Home / PayPal apre ai trasferimenti cripto | Ora si può transare con il mondo esterno

PayPal Cripto boom

PayPal apre ai trasferimenti cripto | Ora si può transare con il mondo esterno

Uno schiaffo alle meritate critiche. PayPal ha iniziato ad offrire cripto sul mercato USA ormai da tempo, a prezzi forse non troppo convenienti e soprattutto, cosa che ha mandato su tutte le furie gli appassionati, senza la possibilità di trasferirle al di fuori dell’ecosistema della doppia P.

Le cose però sono cambiate però ieri, quando la società ha annunciato che i clienti saranno in grado di trasferire tanto Bitcoin, quanto invece le altre criptovalute supportate dalla sua App, al di fuori. E quindi utilizzarle altrove senza essere più vincolati al mercato unico gestito da PayPal stessa.

Un passo in avanti importante per il settore, sul quale possiamo investire con Capital.comvai qui per ottenere un conto di prova gratis con capitale virtuale ILLIMITATO– intermediario che offre accesso a tutte le cripto supportate da PayPal, insieme ad un listino complessivo di 476+ cripto.

Al suo interno anche strumenti avanzati come MetaTrader 4 e TradingView, insieme a quanto viene offerto anche dal WebTrader, con intelligenza artificiale che propone analisi automatiche del nostro portafoglio. Con 20€ possiamo passare al conto reale.

PayPal cambia rotta: ora cercherà di essere un intermediario “normale”

Nel senso che non costringerà più i propri utenti a scambiare cripto e Bitcoin contro fiat currency all’interno della sua piattaforma, ma permetterà agli utenti di trasferire coin e token verso i propri wallet liberamente. Il programma, che cambierà radicalmente il modo in cui PayPal si approccia effettivamente al mondo cripto, è partito ieri ed è per ora disponibile però soltanto per un numero selezionato di utenti, per poi essere esteso nelle prossime settimane per tutti.

PayPal punta su Crypto - ecco come
Un passo in avanti importante

Cosa potranno fare d’ora in poi gli utenti di PayPal, anche se però soltanto negli USA?

  • Potranno trasferire i propri token su PayPal

Ovviamente a patto che questi siano effettivamente supportati dalla piattaforma. Per ora sono pochi e vanno da Bitcoin ad Ethereum passando per Bitcoin Cash e Litecoin.

  • Potranno trasferire coin e token da PayPal verso indirizzi esterni

E potranno farlo direttamente anche verso i loro wallet all’interno degli exchange, magari per liquidarli a rate più vantaggiosi, oppure verso wallet privati.

  • Potranno inviare cripto in pagamento ad amici e familiari

Con un trasferimento istantaneo (dato che non passerà dalla chain) e che non prevederà alcun tipo di commissione.

Si apre dunque anche PayPal ad una gestione più sana, con il gruppo che ha tra le altre cose confermato di aver ottenuto a New York una licenza di operatore di valute digitali, prima tra le altre aziende che ne hanno fatto richieste.

Che tipo di notizia è per il comparto cripto e Bitcoin?

Si tratta di una notizia interessante, perché segnala come l’adozione sia ormai a livello di aziende che sulla carta, almeno all’inizio, avevano tutto da perdere da un’eventuale diffusione di pagamenti alternativi.

PayPal, per quanto a molti nostri lettori possa sembrare un’azienda al vertice dell’innovazione, è in realtà rappresentanza di quanto più lontano ci fosse dal mondo di Bitcoin e delle cripto. Questa sua apertura forse non sarà sufficiente a farle riguadagnare rispetto in certi circoli ed è per questo doppiamente simbolo di quanto le cripto siano ormai irrinunciabili anche ai piani alti.

E questo è, aggiungiamo noi, soltanto l’inizio. Continueremo a vederne delle belle, anche da parte di aziende insospettabili, più insospettabili di PayPal. Per il resto, ciascuno acquisti cripto da dove preferisce.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *