Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / BREAKING: Walmart integra Litecoin | Vola il mondo delle criptovalute!

BREAKING: Walmart integra Litecoin | Vola il mondo delle criptovalute!

AGGIORNAMENTO IN CORSO: Litecoin ha cancellato il Tweet con il quale confermava la partnership e Walmart ha per ora negato l’avvio delle operazioni. Seguono aggiornamenti.

La notizia riportata anche da Reuters – Litecoin ha però per il momento cancellato il Tweet

BREAKING: Walmart, il più grande gruppo delle vendite retail del mondo, ha appena annunciato di aver avviato una partnership con Litecoin. Una notizia diffusa, in breve, pochi istanti fa e che ha già fatto schizzare in alto il prezzo di $LTC, accompagnando inoltre diverse criptovalute del comparto.

Una mossa incredibile – che può segnare l’inizio di una nuova era per il mondo delle criptovalute – che ottengono il riconoscimento da parte di uno dei gruppi più importanti del commercio mondiale.

Notizia ovviamente bullish su Litecoin, che nel momento in cui scriviamo cresce senza soluzione di continuità e che potrebbe innescare una nuova stagione rialzista per tutto il comparto.

Come sfruttare questa notizia – Possibili segnali:

💻PIATTAFORMA⏳INTRADAY🎮PROVA GRATISTARGET PRICE $LTC📈LONG TERM
1- eToro [CFD e DMA]BUY🟢Iscriviti Gratis!400$ – BREVEAcquisto🟢
2- Capital.com [CFD]BUY🟢Iscriviti Gratis!450$ – MEDIOAcquisto🟢
Sfruttare la notizia di Walmart e Litecoin – intermediari, target price e segnali

Cosa c’è all’interno dell’accordo?

Quello che sappiamo per il momento è che il gruppo americano del retail aggiungerà l’opzione di pagamento via Litecoin all’interno del suo e-commerce.

Una notizia che può essere letta da diverse angolazioni, tutte ugualmente importanti – senza comunque nascondere la sorpresa di una partnership che in molti avrebbero immaginato più con Bitcoin che con un altcoin sì importante e utile per i pagamenti, ma che è relativamente lontano dai grandi palcoscenici.

L’entusiasmo che vediamo intorno all’utilizzo delle criptovalute è innegabile e vogliamo rendere l’esperienza di shopping online per i nostri clienti più piacevole. Come leader del settore, vogliamo portare innovazioni nel comparto. Integrando Litecoin, permetteremo ai nostri clienti di avere un checkout molto agevole e comodo. Siamo molto contenti di collaborare con la Litecoin Foundation e di innovare ulteriormente il nostro business. A partire dal 1° Ottobre “Pay with Litecoin” sarà attiva su tutti i nostri eCommerce.

Questo l’incredibile annuncio di Doug McMillon, CEO di Walmart, gruppo che tra le altre cose è stato uno dei primi al mondo ad impiegare tecnologie su blockchain per la tracciabilità dei suoi prodotti.

Cosa vuol dire questo per Litecoin?

Vuol dire diventare valuta che sarà possibile spendere presso il principale retailer – ovvero catena di negozi al dettaglio – del mondo. Per ora sarà possibile farlo, seguendo quanto annunciato da Walmart, soltanto sugli eCommerce. Non è chiaro quando si potrà utilizzare anche nelle location fisiche del gruppo.

Si tratta comunque di un’enorme pubblicità per Litecoin, così come si tratta di un grandissimo traguardo per il mondo delle criptovalute in generale. Anche Bitcoin ha colto la palla al balzo e nel momento in cui scriviamo ha guadagnato oltre 1.500$ di prezzo nel giro di pochi minuti dall’annuncio.

È il riconoscimento definitivo per il mondo delle criptovalute

Non possiamo più girarci intorno. L’integrazione di Litecoin all’interno dei sistemi di pagamento del più grande brand del mondo in termini di vendite e di presenza sul territorio è la consacrazione per le criptovalute anche come sistema di pagamento.

In molti aspettavano l’arrivo di Amazon nel settore, mentre è stato il suo più grande concorrente, almeno negli Stati Uniti, a fare il primo passo. Un trampolino di lancio di enorme importanza per $LTC e per tutte le criptovalute, che potrebbe trasformarsi in un effetto a cascata per altri brand della stessa rilevanza.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

15 commenti

  1. … mezz’ora nemmeno e si è perso tutto. Veramente una settimana da dimenticare
    p.s. voglio vedere quanti long sono stati liquidati… son finiti i tempi delle leve, mettetevelo in testa oh lettori!

    • dopo l’aggiornamento del tweet cancellato: sono basito! Lo ripeto urlando: SE CI TENETE ALLE VOSTRE CRIPTO NON FATE LEVE!!! IN NESSUN MOMENTO!!!

      • Qui non hai mai letto incitazioni all investimento SPECIE CON LEVA

        Inoltre abbiamo una bella disclousure sul rischio derivato dal trading cfd, che invitiamo ad usare solo per piccole somme specie se si è principianti.

        • Preferisco dirlo una volta in più che una in meno… dato che ormai qualunque exchange ti sbatte la possibilità di fare leva in primo piano (e spesso ti dà pure incentivi a farlo)

          p.s. qui non ho mai letto incitazioni all’investimento (sacrosante, per carità eh, chiariamo)?!? Dai su, non c’è un articolo che non contenga “potrebbe essere un buon momento per comprare/cavalcare la volatilità/approfittare di xyz”! Che ribadisco è lecitissimo e a volte dà spunti pure a me!
          Semplicemente sto dicendo ai lettori di NON usare MAI le leve. In 4 giorni due cali improvvisi quando sembrava tutto sarebbe salito (adozione BTC a El Salvador e bufala su Walmart, a cui ha creduto mezzo mondo, quindi non vi faccio la predica… anche se ricordo di aver letto proprio su queste pagine critiche ad altre testate che danno le notizie senza verificarle 😉

  2. Hanno smentito da tempo…FAKE. PREGHIAMO

  3. Si chiama fake giornalismo

    • Ciao Fabrizio, sull’articolo puoi leggere l’evoluzione dell’intera vicenda, che è partita da Globalnewswire, Reuters, CNBC e da tante altre testate molto credibili, nonché dall’account Twitter ufficiale di Litecoin. Così come siamo stati i primi a riportare la notizia in Italia, siamo stati anche i primi a segnalare il fatto che fosse barcollante e poi fake, come puoi vedere tu stesso.

    • Si chiama non saper leggere l’italiano.

  4. Giacomo Leccafico

    Ciao siete i migliori per distacco. Mi fanno ridere i rosiconi che vengono a scrivere qui.. scommetto che è qualcheduno che si crede “furbo” ma è effettivamente solo un tardo , della vostra concorrenzahahahahha

    Giacomino

    • Ciao Giacomino e grazie di cuore per i complimenti. Ma che ti devo dire.. lasciali chiacchiare, pare si divertano con poco. Magari han poco altro da fare nella loro vita. 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *