Home / Bitcoin: crollo verticale! Che sta succedendo oggi? DATI CLAMOROSI! Leggi l’analisi sui possibili scenari

Bitcoin: crollo verticale! Che sta succedendo oggi? DATI CLAMOROSI! Leggi l’analisi sui possibili scenari

Scivolone clamoroso del prezzo di Bitcoin oggi. Le Altcoin ancora peggio, mediamente -40% dai massimi: ecco cosa sta succedendo nello specifico. Breve analisi...

Cosa sta succedendo in queste ore al prezzo di Bitcoin? Facciamo un’analisi. A partire da metà marzo, il prezzo di Bitcoin ha iniziato a oscillare significativamente, variando tra i $73.000 e i $62.000, per poi scendere sotto i $60.000 nella notte del primo maggio.

Fonte: TradingView BTC/USD

L’halving di Bitcoin, come volevasi dimostrare, non è stato un evento bullish; comunemente, ci si aspettava di vedere il prezzo salire in risposta alla diminuzione della ricompensa per il miner, che aumenta la scarsità in circolazione di Bitcoin. Tuttavia, altre variabili di mercato come le condizioni economiche globali e le speculazioni hanno influenzato l’andamento del prezzo in modo diverso dalle attese.

Le altcoin, in particolare quelle di dimensioni medie e micro, le quali sono ancora più speculative, hanno subito correzioni superiori al 50% rispetto ai massimi di metà marzo 2024.

Cosa sta succedendo al mercato crypto?

Ci sono diverse motivazioni che stanno portando il mercato a ribasso, vediamo insieme le più importanti:

  • Situazione geopolitica sempre più tesa
  • Una forte di pressione di vendita dei vari BTC ETF americani
  • Possibile invarianza dei tassi d’interesse della Federal Reserve

Vediamo brevemente nello specifico

  • Situazione geopolitica sempre più tesa

Le tensioni geopolitiche del Medio Oriente, Europa e Asia Orientale stanno influenzando fortemente sia i mercati tradizionali sia il mercato cripto. Moltissime posizioni in profitto stanno vendendo chiuse, uscendo sia in Stable Coins sia in FIAT currency.

  • Una forte di pressione di vendita dei vari BTC ETF americani

In generale, il mese di aprile è stato un periodo in cui gli ‘inflow’ di liquidità sono calati.
Specificatamente il 30 aprile abbiamo visto un ‘Outflow’ uscire dall’ETF Spot di Bitcoin per un totale di $161 milioni.

Bitcoin: Il dato forse più importante del 30/04/2024

GBTC -$93.23m: In totale, Grayscale Bitcoin Trust ha venduto circa $17 miliardi di dollari sin dall’approvazione dell’ETF SPOT)
FBTC -$35.28m: Fidelity
BITB -$34.31m: Bitwise

Fonte: https://sosovalue.xyz/assets/etf
  • Invarianza al 99.99% dei tassi d’interesse della Federal Reserve

Questo crash anticipa di 1 giorno l’incontro della FOMC (Federal Open Market Committee).
Le preoccupazioni assieme ai dati dell’inflazione rimangono molto elevate, in questo scenario, i mercati hanno già prezzato l’invarianza dei tassi d’interesse da parte della FED (Federal Reserve).

Le mie considerazioni finali

Nelle settimane successive al 10/01/2024, giorno dell’approvazione degli ETF SPOT, il BTC raggiunse l’area dei $40.000. Successivamente, il prezzo salì fino a $73.000, registrando un incremento del 85%.

Fonte: TradingView BTC/USD
Fonte: TradingView BTC/USD

I mercati, sia tradizionali che cripto, stanno attraversando un periodo di correzione normale, durante il quale molte posizioni in profitto vengono chiuse. Come redazione abbiamo intenzione di monitorare in maniera stretta la situazione e di tenermi aggiornati il prima possibile.

Ionut Gaucan
Iscriviti
Notificami
guest

4 Commenti
Più votati
Più nuovi Più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Matteo
Matteo
27 giorni fa

Complimenti per l’analisi, queste preoccupazioni erano nell’aria da un pò, adesso però pare che si stiano concretizzando!

SurferGG
SurferGG
27 giorni fa

ottima analisi

Alessio Ippolito
Admin
Alessio Ippolito
27 giorni fa
Reply to  SurferGG

Grazie mille per il supporto

Klaus Marvin
Klaus Marvin
27 giorni fa

Prese di beneficio, tasso di adozione, attenzione popolare e ci metto pure l’influenza politica. Sono certamente fattori da tenere in considerazione ma il mercato non lo fa Bitcoin ma gli investitori con il loro comportamento e chiunque abbia un piano di investimento che prevede le prese di beneficio al raggiungimento di determinati risultati lo deve rispettare ma il mercato si riprenderà, lo avevamo detto anche quando aveva toccato i 15.000 dollari e un nuovo ritracciamento rappresenterà un’altra opportunità per rientrare a valori più bassi e rivendere per guadagnarci ancora. Saylor ha comprato ancora e i fatti gli hanno dato sempre ragione. L’importante negli investimenti è avere un piano ben preciso altrimenti ci si fa trasportare dalla paura e si perdono soldi. Quando ci sono delle performance del 50, 60 o 70% portare a casa i guadagni e rimanere piazzati e poi reinvestirli a valori più bassi potrebbe rappresentare la cosa più saggia se il mercato lancia segnali negativi, poi ognuno si muoverà secondo il proprio piano di investimento.