Home / Solana investe 100 milioni sul gaming | Fondo anche per dev Terra Luna

SOlana 100 milioni

Solana investe 100 milioni sul gaming | Fondo anche per dev Terra Luna

Nonostante il mercato continui con movimenti laterali e senza riuscire a recuperare un trend positivo deciso, sono diversi i progetti che continuano ad investire somme molto importanti. Come Solana, che ha appena annunciato tramite il suo braccio Ventures l’avvio di un fondo da 100 milioni di dollari.

La destinazione? Il mondo del gaming su chain e quello della DeFi, con una sorta di incubator che punterà principalmente alla Corea del Sud e con le operazioni che potrebbero ripetersi anche in altri contesti geografici.

Ottima notizia per quello che rimane uno dei migliori progetti almeno in termini di solidità dei finanziatori e che possiamo trovare con il suo token su eTorovai qui per ottenere un conto virtuale gratuito con il top degli strumenti di trading e FINTECH – intermediario che ci offre accesso al mercato delle cripto con strumenti puramente finanziari, ottimi per chi cerca un angolo speculativo.

All’interno dell’offerta di questa piattaforma troviamo ad esempio il CopyTrader, infrastruttura che ci permette di investire copiando i migliori oppure ancora andando a spiare come si stanno muovendo. E per chi preferisce fare da solo sono comunque disponibili anche strumenti di analisi pura nel WebTrader. Con 50$ possiamo passare ad un conto reale.

Solana Ventures mette 100 milioni sul tavolo: ecco perché

Solana Ventures, che è il braccio di investimento dell’ecosistema Solana e che fa capo alla stessa fondazione, ha deciso di investire 100 milioni di dollari direttamente in Corea del Sud, dove ha avviato un fondo che aiuterà la crescita di progetti legati al gaming su chain, nonché a progetti NFT e anche allo sviluppo di progetti di finanza decentralizzata.

Uni investimento sicuramente importante

Si tratta di un fondo di consistenza importante, anche all’interno di un settore dove giganti come Binance partecipano per conto proprio con somme altrettanto importanti e che possono effettivamente andare a cambiare le sorti di molti progetti che gravitano intorno a questo ecosistema.

Ecosistema che nonostante i problemi tecnici di cui tutti sono al corrente – e che si spera siano in via di soluzione – continua ad essere molto attrattivo in particolare in termini di denaro disponibile per chi volesse svilupparci sopra, con molti progetti già parecchio utilizzati e interessanti almeno in termini di finanza decentralizzata, NFT e gaming, gli stessi settori sui quali questo fondo vorrebbe provare ad investire ulteriormente.

Perché proprio in Corea del Sud?

Perché come hanno già provato a fare altri progetti e sistemi, Solana sta guardando a quei progetti che un tempo giravano su Terra Luna e che ora sono rimasti orfani o che comunque non hanno accettato di buon grado il passaggio alla versione 2, accompagnato da forti e giustificate polemiche.

Una mossa comprensibile, dato che comunque di valore in senso tecnico ce n’era decisamente molto e che sarebbe meglio non disperdere, anche perché certi talenti non sono illimitati e spesso facili da trovare sul mercato. Qualcosa di più di giustificato, con i vecchi sviluppatori all’interno dell’ecosistema di Terra Luna che sono diventati il sogno proibito anche di tanti altri progetti, che stanno provando a sfidarsi a colpa di investimenti milionari. Vedremo chi la spunterà: c’è di certo un fascino legato a Solana anche grazie al supporto di tanti VC, motivo di attrito questo con chain che provano ad essere più indipendenti dal business model della Silicon Valley.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *