Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 ore

Home / Bitcoin: in arrivo aperture dalla Banca Centrale Cinese

Bitcoin: in arrivo aperture dalla Banca Centrale Cinese

Notizia bomba quella che arriva dalla Cina e che coinvolge direttamente Bitcoin e il mondo delle criptovalute. Il vice-governatore della Banca Centrale Cinese ha infatti aperto alle cripto come strumento di investimento, rifiutando però di nuovo di considerarle a tutti gli effetti delle valute.

Un’apertura doppiamente importante: in primis per l’importanza del personaggio coinvolto, che rimane il numero due di una delle banche centrali più importanti al mondo. In secondo luogo perché arriva dalla Repubblica Popolare, che giocherà un ruolo sempre più fondamentale negli equilibri globali e che, storicamente, non ha mai avuto un grande rapporto con il settore delle criptovalute. Anche se non si parla di anarchia, ma dell’arrivo di ulteriori regolazioni.

Li Bo ci prova: “La Cina studia Bitcoin e le altre cripto”

La notizia, quando avrà raggiunto un buon grado di diffusione, potrebbe dare una smossa a mercati relativamente fiacchi per Bitcoin. Chi vuole entrare adesso, anche con investimenti minimi, può farlo tramite eToro (qui per ottenere una demo gratis), broker che offre anche il sistema di copia CopyTrading, anche per emulare i trader che operano su BTC. E con la possibilità di seguire tutte le ultime news tramite il Social Trading.

Li Bo è il nome più popolare del mondo Bitcoin in queste ore

Li Bo è il funzionario che è stato recentemente nominato alla Banca Centrale Cinese come vice-governatore. Non un nome di poco conto, in un’istituzione intimamente collegata alla politica e al governo della Repubblica Popolare, quello stesso governo che da anni applica politiche di chiusura importanti proprio contro Bitcoin.

In relazione alla loro qualità di investimenti alternativi, molti paesi, inclusa la Cina, stanno conducendo studi, principalmente sulle modalità di regolazione – forse minime – ma comunque necessarie al fine di mitigare la natura fortemente speculativa di questi asset – e per prevenire la creazione di rischi alla stabilità finanziaria. Finché non avremo idee chiare su come muoverci, rimarranno in vigore i regolamenti attuali.

Una parziale apertura, per una banca centrale che nel paese cinese ha bandito le ICO e che proibisce de facto Bitcoin e altre criptovalute ritenute speculative. Non si è fermata qui però la disamina di Li Bo, che ha aggiunto a tema stablecoin:

Gli stablecoin sono cryptoasset e se vorranno essere accettati diffusamente come strumento di pagamento, avremo bisogno di regole più forti e pervasive, più pervasive probabilmente di quelle su Bitcoin. Credo che gli stablecoin, che hanno magari la visione per diventare uno strumento di pagamento accettato, dovranno essere regolati da istituzioni come le banche o molto simili ad esse.

Grandi passi anche per lo Yuan Digitale

Come abbiamo già raccontato su queste pagine, lo Yuan / Renmibi (人民币 – ovvero Valuta del Popolo) digitale si muove ormai a grandissimi passi verso un’adozione di massa. I progetti pilota, in alcune aree della Repubblica Popolare Cinese, stanno dando ottime risposte e tutto sembrerebbe pronto per l’estensione a tutto il territorio nazionale.. Secondo quanto riportato dallo stesso Li Bo, durante i giochi invernali del 2022 – che si terranno proprio a Pechino – questa valuta digitale sarà finalmente accessibile anche agli stranieri.

“Non abbiamo alcuna intenzione di sostituire il dollaro USA”

Ha aggiunto Li Bo. In una mossa che farà sicuramente meno discutere. Perché almeno per gli appassionati di cripto, a mandare in pensione USD come valuta internazionale, potrebbe essere proprio BTC.

Anche alla luce di questa notizia, le nostre previsioni su Bitcoin rimangono fortemente rialziste e le teniamo costantemente aggiornate proprio per fornire la miglior esperienza informativa ai nostri lettori. Continueremo a seguire molto da vicino le evoluzioni di Bitcoin, in una settimana piuttosto complicata e di correzioni molto importanti.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

2 commenti

  1. Buongiorno,
    sono nuovo nel mondo crypto, volevo chiedervi se secondo voi quando finirà l’emergenza pandemica il mercato delle cripto avrà una grande svalutazione.
    Grazie!

    • Gianluca Grossi

      Buon pomeriggio Davide, anche se la pandemia dovesse finalmente finirci alle spalle, sembra che l’arrivo dell’inflazione sia inevitabile. E questo non potrà che favorire le cripto.
      Ti invitiamo comunque a seguirci, perché parleremo con costanza dei rapporti tra economia “reale” e mondo delle cripto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *