Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Crypto.com: offerta per acquistare la Salernitana? | Elementi per un’ipotesi suggestiva

Salernitana Crypto.com

Crypto.com: offerta per acquistare la Salernitana? | Elementi per un’ipotesi suggestiva

Pericolo scampato per la Salernitana, che in extremis trova un acquirente che il trust al quale erano state consegnate le quote del club. Ma non trattando su Criptovaluta.it di calcio, non è questo ad interessarci.

Tra le cordate e i fondi che si erano fatti avanti infatti, secondo quanto riportato dalle testate sportive, c’è stata anche un’offerta in criptovalute non meglio specificate, per un totale di 40 milioni di euro in controvalore che sarebbero stati versati in 36 rate.

Fondo Cripto Salernitana - c'entra Crypto.com?
Crypto.com ad un passo dalla Salernitana? Il misterioso fondo cripto

Offerta ritenuta irricevibile da parte del trust, ma che comunque apre ad interpretazioni forse fantasiose ma che potrebbero avere un fondo di verità. Il sospetto della nostra redazione è che dietro l’offerta si possa nascondere uno dei più popolari exchange del momento, procediamo con ordine.

Il fondo che offre criptovalute per la Salernitana

Tra le diverse offerte che sarebbero pervenute al trust, nato per vendere la società che faceva, possiamo utilizzare il passato, a Claudio Lotito, che essendo proprietario anche della Lazio doveva – per regolamento – sbarazzarsi della Salernitana.

Ora che l’operazione sembrerebbe essere conclusa vengono rese pubbliche altre offerte tra quelle respinte, alcune delle quali daranno probabilmente luogo a ricorsi. Ad interessare noi di Criptovaluta.it, dato che come è noto ci occupiamo di criptovalute a 360°, è un’offerta che sarebbe pervenuta al trust e che avrebbe messo sul tavolo 40 milioni di euro in criptovalute, da pagarsi in 36 rate.

Non è stato diffuso il nome del fondo che avrebbe avanzato tale proposta, né si è capito se si trattava di Bitcoin o di altra criptovaluta. Sta di fatto però che dati i recenti impegni di un noto exchange nel mondo dello sport, serpeggia l’ipotesi tutta da confermare – e per ora basata solo su illazioni – di un eventuale coinvolgimento di Crypto.com.

Parliamo dopotutto di un exchange che sta investendo molto nel mondo dello sport – e che ha anche acquistato i diritti di naming del Palasport dei Lakers per una cifra monstre di 700 milioni di dollari per 20 anni. Gruppo che pertanto ha la liquidità sufficiente per sobbarcarsi un’offerta da 40 milioni.

Abbiamo chiesto delucidazioni a Crypto.com e…

Il nostro account Twitter ufficiale ha chiesto conto, tramite un tweet, a Crypto.com del suo possibile coinvolgimento all’interno dell’operazione che avrebbe portato all’acquisizione della Salernitana.

Per ora non ci sono risposte, ma non mancheremo di aggiornarvi sia in caso di risposta affermativa che in caso di risposta negativa. Nel frattempo le operazioni per il trasferimento delle quote procedono a piè sospinto, con il club che dovrebbe finire nelle mani dii Danilo Iervolino, giovane presidente che ha già dichiarato di voler rendere la Salernitana una sorta di Atalanta del Sud.

Obiettivo impegnativo, mentre i cripto-appassionati vedono sfumare in Italia quanto nel Regno Unito è già avvenuto con il Bradford che è oggi nelle mani di un fondo cripto, pur valendo molto meno di una squadra come la Salernitana che milita nel campionato di Serie A.

Sarà però, almeno a nostro avviso, soltanto questione di tempo prima di vedere il grande assalto del mondo degli operatori cripto anche al più grande business di sempre, ovvero il calcio europeo.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

2 commenti

  1. Ma questa ipotesi che “serpeggia”, esattamente dove serpeggia? Secondo me vi piace lavorare di fantasia per acchiappare qualche click.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *