Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 ore

Home / Ubisoft entra in Tezos come nodo per la validazione

Ubisoft entra in Tezos come nodo per la validazione

Ubisoft, azienda leader del settore dei videogiochi, entra a far parte dell’ecosistema Tezos in qualità di nodo validator (o baker, secondo il gergo interno di questa blockchain). La notizia è stata diffusa poche ore da fa da Nomadic Labs, gruppo francese che contribuisce allo sviluppo della rete centrale di Tezos e che lavora anche al wallet Cortez, disponibile sia per iOS che per Android.

Non è la prima esperienza nel mondo delle criptovalute per Ubisoft, che già è attiva tramite Flow e che ha lanciato in passato un sistema di fantacalcio basato sulla prima serie belga di calcio, con Sorare.

Tezos UBISOFT
Ubisoft: altra avventura nel mondo delle criptovalute

Nel frattempo Tezos attraversa una fase molto complicata, con perdite importanti anche nella giornata di oggi. Possiamo comunque intervenire sul mercato con eToro (qui per aprire un conto demo gratuito), che ci permette di investire anche al ribasso, oppure sull’eventuale rimbalzo dovuto anche a notizie come quella della quale stiamo parlando.

Cos’è Ubisoft

Ubisoft è una delle aziende più importanti del settore dei videogiochi. È stata questa compagnia a pubblicare dei mostri sacri del settore, dei classici come Assassin’s Creed, ma anche Rainbox Six, Ghost Recon, la serie dedicata a Tom Clancy, For Honor, Far Cry. Parliamo della crema del settore videogiochi, con un’azienda che fattura oltre 1,5 miliardi di euro.

Un’azienda che tra le altre cose è all’avanguardia nella sperimentazione anche in campo NFT, avendo già collaborato in passato con Sorare e Flow. Con il settore dei non fungible tokens che si conferma, non solo tramite questi progetti, di essere molto interessante proprio per il comparto dell’intrattenimento digitale.

Il perché della collaborazione con Tezos è ancora oscuro, ma tutto lascia pensare che anche in questo caso si tratti di progetti futuri in NFT, con Ubisoft che diventerà comunque, come annunciato nel comunicato stampa, un baker, ovvero tecnicamente uno dei nodi che può validare blocchi e aggiungerli alla blockchain di XTZ.

Non è la prima grande azienda che si aggiunge a Tezos per questo tipo di iniziative. Anche Wakam, società di assicurazioni, soltanto il mese scorso aveva annunciato di entrare a far parte del network, nelle stesse modalità di Ubisoft.

C’è anche Société Générale in Tezos

Tornando a parlare di Tezos e rapporti con il mondo corporate è da segnalare la collaborazione storia con Société générale, gruppo bancario francese che è tra i primi 10 gruppi per capitalizzazione in Europa, con oltre 140.000 dipendenti e 25 miliardi di fatturato.

Société Générale ha utilizzato Tezos per pubblicare dei prodotti finanziari strutturati, ovvero dei titoli finanziari soltanto qualche giorno fa, pubblicati direttamente sulla blockchain in questione.

Non è la prima volta che un prodotto finanziario di Société générale finisce su una blockchain – dato che lo stesso gruppo aveva emesso obbligazioni sulla blockchain di Ethereum.

Un gruppo, questo, che entro il 2022 è deciso ad offrire servizi finanziari anche sul campo delle criptovalute e che ha scelto di passare, non è dato sapere se definitivamente oppure soltanto per test, proprio sulla blockchain di Tezos. Per una blockchain della quale parlano davvero in pochi – offuscata dalla crescita delle DeFi, sono risultati molto interessanti, sui quali non mancheremo di aggiornarvi nei prossimi giorni.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *