Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Kusama annuncia 48 nuove aste | $KSM e $DOT pronte al decollo

Kusama annuncia 48 nuove aste | $KSM e $DOT pronte al decollo

Kusama rilancia. E partirà con un programma che per 48 settimane consecutive terrà aste per le parachain, allargando il suo progetto principale. Una notizia importantissima per tutti coloro i quali hanno già investito in questa criptovalute e anche per chi segue e investe su Polkadot, che è il protocollo gemello.

La mozione 377 è stata votata con ampia maggioranza – e al chiudersi della dodicesima asta prevista per il prossimo 23 ottobre farà seguire la nuova timeline – che permetterà una crescita esponenziale sia dei volumi di scambio sul network, sia del valore di $KSM sul mercato.

Polkadot Kusama - nuove aste spingono il prezzo
Nuovi spunti di crescita per Kusama – Polkadot intanto scalda i motori

Possiamo trovare Kusama (ma anche Polkadot) sulla piattaforma Capital.com (vai qui per ottenere un conto virtuale gratuito per crypto-trading automatico), intermediario che offre le criptovalute insieme a servizi come MetaTrader 4 e TradingView, che offrono analisi e gestione degli ordini avanzata.

Possiamo iniziare con un conto reale a partire da 20 euro – con integrata l’intelligenza artificiale che analizza il nostro portafoglio e ci segnala errori – servizio unico al mondo.

Un altro grande momento per Kusama

Kusama è il Canary Network di Polkadot, ovvero una sorta di network di test per funzionalità che in genere poi vengono passate su quest’ultima. Per questo le notizie che riguardano $KSM non sono utili soltanto per chi investe direttamente in questa criptovaluta. Siamo davanti ad una notizia molto importante per tutto il network e in generale per tutto l’ecosistema di $DOT. La notizia è stata diffusa tramite l’account Twitter ufficiale del protocollo.

Il Kusama Council ha approvato la Motion 377 per inserire le prossime 48 azioni sul suo protocollo. Al blocco 9.777.777, il 23 ottobre 2021, la dodicesima asta di Kusama avrà inizio e continuerà ogni settimana per altre 48. Al contrario di quanto avvenuto nelle scorse aste, le parachain che vinceranno non verranno integrate immediatamente, ma durante il lease period successivo. Come sempre il council avrà potere di interrompere il processo se ci saranno dei problemi. Fate iniziare il caos!

Un annuncio che ha contribuito a spingere in alto le quotazioni di $KSM – che settimana su settimana guadagna oltre il 15%, mentre è ad oltre +5% sulle 24 ore. Qualcosa che non si è ancora riflesso pienamente su $DOT, ma che per forza di cose dovrà farlo nelle prossime settimane.

Anche Polkadot ne trarrà beneficio

Non è detto che ci sarà un’inclusione automatica in $DOT – anche se questo è stato il percorso costante di tutta l’esistenza dei due protocolli. Polkadot si trova a fronteggiare una resistenza molto importante tra i 40$ e i $41$, la cui rottura sembra essere rimandata anche a causa del momento molto volatile per l’intero comparto, complice l’arrivo del primo ETF su Bitcoin.

Abbiamo però previsioni su Polkadot molto rialziste, che sono anche confermate da quanto sta avvenendo sul lato di Kusama. E potrebbe essere questo il momento giusto per valutare un’esposizione nei confronti di Polkadot, che troviamo come criptovaluta a listino anche da eToro – vai qui per testare il conto demo gratuito con tutte le TOP funzionalità – che ci propone accesso a 35+ cripto, insieme a strumenti avanzati come CopyTrader per copiare i migliori oppure per spiare come si muovono.

Per Polkadot e Kusama, network che camminano metaforicamente mano nella mano, potrebbe essere l’ennesimo avvio di un grande periodo di crescita. Come avevamo già indicato correttamente durante coperture passate di entrambi i token.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *