Home / Altri 500 milioni in Bitcoin: Michael Saylor prepara altro DEBITO per accumulare. Ecco come farà!

SAYLOR BITCOIN

Altri 500 milioni in Bitcoin: Michael Saylor prepara altro DEBITO per accumulare. Ecco come farà!

Ancora Bitcoin accumulati da Michael Saylor: emetterà debito per 500 milioni.

MicroStrategy emetterà altri 500 milioni di dollari di debito per accumulare Bitcoin. La società guidata da Michael Saylor ha emesso un comunicato stampa poche ore fa indicando sia la somma, sia la modalità con la quale verrà raccolta.

Sono ancora una volta convertible notes, seguendo uno schema che ha già avuto successo per precedenti raccolte e che permetterà al gruppo di mettere le mani su altri 500 milioni di dollari di Bitcoin. Continua così la strategia di accumulazione da parte della società di Michael Saylor, che ha in pancia già oltre 200.000 Bitcoin.

Segui il nostro Canale Telegram per ricevere sempre le ultime notizie sul mondo crypto, quelle più aggiornate, quelle che muovono i mercati. E sempre all’interno del nostro Canale Telegram potrai interagire con la nostra redazione e anche con migliaia dei nostri lettori.

Michael Saylor ancora a caccia di Bitcoin

Michael Saylor non si arrende: secondo un comunicato stampa diffuso dalla sua azienda, MicroStrategy, verranno raccolti altri 500 milioni di dollari in titoli di debito, che saranno poi utilizzati per investire in Bitcoin.

L’andamento degli acquisti di Saylor in relazione al prezzo

Il gruppo ha già in cassa 214.400 Bitcoin, che al prezzo attuale valgono oltre 14,5 miliardi di dollari, per quella che un tempo era l’entità con più Bitcoin accumulati tra quelle strutturate in forma di società. Primato che ora è stato ceduto agli ETF, che pur però raccolgono capitale conto terzi e non hanno investimenti diretti.

I titoli saranno delle note convertibili che punteranno a raccogliere appunto 500 milioni e che pagheranno due cedole annuali. Non è chiaro per il momento se il titolo sia stato già collocato oppure se debbano essere ancora raccolti… degli investitori.

In passato però il gruppo non ha avuto alcun tipo di problema anche ad andare oltre il livello di sottoscrizioni annunciato. Segno che il gruppo di Saylor, almeno per ora, non sembrerebbe avere alcun tipo di problema a finanziarsi.

Quando si fermerà?

Difficile a dirsi: Michael Saylor da tempo sostiene la bontà di Bitcoin come riserva di valore, confermando la sua volontà di continuare ad accumularlo tramite la sua azienda.

Sul tema riserva di valore il nostro Gaudenzio ha appena intervistato il CEO di Bitcoin Suisse: nella Confederazione ci sono progetti che spingono affinché la Banca Nazionale Svizzera, che svolge il ruolo di banca centrale, cominci ad accumulare Bitcoin come riserva insieme all’oro.

Iscriviti
Notificami
guest

1 Comment
Più votati
Più nuovi Più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Klaus Marvin
Klaus Marvin
1 mese fa

Molti che hanno guadagnato con gli ETF Bitcoin si preparano a trasferire i guadagni nei prossimi ETF ETH. Saylor continua a investire long su Bitcoin che considera il miglior asset esistente al mondo. La volatilità di Bitcoin potrebbe non essere dovuta a nessun fattore esterno come inflazione, tassi alti o bassi, disoccupazione ecc.. ma a suoi problemi interni. Saylor sa qualcosa che noi non sappiamo ancora?.