Home / Vitalik Buterin ama l’inverno cripto | Il leader di Ethereum sciocca gli investitori

Buterin Ethereum Winter

Vitalik Buterin ama l’inverno cripto | Il leader di Ethereum sciocca gli investitori

Dall’ETHDenver non potevano che venire fuori delle dichiarazioni molto interessanti, dato che alla kermesse tra le più importanti dell’anno per Ethereum hanno partecipato anche dei pezzi grossi dell’ecosistema.

Le più interessanti fino ad oggi, almeno secondo la nostra redazione, arrivano proprio da Vitalik Buterin, che parla del fatto che un un inverno cripto, ovvero una fase calante per i mercati, sia in realtà propedeutica al successo del settore. Un’opinione particolare, della quale discuteremo con dovizia di particolari all’interno di questo nostro approfondimento.

Cripto Winter - ecco cosa ne pensa Vitalik Buterin di Ethereum
Il cripto winter? Un buon momento secondo Vitalik Buterin

Buone notizie per Ethereum? Probabilmente sì, in particolare per chi vuole investire sul lungo periodo. Possiamo farlo con la piattaforma eToro – vai qui per aprire un conto dimostrativo gratis che offre il TOP degli strumenti per investire – intermediario che propone nel complesso 50+ criptovalute a listino, compresa ovviamente $ETH.

Qui possiamo trovare strumenti come il CopyTrader per la copia integrale delle posizioni di altri investitori di successo, e anche gli Smart Portfolios che permettono invece di investire in panieri di cripto asset già diversificati. Con 50$ possiamo investire con un conto reale.

Vitalik Buterin: “I periodi di calo sono fondamentalmente buoni”

Sono in molti, ormai da qualche settimana a questa parte, a vivere con una certa ansia i movimenti di mercato ribassisti. Quei movimenti che hanno spinto Ethereum sotto i 3.000$ e Bitcoin sotto i 40.000$. Ansie che però secondo Vitalik Buterin sarebbero mal riposte.

Secondo il comandante in capo dell’ecosistema Ethereum, il cripto winter, locuzione con la quale si indicano momenti di calo prolungato, è fondamentale per il successo di tutto il comparto, perché questi periodi di mercato aiutano a confermare la bontà di questi strumenti, che inevitabilmente prima resistono, poi tornano a correre.

Gli inverni sono quella fase durante la quale molte delle applicazioni spariscono e puoi vedere quali progetti siano effettivamente sostenibili sul lungo periodo, sia per quanto riguarda il loro modello, sia per quanto riguarda i loro team e le community.

Sarebbe soltanto in questo periodo che si selezionerebbero inoltre i progetti legittimi e con un futuro da quelli che invece stanno semplicemente cavalcando un onda rialzista. Posizione piuttosto condivisibile, che arriva pur sempre da un miliardario che ha costruito la sua ricchezza proprio sul mondo delle criptovalute e che ha molto da perdere a livello patrimoniale da eventuali ritracciamenti del mercato.

Una cosa che abbiamo sottolineato anche sul nostro account Twitter ufficiale – ricordando ai nostri lettori come questo tipo di periodi offrono una finestra interessante per chi vuole investire spendendo cifre più contenute.

Ma è davvero crypto winter?

Difficile a dirsi. In realtà quanto si sta registrando sul mercato, se dovessimo prendere come metro l’ultimo anno, sono minimi sempre più alti e una certa resilienza dei principali progetti a condizioni di mercato problematiche non solo nel settore cripto, ma anche in quello azionario.

Una situazione che riteniamo essere, pertanto, più che favorevole a futuri sviluppi positivi. Certo, c’è da tenere duro e da stringere i denti, ma oltre che a selezionare i buoni progetti, questi periodi, aggiungiamo noi parafrasando Buterin, selezionano anche i buoni investitori da quelli che si aspettavano di andare sempre e soltanto in alto.

Info su Gianluca Grossi

Capo-redazione ed analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

One comment

  1. Cari ragazzi , cripto si , ma valute e’ un eufemismo , magari assomiglia più ad un mercato azionario , con sali e scendi , e dove si investe x guadagnare , non x mantenere in un qualche assett ( reale ) . Vero che la finanza spesso vola in alto in maniera autoreferenziale , ma qui quando si dice ” buoni e cattivi progetti ” , che vuol dire? L’ astrazione della finanza raggiunge limiti interstellari , si inventa scommesse su scommesse , che poi semplicemente e’ la capacità di attrarre liquidità dalla finanza tradizionale , quando questo ha una pausa , ovvio il ” giocattolo” si rompe. Perché è un gioco senza senso , che prima o poi lascerà l ultimo col cerino , data l’impossibilità dell’ infinito , inteso come numero di investitori.Almeno a me da questa sensazione ,, quella dell’ottovolante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *