Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Stellar vuole comprare MoneyGram – e XLM vola sui mercati!

Stellar vuole comprare MoneyGram – e XLM vola sui mercati!

Una notizia che, se confermata, avrebbe davvero dell’incredibile. Stellar XLM, la principale rivale di Ripple nello spazio dei pagamenti internazionali tramite criptovaluta, starebbe negoziando l’acquisto di MoneyGram, uno dei più importanti sistemi di pagamento per rimesse all’estero del mondo.

Ancora una volta le strade di Stellar e di Ripple finiscono per incrociarsi, con il secondo che era partner di MoneyGram fino all’avvio della causa da parte di SEC, che almeno negli USA ha creato uno sconquasso finanziario e commerciale enorme.

moneygram stellar acquisizione
Incredibile la rivelazione di Bloomberg: Stellar pronta a mettere le mani su MoneyGram

Notizia decisamente bullish per Stellar, che troviamo sulla piattaforma eToro (qui per testare il conto virtuale gratuito), intermediario leader del fintech su scala mondiale, che ci offre servizi 100% esclusivi come il CopyTrading (per copiare chi guadagna al top sulla piattaforma o per spiare ogni sua mossa) e come i CopyPortfolios, che ci offrono panieri di coin e token distribuiti per capitalizzazione.

Stellar rilancia nella sua guerra a Ripple: sul tavolo c’è MoneyGram

Notizia incredibile quella che circola negli USA da qualche ora. Stellar XLM, che è nata proprio in contarpposizione a Ripple, starebbe per mettere le mani su MoneyGram, società che si occupa del trasferimento istantaneo di denaro tra diversi paesi – molto utilizzato dagli immigrati per le rimesse verso il paese di origine. La notizia è stata diffusa da Bloomberg, senza che però ci siano ulteriori dettagli per quanto riguarda né il prezzo, né lo stadio effettivo al quale si troverebbero le contrattazioni tra le parti.

Un duro colpo per Ripple? Sul piano simbolico sicuramente sì. Dopo l’avvio della causa di SEC ai danni del gruppo, MoneyGram aveva interrotto la collaborazione con XRP, temendo ripercussioni da parte dell’authority che si occupa di mercati finanziari negli USA. Problema invece inesistente per XLM, che si conferma un rivale arcigno (e in forte espansione) per il più conosciuto XRP.

Senza dimenticarci che Stellar è stato lanciato proprio da Jed McCaleb, che faceva parte dei quadri di Ripple e che decise di separarsi e lanciare il suo ecosistema proprio per controversie insanabili con l’allora dirigenza di XRP. Una guerra fredda all’interno del comparto delle criptovalute che continua anche sul fronte dei prezzi. Prezzi sui quali McCaleb ha comunque un impatto. Ha in portafoglio un’enorme quantità di XRP, che però in virtù di un accordo proprio con Ripple Labs, non può vendere se non nella misura massima dell’1,5% dell’intero volume di scambi quotidiani di Ripple sui mercati.

Una rivalità tra persone, ma non per i mercati finanziari

La rivalità tra Stellar e Ripple, che pur operano nella stessa nicchia, è però più legata alle ingombranti personalità che hanno finito per separarsi che ad una correlazione inversa delle due sui mercati. Perché per l’appunto XRP e XLM hanno più volte seguito le stesse traiettorie sul mercato – e continuano a crescere in modo consistente in termini di reach anche grazie ad un mercato che di base è in costante espansione. Al netto della rivalità sulla carta dei due gruppi, abbiamo sempre affermato sulle nostre pagine che ci sarà la possibilità per entrambi di diventare rilevanti. È altrettanto certo però che l’eventuale acquisizione di MoneyGram potrebbe cambiare le carte in tavola e rompere l’equilibrio a favore di XLM.

Come hanno reagito i mercati alla notizia?

All’interno di una giornata già particolarmente frizzante per il comparto, con Bitcoin che si è riportato sopra quota 32.000$ per poi rimanerci, XLM è stato tra i progetti con il più alto tasso di crescita. Nel momento in cui scriviamo è sopra gli 0,25$ per singolo coin, una crescita doppia rispetto alla media di mercato.

Segno questo del fatto che l’acquisizione di MoneyGram sarebbe un’ipotesi piuttosto stuzzicante anche per chi ha già investito in XLM. Le nostre previsioni Stellar, che prevedono per il progetto livelli di prezzo decisamente più alti, non possono che essere confermate.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *