Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Algorand torna a volare | Spingono MAPay e NFT

Algorand torna a volare | Spingono MAPay e NFT

Dopo una settimana non entusiasmante per Algorand, che è stata una delle criptovalute ad alta capitalizzazione a subire maggiormente la correzione che ha colpito il comparto, $ALGO torna a crescere e lo fa grazie a importantissime news che arrivano dalla sua blockchain.

Algorand a Panama, dopo le Bermuda, grazie a MAPay, ma anche curiose e importanti evoluzioni per quanto riguarda i NFT che girano sul suo protocollo. Una tempesta perfetta per il protocollo di Silvio Micali, che si conferma come uno dei migliori in prospettiva futura.

Algorand vola sul mercato grazie a NFT e MAPay
Si torna a parlare di Algorand – grazie alla recente bull run

Possiamo trovare $ALGO su eToro (qui per ottenere un conto dimostrativo gratuito e illimitato), intermediario con servizi evoluti fintech come il CopyTrader per copiare i migliori con un click o per spulciare nei loro portafoglio – e i CopyPortfolios per avere contenitori di investimento che puntano su tutte le migliori criptovalute.

Algorand chiude un altro importante accordo per i pagamenti

E lo fa di nuovo con MAPay, innovativa azienda al crocevia tra pagamenti e settore sanitario privato, che punta ad offrire un importante interazione tra dati e network ad alte prestazioni, che ha già implementato i servizi di Algorand alle Bermuda e che ieri ha annunciato l’espansione del progetto anche a Panama, mercato sicuramente più interessante, anche per volumi, rispetto alle piccole isole sopracitate.

Un piccolo boost per il reach commerciale di un progetto, Algorand, che sulla sua blockchain è oggi in grado di implementare praticamente qualunque tipo di servizio, dai pagamenti alla costruzione di asset tokenizzati e anche di NFT, comparto questo che sta prendendo piede anche sulla blockchain di Micali.

Ed Smith pubblicherà la sua arte in NFT proprio su Algorand

Questa è la seconda notizia che ha contribuito all’ondata di acquisti che ha portato Algorand di nuovo stabilmente sopra quota 1$. Il popolare artista americano – che è nato però a Napoli – ha infatti deciso di digitalizzare alcuni dei suoi lavori più famosi, che saranno creati prima e commercializzati poi su Algorand, tramite Dahai, un marketplace per l’arte su NFT che gira appunto su questo protocollo.

I NFT che sono stati realizzati da Ed Smith incorporeranno anche dei diritti sull’originale dell’opera, qualcosa che è una sorta di novità in un mondo che, nella maggioranza dei casi, tende ancora a separare completamente le due questioni. Con i diritti reali da una parte e i NFT dall’altra.

Un buon colpo portato a segno da un network che abbiamo ancora fatica ad associare al mondo dei token non fungibili, nonostante abbia già un’infrastruttura completa e anche un importante marketplace che gira sul suo protocollo. La collezione creata da Smith comprenderà 11 sculture della serie Figures in Silver in aggiunta a 10 dipinti della serie Figure Studies in Blue. Non le sue opere più famose, ma comunque un ottimo punto di partenza per Dahai e Algorand.

Il futuro di Algorand si giocherà anche sui NFT

Algorand ha iniziato a spingere in modo deciso sui NFT, fiutando il fatto che si tratterà di uno dei campi di battaglia più importanti tra le diverse blockchain per il futuro prossimo. Algorand parte da un buon vantaggio tecnologico, che dovrà sfruttare per colmare il gap commerciale, in particolare nei confronti di Ethereum, che su questo particolare comparto continua a dominare in lungo e largo.

Noi continuiamo ad essere molto positivi sul futuro di Algorand anche in termini di prezzo – con le ultime notizie che arrivano dal protocollo che continuano a spingere proprio in questa direzione.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *