Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Apple su Bitcoin con 5 miliardi! Obiettivo 100.000$ per BTC.

Apple su Bitcoin con 5 miliardi! Obiettivo 100.000$ per BTC.

In principio fu Tesla, che soltanto ieri ha acquistato oltre 1,5 miliardi di dollari in BTC, un acquisto che ha fatto schizzare in alto le quotazioni di BTC, portandole sopra quota 48.000$, per poi ritracciare tra i 46.000$ e i 47.000$. Non potrebbe però essere soltanto l’azienda di Elon Musk ad interessarsi a BTC.

Apple BTC 5 miliardi
Apple pronta ad acquistare 5 miliardi in Bitcoin secondo le ultime indiscrezioni

Secondo indiscrezioni che sono state riprese dal popolare sito di finanza americano ZeroHedge, qualcosa bollirebbe in pentola anche dalle parti di Cupertino, con Apple che potrebbe lanciare il suo wallet per criptovalute e acquisire, per necessità di cassa, fino a 5 miliardi di dollari in Bitcoin. Un’ipotesi suggestiva, almeno per il momento, che però confermerebbe che non sarà Tesla l’unica delle grandi compagnie USA a interessarsi molto da vicino a Bitcoin.

L’interesse di Apple è reale?

Per ora siamo ancora alle voci di corridoio, voci che però assumono tutta un’altra dimensione se dovessimo tenere conto dell’enorme liquidità nelle casse di Apple e di tutte le principali tech del NASDAQ. Liquidità che potrebbe trovare uno sfogo proprio nel mercato delle criptovalute. Con il vantaggio, per Apple, di poter offrire un servizio avanzato e moderno ai propri clienti, facendo leva sui milioni di clienti che già utilizzano i sistemi di pagamento integrati in iPhone e in Mac.

La presunta notizia, riportata da ZeroHedge, arriva da un report di RBC, che segnala per Apple una grande opportunità per creare un exchange integrato nei propri dispositivi, in stile Coinbase, che richiederebbe acquisto di liquidità da parte dell’azienda fino a 5 miliardi di dollari in BTC.

Lo score di ZeroHedge in questo senso è molto buono. Era stato lo stesso sito a segnalare, già 1 mese fa, il potenziale interessamento di Tesla a BTC, poi confermato dai fatti che abbiamo riportato soltanto ieri.

Quello che però avviene dalle parti di Cupertino è sempre avvolto da un certo mistero e non potremo sapere se si tratti o meno della verità fino a quando il gruppo della mela non uscirà allo scoperto. Apple è pronta ad investire in Bitcoin? Probabilmente sì, ma tra il dire e il fare…

Cosa succederà al prezzo di Bitcoin

Un acquisto così importante farebbe schizzare in alto il prezzo di BTC, secondo alcuni addirittura oltre quota 100.000$. Anche noi riteniamo che un traguardo del genere, se dovesse interessarsi Apple seriamente al mondo delle criptovalute, non sarebbe fuori portata.

Chi fa trading in BTC è dunque avvisato: nonostante la grande corsa di questi ultimi giorni, il prezzo di BTC potrebbe continuare a salire, anche raddoppiando rispetto ai massimi di 48.000$ circa registrati nella nottata di ieri.

Chi vuole prendere posizione ha la possibilità di farlo con eToro (qui per il suo conto demo gratuito), un intermediario che permette di investire anche direttamente in BTC e in tante altre criptovalute, abbattendo così i costi collegati a questo tipo di operazioni di lungo periodo.

Chi invece vuole puntare sulla volatilità, che sarà sicuramente accresciuta dall’interesse di gruppi di queste dimensioni, può operare in entrambi i versi scegliendo l’intermediario in CFD con le più basse commissioni. Capital.com (qui per aprire il conto demo gratis) potrebbe essere un’ottima scelta a riguardo, dato che offre tutti gli strumenti utili per fare trading avanzato sulle principali criptovalute.

Guarda anche alle altre imprese

Il sospetto, da parte di chi come noi segue giorno per giorno i mercati delle criptovalute, è che l’arrivo di Tesla sul mercato sarà un gateway per l’ingresso di tante altre importanti aziende.

La diffusione ai piani alti dell’economia americana è soltanto iniziata. E l’arrivo di grandi gruppi del Fortune 500 potrebbe diventare realtà concreta già a partire dal 2021.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *