Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Shiba Inu Crypto: arriva lo staking su Binance! Ecco come fare

Shiba Inu Crypto: arriva lo staking su Binance! Ecco come fare

Buone notizie per tutti gli appassionati di Shiba Inu Crypto. L’exchange con i più alti volumi di scambio al mondo, Binance, ha infatti annunciato che permetterà lo staking di SHIB direttamente sulla sua piattaforma, con reward molto interessanti.

Sarà un programma che permetterà ai possessori di $SHIB di offrire, in modalità locked, i propri token per un periodo che va dai 15 giorni fino ai 90 giorni, ricevendo indietro interessi piuttosto alti, in particolare per chi opterà per il periodo più breve.

Binance staking Shiba INU
Ottima la proposta di Binance per gli hodlers

Una possibilità alla quale possiamo accedere tutti su Binance (qui per aprire un conto gratis su Binance) – avendo come unico limite un investimento minimo di 1.000.000 di SHIB. Ottima opportunità questa per chi ha accumulato una grande quantità di questi token per il lungo periodo – e che dunque non ha alcuna intenzione di venderli sul breve.

Cosa offre Binance a chi blocca i propri SHIB?

Il programma attivato da Binance è un classico Locked Staking, di quelli che il popolare exchange offre da tempo su diverse criptovalute. Avremo a disposizione quattro orizzonti temporali per bloccare i nostri SHIB, con ricompense decrescenti rispetto al periodo di lock. Nello specifico:

  • Per chi blocca a 15 giorni: ricompensa su base annua del 33,12%, con un massimo di 30 milioni di SHIB che possiamo bloccare – e un minimo di 1 milione di SHIB;
  • Per chi blocca a 30 giorni: ricompensa del 3,67% su base annua, con un massimo di 5 miliardi di SHIB che potremo mettere in locked staking;
  • Per chi blocca a 60 giorni: ricompense del 4,12% su base annua, con un massimo di 1 miliardo di SHIB che possono essere conferiti;
  • Per chi blocca a 90 giorni: ricompense del 5,25% su base annua, con un massimo di 500 milioni di SHIB da poter inserire nel programma.

Tutte le ricompense vengono offerte in SHIB, e quindi potrebbe essere questa una soluzione per chi vuole accumulare più token senza procedere all’acquisto. Con l’avvertenza, ripetuta da Binance nel suo comunicato, che il programma verrà interrotto quando l’exchange avrà ottenuto gli SHIB di cui ha bisogno. Per i primi 400 account che parteciperanno all’operazione, avremo a disposizione anche dei premi aggiuntivi. Le reward saranno consegnate entro 2 settimane dal termine dell’operazione.

  • Cosa fare se si ha bisogno dei propri fondi

Possiamo comunque chiederne lo sblocco, anche se questo avverrà poi nelle 24 ore successive. Perderemo però così tutti gli interessi maturati. Un funzionamento simile a quello dei conti deposito che siamo abituati ad utilizzare in banca con le fiat currency.

Una buona alternativa per chi guarda al lungo periodo

Per chi ha intenzione di detenere i suoi Shiba Token sul lungo periodo, si tratta di una buona opportunità per guadagnarne. Quanto viene offerto sull’orizzonte temporale dei 15 giorni è molto interessante in termini di ritorni.

Per chi invece vuole fare trading di breve periodo su questo token, l’alternativa migliore rimane Capital.com (qui per ottenere il conto virtuale illimitato e gratuito), che ci permette di investire anche con MetaTrader 4 e TradingView. Con soli 20 euro per attivare un conto reale di investimento.

Un altro importantissimo riconoscimento per SHIB

L’iniziativa di Binance è un altro importantissimo riconoscimento per quanto riguarda Shib e la sua stance negli hub crypto che contano. Tutto questo mentre – anche se tutti hanno paura a dirlo prima dell’ufficialità – presto potrebbe arrivare a listino da altri importantissimi broker.

Niente male per una criptovaluta che in molti continuano a considerare poco più di un meme token destinato a finire nel peggiore dei modi. E invece la possibilità di recupero, anche sul breve, verso i livelli di prezzo che abbiamo indicato nella nostra guida alle previsioni Shiba Inu Token si fa sempre più concreta, anche grazie al recente impegno di Binance.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *