Home / Il volo di Ethereum Classic: i motivi del Bull Run

Il volo di Ethereum Classic: i motivi del Bull Run

Anche Ethereum Classic vola!!! La criptovaluta e la blockchain nate dalla più grande rissa che il mondo dei cryptotoken ricordi, ha fatto registrare una crescita importante durante tutta l’ultima settimana, culminata in un +18% quotidiano nel momento in cui vi scriviamo.

Un traguardo importante, al quale hanno contribuito diversi fattori, anche se dovremmo comunque fare delle considerazioni prima di ritenere il fork di Ethereum (o meglio, la versione originale) forte tanto quanto il fratello tecnicamente minore che ormai domina il mondo delle App Decentralizzate e degli Smart Contract.

Ethereum Classic vola - i perché della crescita
Boom anche per Ethereum Classic, che settimana su settimana batte il più conosciuto Ethereum ETH

Chi vuole può iniziare ad investire su Ethereum Classic anche attraverso quanto viene offerto da eToro (qui per ottenere il suo conto di prova gratuito), broker che permette di operare sia direttamente sui token, sia invece utilizzando i noti CFD, che offrono anche la possibilità di puntare allo scoperto e dunque sul ribasso di ETC (e delle altre criptovalute quotate).

Cosa sta succedendo ad Ethereum Classic?

Una separazione tecnologica ancora più importante di quella avvenuta nel 2016, quando il progetto si divise, o meglio, decise di mantenere la blockchain originale invece che cancellare a ritroso delle operazioni, cosa che invece avvenne su Ethereum ETH.

Come sanno bene i nostri lettori, Ethereum muoverà verso nuovi sistemi entro il prossimo anno, passando ad un algoritmo PoS che dovrebbe migliorarne l’efficienza, ma secondo i più duri e puri peggiorarne al tempo stesso la sicurezza.

Ethereum Classic invece continuerà per la sua strada – una strada più esosa in termini di consumi, ma legata a quel PoW che secondo moltissimi continua ad offrire un maggior livello di sicurezza. Non c’è soltanto la nostalgia dietro quanto viene offerto da Ethereum Classic. La criptovaluta è anche finita nelle mire dei grandi investitori rappresentati dai fondi. Cosa della quale parleremo tra pochissimo.

Greyscale ha inserito già Ethereum Classic in portafoglio

E avrebbe già iniziato con un piano di acquisto sostanzioso, che potrebbe essere, almeno in parte, responsabile della buona settimana attraversata da ETC. Anche se per volumi decisamente meno importanti di quelli riservati a Bitcoin e ad Ethereum, anche ETC dunque è ai piani alti della finanza e potrebbe cavalcare l’onda degli investitori istituzionali, che come è noto stanno ricoprendo di liquidità il mercato.

L’interesse di Greyscale è sicuramente da tenere in considerazione, soprattutto quando si palesa con acquisti corposi e con l’inserimento in portafoglio anche per gli investitori terzi.

Le previsioni sono ancora al rialzo

Le previsioni su Ethereum Classic sono ancora rialziste, almeno secondo quanto dedotto dai nostri analisti e ci offrono il quadro di una criptovaluta che potrebbe avere ulteriore trazione sul medio e lungo periodo. Sarà anche da considerare in quanti, tra gli attuali miner di Ethereum ripiegheranno sulla versione Classic una volta che il fratello maggiore sarà passato ad una chain basata su PoS.

Di interrogativi ce ne sono tanti, anche se la grande corsa di ETC ci ricorda qualcosa che tendiamo troppo spesso a dimenticare – i progetti così solidi difficilmente muoiono, anche quando sono presenti alternative tecnologicamente e commercialmente più sviluppate.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *