Home / Mastercard vola nel mondo NFT | Accordo con The Sandbox e Immutable X

mastercard nft

Mastercard vola nel mondo NFT | Accordo con The Sandbox e Immutable X

Anche Mastercard mette il turbo per quanto riguarda il mondo dei NFT, i non fungible token che continuano ad essere al centro dei desideri di molte imprese di enormi dimensioni.

Il gruppo, secondo quanto è stato riportato dal vice-presidente esecutivo, ha stretto infatti una collaborazione con importanti nomi del settore, come Immutable X, che abbiamo già visto stringere partnership con GameStop, ma anche con THe Sandbox, Mintable, Nifty Gateway e anche MoonPay.

Un ottimo segnale per tutti i progetti appena citati e coinvolti nella prossima mossa di Mastercard. E alcuni di questi progetti sono presenti anche sulla piattaforma eTorovai qui per ottenere un conto gratuito di prova con 100.000$ di capitale virtuale – intermediario che ci permette di investire al top in termini finanziari grazie a servizi fintech esclusivi.

All’interno di quanto viene offerto da questo intermediario troviamo infatti il CopyTrader, sistema che ci permette di copiare i migliori oppure di spiarli nelle loro mosse sul mercato. Abbiamo anche gli Smart Portfolios, panieri in stile ETF che contengono le migliori cripto sul mercato e non richiedono il pagamento di commissioni aggiuntive. Con 50$ possiamo passare ad un conto reale.

Mastercard permetterà ai propri utenti di comprare NFT direttamente tramite carta

Questo è il frutto della collaborazione con diversi gruppi del comparto, tra i quali spiccano sicuramente The Sandbox e Immutable X, entrambi ormai al vertice non solo del settore dei NFT, ma nel primo caso anche di quello del gaming.

Stiamo lavorando con queste compagnie per permettere alle persone di utilizzare le loro carte Mastercard per l’acquisto di NFT, attraverso i marketplace che gestiscono oppure in modo diretto. Con 2,9 miliardi di carte Mastercard nel mondo, questo cambiamento potrebbe avere un enorme impatto nell’ecosistema dei NFT.

Questo è quanto ha scritto il vice-presidente esecutivo di Mastercard, al secolo Raj Dhamodharan, che è stato il dirigente del gruppo che ha portato avanti le negoziazioni e che dunque, non senza un pizzico di orgoglio, si è preoccupato di raccontarle al grande pubblico.

Tra i partner i migliori progetti NFT e Gaming

È davvero una mossa di portata così ampia? Assolutamente sì, perché da un lato abbiamo l’azienda più importante del mondo per quanto riguarda le Carte di Pagamento, dall’altro diversi dei progetti più rilevanti in ambito NFT. E se anche una parte infinitesima delle carte Mastercard attualmente in circolazione finissero per acquistare dei NFT, la quantità di capitale che si riverserebbe sul mercato sarebbe comunque di quelle da far impallidire anche i più ottimisti.

Non è il primo impegno di Mastercard in tal senso

Il gruppo infatti aveva già collaborato poco fa con Coinbase per il suo shop di NFT (che non è partito esattamente con il botto, proprio per permettere direttamente tramite le sue carte l’acquisto dei tanto ambiti NFT. Il gruppo inoltre ha già avviato diverse collaborazioni in ambito cripto, in quella che è una lotta senza quartiere con il primo concorrente di sempre, ovvero VISA.

VISA che comunque non sta con le mani in mano, e nel mondo dei NFT si è già mossa addirittura acquistando un CryptoPunk. Per molti potrà essere anche un mondo troppo vacuo per essere preso sul serio, ma i capitali dei più grandi gruppi del mondo stanno tutti, come oggi, convergendo qui.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

One comment

  1. Ma se gli NFT si potranno acquistare direttamente con moneta fiat, intermediario Mastercard, a cosa serviranno più i token IMX in questo caso ??

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *