Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / NFT: Justin Sun tokenizza Picasso per 20 milioni di dollari

NFT: Justin Sun tokenizza Picasso per 20 milioni di dollari

Justin Sun, leader del progetto Tron, colpisce ancora. Il giovanissimo magnate, appena 30enne, ha portato a casa un altro incredibile acquisto, che renderà il mondo dei NFT ancora più prestigioso.

Justin Sun di Tron compra un Picasso da 20 milioni
Picasso finirà su blockchain grazie a Justin Sun di Tron

Ad essere acquistato oggi è stato “Femme nue couchée au collier” di Pablo Picasso, che diventerà, secondo le intenzioni del leader di Tron, un NFT per la sua Just NFT Foundation. Un grande colpo, dopo che la fondazione era stata annunciata soltanto qualche giorno fa. Questo potrà avere riflessi anche sul prezzo di Tron? Non è dato ancora saperlo, ma tutto lascia pensare che le mosse di JS non siano poi così disinteressate.

NFT: arriva l’arte… vera

Non abbiamo nulla contro grandi artisti come Beeple, che comunque sono riusciti a battere da Christie’s NFT per quasi 60 milioni di dollari. Tuttavia quando si parla di Pablo Picasso, stiamo parlando di un nome dell’arte immediatamente riconoscibile e che può effettivamente contribuire a rendere il mondo dei token non fungibili conosciuto anche tra i non esperti di tecnologia.

Tutto parte del grande progetto di Justin Sun, che ha dato il via alla Just NFT proprio per raccogliere opere d’arte di valore superiore ad almeno 1 milione di dollari. E che colpo per iniziare: si è infatti aggiudicato un vero Picasso, per circa 20 milioni di dollari, accompagnato da due autoritratti di Andy Warhol. Opere d’arte che verranno tokenizzate e che finiranno nella blockchain gestita dalla società che presiede il giovane tycoon.

Per i NFT si comincia a fare sul serio?

Secondo chi vi scrive in realtà si è già cominciato a fare sul serio da un pezzo. Basti guardare al grande successo che stanno avendo blockchain come Flow, o come Tron stessa, che stanno portando a casa incrementi di valore esponenziali per il solo fatto di essere associati al boom dei NFT. In molti ci intravedono una bolla, ma i più acuti, almeno a nostro modo di vedere le cose, ci vedono la nascita di qualcosa di potenzialmente enorme. E non solo nel mondo dell’arte.

Quanto avvenuto con le figurine NFT di Cristiano Ronaldo è solo la prova che ci sono applicazioni di questo concetto che hanno già un grande riscontro commerciale e che a breve potranno essere normalizzate e rese accessibili anche al grande pubblico.

Così come sarà interessante vedere, per il futuro, cosa sarà in grado di fare Chiliz, che con la sua collaborazione con i migliori team d’Europa (comprese Roma e Juventus per l’Italia), utilizzerà NFT per reward speciali per i tifosi.

La spinta di personaggi come Justin Sun non può che aiutare il settore, ma siamo abbastanza sicuri che sarà da ulteriore spinta per la penetrazione dei NFT anche in quei settori che, non lo nascondiamo, guardavano allucinati alla vendita delle opere di Beeple da Christie’s. Come appunto i grandi mercanti d’arte che sono in grado di trattare un Picasso da 20 milioni di dollari. Come quello acquistato da Justin Sun, che passerà alla storia come la prima grande e universale opera d’arte finita su una blockchain.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *