Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Bitcoin: destino in mano agli orsi? | Analisi e previsioni $BTC

BITCOIN ANALISI

Bitcoin: destino in mano agli orsi? | Analisi e previsioni $BTC

Settimana molto complicata per Bitcoin, che se dal lato dell’adozione continua a procedere a grandi passi, da lato del prezzo ha continuato ad avere grosse difficoltà.

Il supporto di base intorno ai 47.000$ ha tenuto, dopo che soltanto 1 settimana fa si era temuto il peggio per un sell off che non si vedeva da tempo. Ma qual è la situazione complessiva di Bitcoin? Cosa possiamo aspettarci? Facciamo un breve recap.

Bitcoin - l'analisi di Criptovaluta.it sul momento del coin
Analisi e previsioni Bitcoin oggi – il destino è in mano agli orsi?

La finestra intorno ai 48.000$ e anche più in basso per molti potrebbe essere un’ottima finestra per l’ingresso di medio e lungo periodo. Possiamo investire in $BTC con la piattaforma sicura eTorovai qui per ricevere un conto demo gratuito con tutti i servizi top attivi – che propone anche un innovativo sistema di crypto trading automatico.

Con il CopyTrader possiamo investire copiando i migliori investitori – oppure anche guardando nei dettagli come si stanno muovendo. In alternativa abbiamo anche i CopyPortfolios, che includono diversi cripto-asset all’interno di un solo paniere. Con 50$ possiamo passare ad un conto reale di investimento e trading.

Adozione al top: Bitcoin procede veloce

Sono stati giorni intensi per Bitcoin, tanto sul fronte dell’adozione che su quello politico. Un breve recap può aiutarci a comprendere il quadro generale.

  • Chainalysis supporterà Lightning Network

Uno dei più importanti servizi di analisi su blockchain ha annunciato che supporterà lo studio e l’analisi anche del Lightining Network – il l2 che permette transazioni più rapide e più a basso costo per Bitcoin.

Presto Chainalysis supporterà il monitoraggio delle transazioni su Lightning Network. […]

Un supporto per LN che segnala come questo sistema – che è per molti appassionati di Bitcoin la chiave di volta per renderlo un sistema di pagamento diffuso anche per i micro-pagamenti.

Ci sono buone nuove che arrivano dalla Florida. Francis Suarez, che già percepisce il suo stipendio in Bitcoin, potrebbe iniziare a ricevere in futuro anche il suo trattamento pensionistico tramite Bitcoin. Anche il governatore dello stato, Ron DeSantis, ha parlato chiaramente di aperture nei confronti di questo mondo. Altri ottimi segnali sul fronte politico, che spingono sull’adozione di Bitcoin da parte di realtà tutt’altro che periferiche.

  • Continua la battaglia per gli ETF a replica fisica

E su questo vi diamo un’anticipazione sulla quale torneremo nel corso della prossima settimana. Diversi fondi sono pronti a calcare la mano e a pressare SEC per l’approvazione, anche negli USA, di ETF che siano a replica fisica. Un nome? VanEck.

Sul fronte del prezzo ancora qualche problema

Sul fronte del prezzo, dopo che Bitcoin ha raggiunto il suo picco intorno ai 69.000$, ci sono stati problemi fonte di ansia per chi era entrato sulla fase ascendente – e che si sono protratti anche durante questa settimana.

I dati sull’inflazione, che pur avrebbero dovuto favorire Bitcoin, hanno prima spinto al rialzo, poi spinto di nuovo in giù il prezzo di $BTC, con il fronte dei 47.000$ che però, almeno per il momento, è sembrato essere piuttosto solido. Anche qui si dovrà fare qualche considerazione separata per capire cosa attendersi nelle prossime ore e nei prossimi giorni.

  • Gli orsi continuano a dimostrare una certa forza

Gli orsi sembrano avere, almeno sul breve periodo, una buona struttura. Ogni velleità rialzista di Bitcoin nel corso degli ultimi giorni si è infranta verso resistenze molto solide e che hanno rapidamente invertito il trend.

  • Il caos sui mercati non sta aiutando la chiarezza del trend

E parliamo non solo dell’inflazione, ma della scarsa chiarezza su come si muoveranno le banche centrali. Il governatore della FED, Jerome Powell, ha già fatto intendere che l’inflazione è un problema con il quale si dovrà fare i conti nei prossimi mesi. Cosa che potrebbe ridurre il piano di espansione monetaria che ha accompagnato tutta la crisi COVID. Questo a patto che riuscirà a vincere il braccio di ferro con i mercati, pronti a mandare giù non solo le criptovalute, ma anche il settore azionari.

Una soluzione facile non c’è – e questo ci lascia pensare che ci troveremo ad affrontare un periodo di incertezza ancora per qualche tempo, nonostante Bitcoin possa effettivamente emergere come asset porto sicuro. Nel frattempo continuerà a scontare un po’ la sua posizione come asset di rischio, con tutta la volatilità che questo implica. La riduzione della dominance nei confronti di Ethereum e del settore degli altcoin in generale potrebbe essere un altro dato da analizzare per l’andamento dei prossimi giorni.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

4 commenti

  1. Il fatto che Chainalysis metta le zampe su LN non credo sia un fatto positivo ma cmq é inevitabile e rappresenta anche una conferma sull’importanza che ricopre questo metodo di scambio. Ci sono molti passi da fare per aumentare la sicurezza ma siamo qui, aspettiamo.

  2. Un giorno ci chiederemo quanti bitcoin valgono un €,un $ o una sterlina…..lo sappiamo tutti.
    Detto questo vorrei chiedervi se potreste pubblicare un approfondimento su ANKR.
    Visto il progetto e la sua grande solidità mi chiedo perché non è ancora esploso….
    Vi ringrazio in anticipo.

  3. Giorgio, un genio!
    Conviene che vai in short su Bitcoin allora e diventi super ricco?

    • Caro Giorgio2 se ti riferivi al mio commento, forse hai travisato le mie parole, o mi sono espresso male io, non so.
      Intendevo dire che oggi diciamo che bitcoin vale circa 50k$ e che in futuro invece ci chiederemo quanti satoshi vale un $ e che quindi la moneta di riferimento sarà il bitcoin.
      Comunque si ho un intelligenza al di sopra della media, grazie per il genio, siamo d’accordo su questo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *