Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Stacks sale… nel giorno nero per le criptovalute!

Stacks sale… nel giorno nero per le criptovalute!

Stacks batte il mercato. In una giornata per il momento pessima per tutto il comparto delle criptovalute, con perdite in doppia cifra per praticamente tutto il settore, STX guadagna oltre il 20% in mattinata, portandosi di nuovo al suo massimo storico.

Ci sono delle ottime ragioni che hanno spinto questa criptovaluta ad ottenere i guadagni che sta facendo registrare, come un nuovo piano di spinta commerciale, che passerà dagli sviluppatori, da un sistema di borse di sviluppo e anche da nuovi ambasciatori che dovranno contribuire alla popolarità commerciale del progetto.

Stacks massimo storico
Stacks torna sui massimi storici – ecco perché

Chi vuole puntare già da oggi su Stacks, può farlo tramite Capital.com (qui per ottenere un conto demo gratuito), broker che permette di accedere a listini molto forniti di crypto tramite MetaTrader 4 e anche TradingView. Con il supporto dell’analisi dell’intelligenza artificiale, che ci aiuta a correggere eventuali errori nella scelta dei titoli e delle cripto.

Stacks: annunciato il programma di borse per gli sviluppatori

La prima ottima notizia per chi si è avvicinato a Stacks negli ultimi giorni è l’avvio di un programma, Stacks Accelerator, che permetterà a chi svilupperà applicativi su questa blockchain, di ottenere fino a 50.000$ per team e di avere anche la mentorship, ovvero la guida, di nomi arcinoti del settore delle criptovalute.

Tutti i programmatori possono partecipare, da soli o in team, iscrivendosi tramite il sito ufficiale del progetto, entro il 14 maggio prossimo. Il programma avrà una durata di tre mesi e prevede training specifico sulle funzionalità della blockchain di Stacks e nello sviluppo di applicativi. Durante l’ultimo mese saranno anche coinvolti investitori e mass media, in un demo day online che sarà l’evento a conclusione del progetto.

Per quanto riguarda i mentori, come abbiamo preannunciato ci saranno nomi molto noti del settore delle criptovalute: da Sergey Nazorov, co-fondatore di Chainlink a JP Singh, dell’Università di Princeton. Saranno anche presenti Meltem Demirors, di CoinShares e Albert Wegner di Union Square Ventures, società di venture capital che è già attiva nel finanziamento di diversi progetti su blockchain.

Un parterre di tutto rispetto, che dimostra come Stacks stia facendo passi da gigante non solo nella tecnologia in senso stretto, ma anche in quel reach mediatico che è il sale di ogni progetto crypto che riesce ad affermarsi.

Un piccolo recap su Stacks

Stacks è uno dei progetti più innovativi del settore delle criptovalute e delle blockchain. Si tratta di una soluzione in layer 1 che porta sulla blockchain di Bitcoin soluzioni altrimenti non supportare, come gli Smart contract e le App Decentralizzate. L’idea di base è di affidarsi alla grande sicurezza che è garantita dalla validazione PoW di Bitcoin, per sviluppare il mondo della finanza decentralizzata su una rete che altrimenti non potrebbe supportarla.

Stacks è uno dei progetti più interessanti, sia per quanto riguarda la penetrazione commerciale, sia invece per quanto riguarda la tecnologia innovativa che porta sul mercato. E gli investitori, almeno per adesso, stanno rispondendo in modo positivo.

Con una piccola avvertenza per chi vuole entrare sul mercato adesso: Stacks nelle ultime settimane si è dimostrato molto volatile, e la sua capitalizzazione, ancora relativamente bassa, espone a violente variazioni di prezzo. Il progetto è molto solido – e pertanto andrebbe incorporato nei portafogli con un’ottica di medio e lungo periodo.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *