Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Microstrategy crede in Bitcoin: Comprati altri 10 milioni usd!

Microstrategy crede in Bitcoin: Comprati altri 10 milioni usd!

Put your mouth… dicono gli americani, invitando chi fa proclami roboanti ad agire di conseguenza. Michael Saylor era stato tra i primissimi ad intervenire contro le ultime uscite di Elon Musk, rinnovando il suo sostegno a Bitcoin.

E non abbiamo dovuto aspettare molto per vedere un altro importante acquisto di Bitcoin da parte della società della quale è CEO, ovvero MicroStrategy. L’annuncio, a mercati aperti, è arrivato proprio dall’account ufficiale di Michael Saylor, con la sua azienda che continua ad accumulare Bitcoin – e che ne ha in cassa più del doppio di Tesla.

Chi vuole cavalcare questa fase di mercato molto complessa e molto volatile, può farlo con eToro (qui per un conto di prova gratis per sempre), che permette di investire sia al rialzo sia al ribasso. E che offre anche servizi esclusivi come il CopyTrader – per copiare con un click i migliori investi tori, o per spiare il contenuto dei loro portafogli. In aggiunta, per chi fosse interessato principalmente a BTC, sono presenti anche CopyPortfolios che replicano l’andamento della criptovaluta e dei titoli delle aziende che vi investono o che partecipano all’ecosistema mining.

Michael Saylor: l’ultimo hooligan di Bitcoin?

Crediamo di no, o meglio, che non sia l’ultimo. Sebbene non siano stati in pochi a prendersi gioco dell’importante manager di una altrettanto importante società quotata al NASDAQ, Saylor ha dimostrato ancora una volta di credere in Bitcoin, nonostante il calo di prezzo importante della criptovaluta sul mercato.

MicroStrategy ha acquistato 229 Bitcoin per 10 milioni di dollari, ad un prezzo medio di 43.663$ per singolo token. Al 18 maggio 2021 abbiamo 92.079 Bitcoin acquistati per 2,25 miliardi di dollari, per un prezzo medio di 24.450$ per Bitcoin.

Questo l’annuncio, che arriva dopo l’annuncio di un altro acquisto, che avevamo prontamente segnalato sulle pagine di Criptovaluta.it. Una mossa che non avrà impatto quantitativo sul mercato – 10 milioni di dollari sono fondamentalmente irrilevanti rispetto ai volumi spostati da BTC ogni giorno. Ma potrebbe comunque averla in termini di sentiment, in uno dei momenti più bui della storia recente di Bitcoin, con il token che fatica a ritrovare quota, con il prezzo che gravita ancora nel canale tra 43.000$ e 45.000$.

Seguire l’esempio di MicroStrategy?

Dipende dalle prospettive temporali che abbiamo. Sia le nostre previsioni Bitcoin che il consenso degli analisti sembrano puntare ad un ulteriore momento di turbolenza per il mercato sul breve periodo. Per chi invece ha prospettive di periodo più lungo, abbiamo davanti – almeno sulla carta – una buona occasione per acquistare.

La scelta rimane comunque personale e da soppesare con la composizione attuale del portafoglio. La resistenza chiave per BTC rimane intorno ai 38.000$-40.000$.

Come si stanno comportando le altre aziende?

Dopo la querelle che ha riguardato Tesla ed Elon Musk nessuna azienda ha comunque modificato la propria posizione nei confronti di Bitcoin. Chi li aveva in cassa li ha mantenuti e nessuno si è buttato – fatta salva MicroStrategy – all’acquisto del dip.

Il percorso di Bitcoin sul mercato più istituzionale rimane lungo e articolato – e siamo relativamente certi del fatto che servirà ancora del tempo affinché questa situazione complicata si risolva. Con gli indicatori tecnici che rimangono relativamente pessimisti sulle 24 ore, per poi riaprirsi invece ad orizzonti dove potrebbe tornare il sereno.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *