubblicani e questo ha innescato già qualche commento. Moderata la senatrice Cynthia Lummis, storicamente vicina a Bitcoin, che si è limitata a scrivere:

Gli annunci fraudolenti, come quello che è stato fatto sui social media di SEC, possono manipolare i mercati. Abbiamo bisogno di trasparenza su quanto è successo.

Decisamente più duro il senatore Bill Hargerty:

Così come SEC chiede responsabilità dalle società quotate se compiono un errore così marchiano che muove i mercati, il Congresso ha bisogno di risposte su quanto avvenuto. Questo è inaccettabile.

La questione avrà un impatto sull’approvazione degli ETF Bitcoin Spot?

È questa la principale preoccupazione ora sui mercati e tra gli appassionati di investimenti in Bitcoin e crypto. Difficile che si possa tornare indietro però da quanto fatto fino a oggi.

BlackRock, Fidelity, WisdomTree e altre società sono pronte al listing e hanno speso tempo e denaro considerevoli per arrivare al traguardo. Non è certo colpa loro o colpa di Bitcoin se SEC non è in grado di gestire con la minima sicurezza richiesta il proprio account su X.

Iscriviti
Notificami
guest

4 Commenti
Più votati
Più nuovi Più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Klaus Marvin
Klaus Marvin
3 mesi fa

secondo il mio modesto parere si tratta di una manipolazione di mercato e comunque ne vedremo delle altre statene certi, ci sono sempre dei personaggi che sanno notizie in anticipo e speculano su questi fattori. In questi casi bisogna comprare tempo e mantenere la calma.

Antonio
Antonio
3 mesi fa

Scusa Gianluca, ma perché metti in relazione la possibilità dell’approvazione ETF da parte della SEC, con la violazione dell’account X di quest’ultima e il tweet taroccato? Quale sarebbe il nesso? A prescindere dalla eventualità di una approvazione o di un rigetto, non vedo alcuna ragionevole connessione tra le due vicende. Ma i titoli degli articoli gli scegli principalmente per aumentare le visualizzazioni? Non credo ne valga la pena, perché comunque gli articoli che pubblicate sono di un buon livello

Antonio
Antonio
3 mesi fa

Grazie Gianluca per la pronta risposta