Home / MicroStrategy compra altri 660 Bitcoin | Michael Saylor all’attacco

Bitcoin Microstrategy acquisto

MicroStrategy compra altri 660 Bitcoin | Michael Saylor all’attacco

Altro acquisto di Bitcoin per la celebre MicroStrategy guidata da Michael Saylor, azienda che si conferma come quella più esposta al mondo verso BTC.

Secondo quanto diffuso da Michael Saylor stesso, il gruppo avrebbe comprato altri 660 bitcoin, per un prezzo totale di circa 25 milioni di dollari.

Altro acquisto per MicroStrategy – 660 Bitcoin aggiunti alla cassa

Acquisto forse ridotto rispetto ai volumi ai quali ci aveva abituato l’azienda, ma che è comunque importante conferma di quale sarà il cammino – in realtà già annunciato – di MicroStrategy.

Il player del settore corporation principale continuerà con gli acquisti, buon segno per Bitcoin nel giorno in cui sembra essere tornato stabilmente sopra i 38.000$. Possiamo investirci con la piattaforma eTorovai qui per ottenere il conto demo gratis con funzionalità PREMIUM per il trading – intermediario che offre nel complesso 43+ criptovalute, in un listino che viene costantemente aggiornato per offrire ai propri clienti i migliori progetti.

Sempre qui abbiamo a disposizione esclusive fintech come il CopyTrader per la copia dei migliori investitori, insieme a quanto viene offerto anche dagli Smart Portfolios – che invece includono diversi crypto asset in un solo titolo in stile paniere. Con 50$ possiamo passare ad un conto reale di investimento.

MicroStrategy di Michael Saylor ancora all’attacco

In realtà lo aveva promesso. Anche dopo la recente correzione che ha colpito tutto il settore Saylor si è comunque espresso con toni entusiastici su Bitcoin, dicendo che la sua azienda avrebbe continuato ad acquistarne a qualunque condizione. Oggi abbiamo la prova dei fatti, con il gruppo che ha confermato, sempre a mezzo Twitter, di aver aggiunto 660 Bitcoin alle sue riserve.

MicroStrategy ha comprato altri 660 Bitcoin, per circa 25 milioni di dollari, in cash e al prezzo medio di 37.865 dollari per Bitcoin. Al 31 gennaio 2022 abbiamo circa 125.051 Bitcoin, acquistati per circa 7,78 miliardi di dollari, ad un prezzo medio di 30.200.

Questo il resoconto – che ormai è diventato un classico – per il gruppo, che si conferma così come la guida effettiva del mondo corporate in quello di Bitcoin. Borse che si fanno pesanti, ma che al prezzo attuale di $BTC sui mercati vogliono dire quasi il 30% di gain per il gruppo.

Mossa pubblicitaria per il MicroStrategy World 2022?

Probabilmente sì, dato che l’acquisto è comunque piuttosto esiguo. Una convention, come sempre, parlerà anche di Bitcoin. Quest’anno con la presenza anche di Jack Dorsey, che come è noto ai lettori di Criptovaluta.it ha mollato Twitter per impegnarsi a tempo pieno della diffusione di Bitcoin.

Un World 2022 che sarà forse il più importante per l’azienda e per il mondo corporate che ruota intorno a Bitcoin, dato che oltre all’importante presenza di Dorsey ci sarà quella dei padroni di casa, che ormai sono gli hodlers di BTC quantitativamente più importanti al mondo.

Sempre nell’intenzione di attirare nuove aziende e dunque di aumentare il parco di interessati a questa tecnologia, che come è noto Saylor ritiene risolutiva dell’intera questione monetaria e il miglior investimento che possa fare per il futuro.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *