Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Boom di Prometeus: cos’è PROM e perché sta crescendo

Boom di Prometeus: cos’è PROM e perché sta crescendo

Ancora mercato piuttosto fiacco per le criptovalute, con qualche rarissima eccezione. Tra le migliori della giornata troviamo la cripto Prometeus, progetto del quale in pochissimi, tra i nostri lettori, avranno sentito parlare.

Una criptovaluta che in un mercato praticamente fermo sta offrendo un andamento vivace e altissimi volumi di scambio, almeno rispetto alle medie che abbiamo storicamente su $PROM. Cosa sta succedendo? Di che tipo di progetto si tratta? Conviene investire adesso?

Un progetto che nonostante abbia raggiunto picchi di capitalizzazione molto alti soltanto un paio di mesi fa, in pochissimi conoscono. E con il quale faremo la conoscenza proprio in questo nostro approfondimento di oggi.

Nel frattempo, chi vuole puntare su Prometeus lo può trovare su Binance (qui per un conto gratis), intermediario molto conosciuto, solido e attento alle novità che arrivano sul mercato. Che ci offre anche la possibilità di fare scambi rapidi tramite il suo DEX con commissioni bassissime.

Prometeus, cos’è e perché tutti stanno cercando di comprarlo?

Prometeus è un progetto decisamente sui generis, nel senso che siamo davanti ad un utilizzo molto innovativo del comparto blockchain, nato per il data brokerage, ovvero per lo scambio di dati, anche a pagamento. Il progetto, almeno inizialmente, puntava a creare un mercato efficiente per il settore del marketing, per quello medico e anche per le assicurazioni, tre comparti che possono giovarsi di uno scambio rapido e sicuro di quello che l’oro digitale dell’era moderna.

Tuttavia non crediamo che siano le caratteristiche tecniche del progetto ad essere responsabili del boom delle ultime ore, con il token che ha guadagnato oltre il 10% rispetto ai prezzi di ieri. Anche perché nonostante il progetto proceda, di novità importanti ce ne sono relativamente poche.

Siamo lontani da progetti come Ocean Protocol, che si è già guadagnato un ampio spazio sul mercato, anche nel senso di applicazioni pratiche. D’altronde, come vedremo tra pochissimo, in realtà non è la prima volta che Prometeus ha movimenti di prezzo molto decisi anche nel giro di poche ore.

Un token pressoché ignorato per più di due anni

Il grafico storico di Prometeus racconta una storia piuttosto particolare. La criptovaluta è rimasta infatti in sordina per quasi due anni dalla sua quotazione, per poi avere un grande boom all’apice del mercato del 2021, ovvero nel corso dello scorso aprile.

Soltanto un paio di mesi fa la criptovaluta $PROM valeva infatti oltre 90$, ovvero circa 6 volte il prezzo attuale, anche post boom locale. Segno anche questo di una grandissima speculazione che ha colpito il token sulle piattaforme che offrono investimenti a leva.

Anche quella di oggi potrebbe essere una speculazione di brevissimo termine

Cosa che è dimostrata dai volumi, che sono stati di oltre il 500% superiori rispetto alle medie che questo token ha fatto registrare in giornate che possiamo considerare come normali. Tutto lascerebbe pensare a due tipi di forze che sarebbero all’opera. Da un lato i grandi volumi di scambio sui contratti con leva incorporata, tipicamente utilizzati per la speculazione di brevissimo periodo.

Dall’altro la FOMO, ovvero la Fear of Missing Out, innescata anche da un tam tam costante sui principali social network. Una sorta di cane che si morde la coda. Più si alzano i volumi di scambio, più se ne parla sui social, più persone alimentano questo circolo.

Come entrare adesso sul mercato di Prometeus?

Date le circostanze che stanno attraversando la criptovaluta, bisognerà tenere conto dell’altissima volatilità che continuerà a dominare il mercato per le prossime ore. Una volatilità che rende l’investimento di breve particolarmente rischioso.

Sul medio e lungo periodo è molto difficile dare una lettura corretta: il progetto non è sicuramente tra i più seguiti e non è chiaro quale futuro potrebbe avere, nonostante ci siano già collaborazioni relativamente importanti e nonostante siano in programma integrazioni con progetti solidi come Avalanche e Polkadot.

Continueremo a seguire Prometeus anche nelle prossime settimane – verificando se la crescita delle ultime ore sarà sostenuta sul medio e lungo periodo. Per il momento, a chi avesse desiderio di entrare sul mercato, è consigliata la massima cautela.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *