Home / Previsioni Bitcoin, perché alcuni analisti big stanno comprando per la prima volta?

Previsioni Bitcoin, perché alcuni analisti big stanno comprando per la prima volta?

Anche se la tendenza al rialzo dei prezzi di Bitcoin sembra per il momento essersi arrestata, ci sono alcuni nomi di spicco nel mondo finanziario che, in realtà, hanno talmente approfondito i propri rapporti con le criptovalute da effettuare i loro primi acquisti nel settore.

Ma perché alcuni analisti “big” stando entrando proprio oggi nel mondo delle criptovalute? Conviene fare lo stesso, sulle loro tracce, e comprare oggi criptovalute avvalendosi del servizio di alcuni operatori al top come Coinbase (sito ufficiale), uno dei migliori exchange del mondo, di cui abbiamo lungamente parlato in questa nostra recensione esclusiva che ti consigliamo di leggere?

Cerchiamo di scoprirlo insieme, ottenendo qualche informazione utile per poter orientare i propri investimenti nelle valute digitali!

La mossa di Darius Dale: previsioni rialziste su Bitcoin

In ordine temporale, uno degli ultimi grandi investitori finanziari che si è mosso positivamente su BTC è Darius Dale, amministratore delegato e partner di Hedgeye Risk Management. Dale è a capo del team di Macro Strategy dell’azienda insieme all’amministratore delegato di Hedgeye, e ieri ha annunciato di avere appena acquistato Bitcoin per la prima volta. Dale ha aggiunto che ringrazia Anthony Pompliano di Morgan Creek Digital e altri nella stessa community per avergli fornito le risorse per effettuare correttamente questo scambio. E ora?

Una cosa è certa. Dale è solo uno degli ultimi investitori e analisti di rilievo ad essere entrato per la prima volta nell’ecosistema di Bitcoin.

Qualche tempo fa, per esempio, fece scalpore la decisione di entrare su Bitcoin da parte dell’investitore miliardario Paul Tudor Jones, le cui mosse sono state interpretate come una forte convinzione rialzista per BTC da parte dei “tori” delle criptovalute.

All’epoca Jones annunciò in una sua nota che Bitcoin è il “più veloce cavallo da corsa”, intendendo per tale il miglior asset da possedere in un mondo in cui il denaro fiat viene svilito dalle banche centrali e dai governi, alle prese con iniziative di sostegno e di stabilizzazione all’economia.

Tornando a Dale, l’analista non ha voluto condividere i motivi per cui ha acquistato Bitcoin per la sua prima volta in assoluto, anche se molti dei migliori investitori e analisti sono d’accordo sul fatto che in questo momento sia conveniente possedere BTC.

Per esempio, l’analista senior di Bloomberg Mike McGlone ha pubblicato un report all’inizio di giugno che illustra le sue riflessioni sul mercato criptovalutario, affermando chiaramente di nutrire aspettative rialziste e che “qualcosa deve andare veramente male perché BTC non si apprezzi”.

Il sentimento estremamente positivo di McGlone è stato attribuito a una confluenza di fattori che includono, tra gli altri, la crescente correlazione di Bitcoin con l’oro, un quantitative easing senza precedenti, la diminuzione della volatilità dell’asset, l’aumento dell’adozione da parte degli investitori istituzionali e gli acquisti di BTC da parte di Grayscale.

Clicca qui per aprire un conto gratis su Coinbase e acquistare Bitcoin (sito ufficiale)!

Info su Roberto Rossi

Giornalista pubblicista, specializzato in tematiche economiche e valutarie. Appassionato di fintech, è consulente degli investimenti finanziari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *