Home / Elon Musk apre alle cripto su Twitter | Messaggio ai dipendenti del social

MUSK punta sulle cripto per twitter

Elon Musk apre alle cripto su Twitter | Messaggio ai dipendenti del social

Se ne parlava ormai da tempo e la conferma arrivata da Elon Musk non può che essere una buona notizia, a fronte di un mercato che continua a soffrire.

Twitter potrebbe integrare pagamenti in cripto, almeno secondo quanto affermato da quello che dovrebbe essere il nuovo proprietario, a patto che l’offerta d’acquisto si perfezioni e che vengano superate le classiche resistenze, tipiche di fasi di acquisizione così importanti.

Un buon segnale per il mondo cripto, sul quale possiamo investire con la piattaforma sicura eTorovai qui per ottenere un conto virtuale gratuito e con tutti i migliori STRUMENTI DI TRADING – intermediario che ci permette di investire nelle 75+ cripto più interessanti per il presente e anche per il futuro.

Possiamo inoltre investire con il trading automatico, grazie a quanto viene offerto dal CopyTrader, sistema che ci permette di copiare i migliori o anche di spiare all’interno dei loro portafogli. Con gli Smart Portfolios possiamo invece investire in modo diversificato, come con gli ETF. Con 50$ possiamo passare al conto reale.

Elon Musk ammette: cripto potrebbero essere utili per Twitter

Se ne parla ormai insistentemente da quando è stata resa pubblica l’offerta di Elon Musk per l’acquisizione di Twitter. Il CEO di Tesla è da tempo molto attivo nel settore ed è sembrato a molti più che naturale avere un passaggio in questo senso anche sulla piattaforma social, che tra le altre cose è la più utilizzata proprio dagli appassionati di criptovalute.

Twitter cripto ok
Twitter potrebbe puntare sulle cripto

Ha senso integrare i pagamenti dentro Twitter così che sia facile mandarsi denaro e questi piani potrebbero includere valute classiche e anche crypto.

Questo è quello che avrebbe detto Musk, parlando durante il primo meeting con i dipendenti di Twitter. Che si tratti di Dogecoin? Oppure di un approccio decisamente più ampio che potrebbe tirare dentro anche Bitcoin?

Bitcoin che secondo molti potrebbe essere poi un ottimo strumento per superare il problema dei bot, utilizzando proprio il network di Bitcoin come sistema di autenticazione, quella che Michael Saylor ha chiamato, a nostro avviso in modo corretto ed evocativo, la spunta arancione.

Riteniamo che ci siano ottime probabilità che Twitter possa avere un’evoluzione del genere sotto la guida di Elon Musk, che pur nel settore dei pagamenti ha già un’importante esperienza e può contare su un ecosistema, quello cripto, che oggi è in grado di offrire un gran numero di strumentid per il pagamento.

Anche in momenti di crisi il mondo cripto va avanti

Segno inequivocabile che è qui per rimanere e che ci permette di avere un outlook comunque positivo sul comparto. Certo, siamo ad una situazione in stile 2008 per il comparto, con molti dei fondi e degli operatori che finiranno gambe all’aria e continueranno a causare un certo scompiglio sui mercati.

Di utilità però ne abbiamo a sufficienza per essere certi del fatto che questa magnifica avventura non si fermerà qui. Che passi da Twitter, da altri social come Meta, oppure dal classico utilizzo tra privati. L’impegno di Musk, inviso a molti delle community più attive, potrebbe essere davvero fondamentale.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *