Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Ripple: fondo da 44 milioni per il solare | Accordo con Nelnet

Ripple: fondo da 44 milioni per il solare | Accordo con Nelnet

Che Ripple stia cercando di affermarsi anche come criptovaluta green non è un mistero per nessuno, dato che l’intero gruppo che governa il protocollo spinge sulle minori emissioni di $XRP ormai da tempo.

In pochi però si sarebbero aspettati un investimento di questo tipo. Secondo quanto riportato da un recente comunicato stampaRipple avrebbe fatto il proprio ingresso in un investimento ESG con Nelnet Renewable Energy – per un totale di 44 milioni di dollari, in un fondo che investirà appunto in energia solare.

Ripple apre ad un fondo da 44 milioni - si punta sul solare
Accordo Nelnet – i tori pronti a ripartire?

Un tema scottante, che farà anche da grande palcoscenico per Ripple e che potrebbe aiutare la criptovaluta a spingere sul mercato. $XRP è quotata anche sulla piattaforma Capital.com (vai qui per ottenere un conto virtuale sempre gratuito e illimitato), intermediario con intelligenza artificiale per individuare eventuali errori che riguardano i nostri investimenti.

Capital.com mette anche a disposizione un sistema di trading automatico tramite gli Expert Advisor che sono inclusi in MetaTrader 4, una delle piattaforme disponibili su questo broker. Per passare ad un conto reale ci basteranno 20 euro.

Ripple va all in sull’ecologico: 44 milioni di investimento in ESG

Ripple ha sempre provato a cavalcare l’onda dell’ecologismo che, in diverse riprese, è diventato un tema centrale anche del mondo delle criptovalute. Questo è avvenuto quando gli strali su Bitcoin e il supposto inquinamento del mining circolavano a tutta forza sui giornali. Ripple, si diceva dal management, non ha mining e ha un consumo praticamente nullo per le sue transazioni.

Una stance che però adesso diventa molto più forte e concreta, grazie ad un investimento in joint venture con Nelnet, per un totale di 44 milioni di dollari di investimento. Società, la partner di Ripple, che ha un rating E1 ESG assegnato da Standard & Poor’s e che si sta affermando come uno dei gruppi più rilevanti del settore finanziario legato alle rinnovabili.

Con questa somma sarà finanziato un progetto riguardante l’energia solare – che finirà nel Ripple Nelnet Renewable Energy Fund – con un offset di emissioni di 1,5 milioni di tonnellate di CO2, nel corso dei prossimi 35 anni. Una quantità di offset tale da rendere Ripple effettivamente una criptovaluta ad impatto negativo.

Che riflessi può avere questa notizia sul prezzo di Ripple?

In una giornata relativamente complicata per tutto il comparto, con anche Bitcoin che è in relativa sofferenza, certe notizie difficilmente hanno un impatto sul mercato.

Si tratta però di una partecipazione estremamente importante, di quelle che possono cambiare la percezione di una realtà aziendale, anche quando rilevante come Ripple. Una scelta pertanto giusta quella della creazione del fondo, anche se dovessimo guardarla esclusivamente con gli occhi degli investitori.

E i prezzi moderati di queste ultime ore possono essere una buona occasione per acquistare $XRP a prezzo relativamente contenuto. Lo troviamo su eToro (vai qui per ottenere un conto demo gratuito con esclusive funzioni) – che ci permetterà di investire direttamente oppure su portafogli smart con diverse cripto al suo interno, i CopyPortfolios. Per chi preferisce farsi guidare invece è disponibile il CopyTrading, che in un solo click ci permette di investire copiando i migliori – o anche di spiare i loro movimenti.

Cosa aspettarsi dal prezzo di Ripple?

L’impegno di Ripple all’esterno di settori che sono tradizionalmente legati al mondo blockchain avrà impatti importanti anche in termini di pubblicità. E questo avrà delle ripercussioni positive sul prezzo. I target price XRP fissati dai nostri analisti sono, a nostro avviso, ancora pienamente validi.

E il rumore delle ultime ore sul mercato non dovrà in alcun modo essere fonte di preoccupazione. Al contrario, sembrano essere sempre di più una buona finestra per l’ingresso sul mercato.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

2 commenti

  1. io vedo solo una lunga caduta da 1.05 ad adesso… inoltre XRP vorrà anche essere green, ma intanto 20 XRP di fee di entrata li vuole.

    • Gianluca Grossi

      Buongiorno Davide, mi dispiace ma non riesco a vedere connessioni tra il costo dell’address e l’impatto ambientale. Detto questo, fossero tutte così le lunghe cadute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *