Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Salinas: “punto su Bitcoin – anche il Dollaro USA è una truffa!”

Salinas: “punto su Bitcoin – anche il Dollaro USA è una truffa!”

Ricardo Salinas Pliego: un nome che dirà pochissimo ai nostri lettori italiani, ma che è il terzo uomo più ricco del Messico. E che da tempo è un noto investitore in Bitcoin, anche se quanto diffuso nelle scorse ore ha comunque dell’incredibile.

In primo luogo perché Banco Azteca, che è sotto il suo controllo, diventerà la prima banca in Messico ad acquistare Bitcoin. In secondo luogo perché si è speso anche sulla diatriba tra valute fiat e criptovalute, definendo le prime come una truffa, con qualche parola non troppo gentile anche per il mondo degli altcoin.

Durissime le accuse di Salinas al mondo delle fiat currency

Una notizia anche questa fortemente rialzista, che lo diventerà in modo ancora più importante quando arriverà l’annuncio ufficiale dell’apertura delle operazioni su Bitcoin da parte di Banco Azteca. Possiamo puntarci su eToro (qui per il conto dimostrativo per fare trading senza rischi), che permette di operare direttamente su BTC oppure anche su CopyPortfolios che includono anche azioni di società che investono in Bitcoin. E con la possibilità di investire anche copiando gli altri o spiando nei loro portafogli con il sistema CopyTrading.

Chi è Ricardo Salinas e perché potrebbe spostare gli equilibri intorno a Bitcoin

Ricardo Salinas Pliego è uno dei più grandi magnati messicani. Fabbriche di elettronica, banche, canali televisivi, società assicurative – e anche una grande passione per Bitcoin. Passione che in realtà era nota da tempo, perché già dall’anno scorso che è noto che il miliardario ha il 10% del suo portafoglio liquido in BTC, anticipando quella che diventerà poi una tendenza ripresa anche da altri miliardari.

Una notizia che era passata in sordina in Italia – in tempi dove l’hype intorno a Bitcoin non era sui livelli di oggi – ma che aveva già dato al percezione a molti di quale potesse essere l’effettivo futuro del mondo cripto, almeno per i grandi capitalisti mondiali.

Nelle scorse ore ha ripreso a circolare un video dove Salinas rincara ulteriormente la dose e dove attacca apertamente anche le fiat currency, ovvero le divise nazionali che sono create dalle banche centrali.

Certamente raccomando l’uso di Bitcoin. Io e la mia banca siamo al lavoro per diventare il primo istituto bancario ad accettare Bitcoin in Messico.

Un annuncio che è stato ripreso subito da tutte le principali testate del mondo, in un momento molto particolare dei rapporti tra centro America e Bitcoin, con El Salvador che ha fatto da apripista e ha iniziato ad accettare BTC come valuta avente corso legale.

Forti attacchi anche alle fiat currency

Salinas non è noto per essere moderato nei suoi interventi. E questo è stato anche il caso della sua ultima apparizione davanti alle telecamere, riguardo le valute emesse dalle banche centrali.

Ho iniziato la mia carriera nel 1981. Il rapporto tra Peso e Dollaro era di 20:1. Oggi è di 20.000:1. E questo in Messico. Se guardiamo a Venezuela e Zimbabwe la situazione è anche peggiore. La truffa FIAT è intrinseca nel sistema e lo possiamo vedere oggi anche negli USA.

Un’affermazione molto forte da parte di un uomo che ha un patrimonio stimato in oltre 15 miliardi di dollari e che non può essere considerato un outcast del sistema finanziario internazionale. Che sia il primo di una lunga serie a sposare Bitcoin anche tra i miliardari? Staremo a vedere. Rimane il fatto che questo tipo di interventi, da parte di uomini così influenti, non possono che confermare le nostre previsioni Bitcoin, fortemente rialziste nonostante il momento di correzione che stiamo ancora affrontando.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *