Home / Ripple +50% – come partecipare al buy & hold

Ripple +50% – come partecipare al buy & hold

Buy and Hold. Sono queste le parole d’ordine su Ripple nelle ultime ore. Si sta creando intorno a XRP un movimento molto simile a quello che ha portato le azioni GameStop su prezzi elevatissimi, con le stesse identiche dinamiche. Non è ancora chiaro da dove sia partito il movimento, che però conta già diversi canali Telegram, migliaia di messaggi su Twitter e discussioni un po’ su tutto il web.

L’incredibile corsa di Ripple potrebbe durare fino a Lunedì

Nel frattempo tutti stanno provando a comprare Ripple oppure ad investirci ricorrendo al trading in XRP. Cosa fare per non perdere il treno? Quali sono i rischi? Cosa sta succedendo effettivamente sul mercato?

Pump and hold

Il meccanismo è sempre lo stesso: si coordinano acquisti tra migliaia di utenti, senza obblighi per nessuno e trainati soltanto dall’entusiasmo di un’altra impresa dei piccoli investitori del web.

Questa volta, dopo Dogecoin soltanto l’altroieri, oggetto di questa particolare strategia di investimento è Ripple. Con risultati che sono già molto visibili sui mercati: Ripple fa registrare sulle 24 ore un boost di oltre il 50%, e non sembra ad accennare, almeno per il momento, a rallentare.

Chi vuole acquistare e partecipare a questo nuovo “movimento” nato online può rivolgersi a eToro (qui anche con il conto demo gratuito) – che permette oggi di acquistare anche in modalità diretta XRP.

In alternativa, si può provare a cavalcare l’onda con il trading su Ripple, utilizzando broker che permettono anche la vendita allo scoperto.

Capital.com – qui per aprire il conto – permette di investire anche soltanto 20 euro, con accesso pressoché immediato ai mercati.

Il grande appuntamento è per Lunedì

L’appuntamento finale per il pump di XRP – ammesso che il progetto – se così vogliamo chiamarlo, dovesse perdurare è per lunedì prossimo, 1^ Febbraio, alle ore 8:30 di New York, che in Italia saranno le 14:30.

Noi di Criptovaluta.it continueremo a tenervi aggiornati sull’evoluzione del mercato e del progetto, che potrebbe fruttare, a chi ha investito già su Ripple, guadagni da capogiro, se dovessero continuare i tassi di crescita che si sono fatti registrare oggi.

I rischi per chi inizia ad investire

Questo tipo di operazioni sono rischiose, come ha dimostrato quella su Dogecoin di poche ore fa. Tuttavia in molti sembrano disinteressarsi della possibilità di perdere un piccolo investimento, volendo partecipare a quello che sarà ricordato come uno dei momenti più divertenti della storia dei mercati, della criptovalute e non.

Chiunque dovesse investire in questo momento su Ripple dovrebbe tenere conto di quanto sta avvenendo e prepararsi anche ad eventuali perdite importanti che potrebbero verificarsi, anche prima di lunedì.

Perché questi pump and hold?

Non c’è una motivazione precisa. Quello che è partito come un gioco sulle azioni GameStop è replicato, da qualche giorno, anche su altre azioni e mercati, come quello delle criptovalute. Qualcuno si farà, come ricordano i giornali mainstrea, sicuramente del male e rimarrà con il proverbiale cerino in mano.

Per molti invece ci saranno guadagni altissimi – e l’ebrezza di aver partecipato ad un’avventura digitale che non ha eguali nella storia dei mercati.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

2 commenti

  1. Casualmente è stato annunciato venerdì dopo la chiusura di Wall street ed il pump è previsto 30 minuti prima della riapertura dei mercati tradizionali… che anche qui si voglia far perdere soldi ai fondi di investimento che, viste le notizie dalla SEC, hanno aperto posizioni in short? credo ci sarà un gap mai visto prima alla riapertura di domani…

    • è arrivato a 0,75 $ ma si è fermato tornando a 0,40. Dove sono i milioni di investitori di wallstreetbet (reddit community) per arrivare ad almeno 5$ ???

      é stata solo una fregatura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *