Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Pendle a +60% in bull run | Cosa succede al progetto del rendimento tokenizzato

PENDLE BULL RUN

Pendle a +60% in bull run | Cosa succede al progetto del rendimento tokenizzato

Ottima performance per $PENDLE, criptovaluta di un interessante protocollo del quale abbiamo già parlato in estate su Criptovaluta.it e che offre tokenizzazione dei rendimenti da LP.

Boom oltre il 60%, seppur in relativa assenza di notizie che possano giustificare una crescita di questo tipo in un arco temporale così ristretto. Ne parleremo in dettaglio in questo nostro approfondimento, anche per capire se, come e quando questa bull run potrà riportare il token verso i suoi massimi storici.

Pendle - analisi della bull run di Criptovaluta.it
La nostra analisi sulla bull run di Pendle

Il token $PENDLE è disponibile presso l’exchange di criptovalute Crypto.com – vai qui per ottenere un conto gratis che offre anche 25$ di BONUS GRATUITO all’iscrizione – intermediario che propone centinaia di token crypto anche emergenti e servizi di prima fascia, che hanno contribuito ad una crescita imponente nel corso dell’ultimo anno in termini di volumi.

È qui che troviamo dei sistemi come il Supercharger, che offre rendimenti molto elevati sullo staking e superiori a quelli di mercato. Sempre qui troviamo la possibilità di accedere a carte cripto con diversi benefit, che permettono di sfruttare al massimo il proprio wallet $CRO.

Pendle vola a +60%: cosa succede al protocollo?

Del funzionamento di base di Pendle, interessante protocollo che si occupa di tokenizzazione dei rendimenti da LP, abbiamo già parlato in dettaglio. Siamo davanti ad uno dei servizi di ottimizzazione dei rendimenti all’interno del mondo della DeFi che, almeno a nostro avviso, avrebbe meritato maggiori fortune già tempo fa, e che invece torna a ruggire soltanto oggi.

Una prima considerazione deve essere quella del prezzo. Siamo davanti ad un token che è ancora molto lontano dai suoi massimi storici, raggiunti durante l’esordio sui principali mercati durante il maggio scorso, e anche lontano dai massimi locali che invece si sono confermati in settembre e anche in ottobre. Di spazio dunque per la crescita ce ne sarebbe ancora – in particolare per chi guarda a questo token con prospettive di medio e lungo periodo, cosa che dovrebbe rincuorare chi pensa di aver perso il treno di questa ultima bull run.

Grande volume di acquisti, che trova un book di vendite praticamente vuoto

Nelle ultime 24 ore il volume di scambi su $PENDLE è cresciuto di circa il 250%, cosa che ha ovviamente contribuito all’enorme crescita di mercato della quale stiamo parlando in questo nostro approfondimento. Mentre i volumi di acquisto crescevano e si auto-alimentavano, i book di vendite rimanevano praticamente vuoti, contribuendo alla grande crescita, che dopo la naturale correzione si è stabilizzata intorno al 60% giorno su giorno.

Con una considerazione accessoria: Pendle nel corso della sua breve storia non è nuova a questi improvvisi volumi di acquisti, con relative bull run di breve intensità che finiscono poi sempre o quasi in correzioni altrettanto importanti.

Come muoversi su Pendle a seconda dei propri orizzonti temporali

Ci sono diverse questioni di cui tenere conto per chi vuole avvicinarsi a Pendle, partendo da quelle che abbiamo già elencato nel corso del nostro primo approccio conoscitivo. Per chi vuole operare sul breve periodo c’è sicuramente da segnalare l’alta volatilità tipica di questo progetto e più in generale di tutti quelli che hanno ancora un market cap relativamente ridotto. Chi entra con un orizzonte di poche ore o pochi giorni dovrà necessariamente tenerne conto.

Per quanto riguarda invece gli orizzonti di medio e lungo periodo, possiamo affermare con scarso timore di essere smentiti che in realtà Pendle è in grado di offrire delle buone prospettive, trattandosi di protocollo tecnologicamente avanzato e che offre un’utilità concreta, che può rendere questo token una buona aggiunta portafoglio cripto ben diversificato. Noi continueremo a seguire il progetto, che è, secondo i nostri analisti, uno dei più interessanti dell’intero comparto DeFi.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *