Home / Ancora CROLLO per Bitcoin e cripto | Siamo alla capitolazione? Analisi

Crollo mondo cripto
Ancora crollo sotto 20k

Ancora CROLLO per Bitcoin e cripto | Siamo alla capitolazione? Analisi

Ancora crisi per il comparto cripto e Bitcoin, ancora un calo repentino a seguito della perdita di un importante supporto e negoziazioni su volumi più alti di quelli che ci saremmo potuti aspettare durante il weekend.

Ancora stato di agitazione massimo, con quello che sembra in piena regola essere un effetto a cascata che in molti hanno associato a quanto avvenuto a Lehman Brothers, con un contagio sistemico di molti grandi operatori, fondi e investitori del settore.

Una situazione di lettura estremamente difficile, con chi vuole fare trading in un momento così agitato (e a suo rischio e pericolo) che può trovare gli strumenti adatti da Capital.comvai qui per ottenere un conto di prova gratuito con CAPITALE VIRTUALE ILLIMITATO – intermediario che offre tutti gli strumenti anche per fare trading di breve e brevissimo periodo.

Al suo interno infatti troviamo MetaTrader 4, che offre i migliori strumenti di analisi e di operatività, accompagnato anche da TradingView, sistema che invece opera in connubio con il WebTrader interno, quest’ultimo dotato anche di un sistema di intelligenza artificiale che ci aiuta a valutare il nostro portafoglio e anche a correggere quelli che sono errori di composizione. Con 20€ possiamo passare poi al contro reale.

Altro Bitcoin e cripto crash: cosa sta succedendo?

Movimenti laterali su range molto ristretti, e poi inevitabilmente giù. La situazione che abbiamo descritto negli ultimi giorni sulle pagine di Criptovaluta.it continua a perdurare, dato che le principali problematiche che l’hanno innescata non sembrerebbero essere ancora pienamente risolte.

Regna ancora l’incertezza. impossibile chiamare il bottom

Da un lato continua a pesare la forte situazione di incertezza per quanto riguarda Celsius, tecnicamente lontano dalla liquidazione totale ma al tempo stesso convocato dalle autorità USA (secondo rumors) per analizzare quanto stia in realtà avvenendo in termini di blocco dei depositi degli utenti.

Dall’altro lato Three Arrows potrebbe aver toccato la soglia per la liquidazione di importanti posizioni e si sarebbe vista chiudere la porta in faccia da diversi investitori, che in una situazione del genere rifiutano ovviamente l’immissione di nuova liquidità. Questa è forse la situazione più problematica, perché si temono due tipi di contagi:

  • I progetti che hanno 3AC come investitore

Potrebbero trovarsi le loro partecipazioni e token impegnati in meccanismi di leva destinati alla liquidazione, cosa che spingerebbe ulteriormente i prezzi in basso. Molte di queste liquidazioni sarebbero però già potute avvenire. Ieri si è espresso Barry Silbert a riguardo, che è CEO di DCG, parent company del fondo Grayscale.

Pare che abbiamo raggiunto il max pain e incertezza nel mercato cripto. Su questo livello compriamo Bitcoin.

La cosa è ancora più interessante perché anche Genesis Trading, che fa parte dello stesso gruppo, ha annunciato poco prima la liquidazione delle posizioni di un importante cliente. Che potrebbe essere Three Arrows Capital secondo le indiscrezioni circolanti su Twitter.

  • I progetti che hanno investito insieme a 3AC

Che si troverebbero in guai grossi perché impossibilitati nel recouperare almeno in parte le somme investite. E questo potrebbe portare ad altri fallimenti a catena, con diversi intermediari di prestiti in CeFi che potrebbero soffrire per tali posizioni.

Per molti finché queste due situazioni non saranno risolti si continuerà a ballare, e gli effetti contagio potrebbero essere ben peggiori di quelli preventivati. FUD? No, semplicemente poca chiarezza nella situazione, che probabilmente ha innescato anche paure irrazionali, come sempre avviene sui mercati (non solo cripto).

Chiamare il BOTTOM è impossibile

E non perché siamo convinti che continueremo a scendere. Ma perché la situazione è così nervosa da poter cambiare anche in pochi secondi. Pacchia autentica per i trader più spericolati ma al tempo stesso fonte di preoccupazione per chi avrebbe i capitali per rientrare e sostenere livelli di prezzo più importanti per tutto il comparto.

Dall’altro lato siamo anche noi tra quelli convinti che diversi progetti cripto che sono cresciuti a dismisura a causa di enormi posizioni a leva non sopravviveranno a questo cripto inverno. Quell’igiene tipica del capitalismo vero, che dai fallimenti trae forza perché in grado di tagliare i metaforici rami secchi.

La situazione non è assolutamente per stomaci deboli, così come non possiamo considerarla come tranquilla per i prossimi giorni. A questo va ad aggiungersi anche il fatto che lunedì, essendo un bank holiday, le borse USA non apriranno e dunque le indicazioni dal NASDAQ arriveranno soltanto martedì.

Controllare l’avidità, sia per le vendite che per gli acquisti

Per chi ha già investito o si sta apprestando a farlo spinto dai ribassi, è necessario mantenere il controllo dei propri capitali, insieme alla massima razionalità. Razionalità che in situazioni del genere è difficile da mantenere.

Gli acquisti di lungo e lunghissimo periodo (occhio, parliamo di mesi se non anni) si possono fare tramite exchange. Coinbasevai qui per ottenere un conto gratis – che offre tutti i migliori coin e token in acquisto diretto.

Per il resto, sempre massima attenzione: non è, ormai da qualche settimana e come abbiamo detto più volte, non è il momento di avventure.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

21 commenti

  1. e’ festa grande nei templi della finanza globalista. Lagarde, Powell, Buffett, Soros, Gates, Schwab: stasera si sciabola! Draghi servira’ ai tavoli, la Merkel e’ attesa in uno striptease. assente Musk, portera’ a pisciare il doge.

  2. le alt coin hanno perso oltre il 90%, ma quando arriveranno a 0 possono andare anche in negativo? chiedo per un amico….

  3. Io sto monitorando delle alt coin su grafico con TF e daily e weekly contro BTC e contro ETH.
    E se alcune avessero trovato il bottom?
    E se addirittura stessero performando meglio?
    E se avessero un RSI intorno al 60 e quindi una buona forza?
    E se stesse arrivando l’occasione di fare cassa per poi acquistare BTC a un ottimo prezzo?
    Si è vero tanti se, ma se cercate certezze, spegnete il monitor e smettete di investire e poi un po di ottimismo ci vuole?

    • Ammazzarsi di seghe mentali ti porterà solo sofferenza. è tutto un gioco di sali e scendi dove chi soldi ne ha più ne sta facendo.noi dobbiamo solo aspettare tempi molto lunghi per poter godere di tutto questo.ma l’attesa è una virtù ormai rara

      • Nessuna sega mentale, aspetto in segnale operativo, entro a leva, se l’operazione va a buon fine vendo e compro btc.

    • alcune altcoin (guardacaso legate a progetti validi) anche a me pare abbiano smesso di scendere… azzardo, forse perchè i grandi speculatori non hanno quote (o hanno venduto per primi tutte le loro quote) e i normali utenti che ancora le hanno invece non le vendono. In una chain che seguo da vicino, che come capitalizzazione è poco oltre la 100esima, sta avvenendo proprio questo.
      Per BTC ed ETH, viceversa, credo una buona fetta sia ancora in mano a speculatori (chi ha detto 3AC?) e dunque ancora ballerina.
      Se confermato. decisamente si tratta di un nuovo fenomeno… che il settore finalmente stia iniziando a maturare?
      Vedremo 🙂

  4. Il giornalismo della verità fine a proteggere colui che legge non esiste più.sapete come esiste il sole che è tutta una pagliacciata che il sali e scendi è e sarà sempre il gioco delle crypto perché loro stesse guadagnano su questo.tutti piangono e loro spendono milioni come fossero caramelle..ma dai.

  5. Buongiorno a tutto il gruppo. Volevo chiedere allo Spettabile ed Egregio Gianluca Grossi cosa ne pensa del momento di Ethereum se la perdita di valore è dovuta solo ai problemi interni o si tratta semplicemente di speculazione al ribasso? Ho investito in Ethereum quando valeva poco meno di 200USD poi sono andato in short e in questo momento lo short sta performando ancora, forse è un segnale che il suo prezzo è ancora troppo sopravalutato. Per quel che riguarda Solana ho aumentato la posizione perchè lo considero un’alternativa molto valida ad Ethereum ma non considero Solana il killer di Ethereum, sono sicuro che entrambe possano coesistere in futuro e faranno parte di quelle cripto che non spariranno dalla scena.

    Certo di un suo gentile riscontro le porgo i più cordiali saluti.

    Buona giornata.

  6. Pensavate che le banche si facessero fare concorrenza senza dar luogo a una vera e propria guerra?
    In futuro questo periodo sarà ricordato come la prima guerra economico-finanziaria mondiale.
    Pensate che vogliano far fallire un settore potenzialmente triliardario?
    Come dice Benetazzo nell’intervista vogliono far scappare i disperati.
    Scegliete o la combattete questa guerra o siete fuori.

    • Buongiorno a tutto il gruppo. Sono d’accordo con Giorgio. Infatti chi è piazzato con un investimento in cripto deve rimanere fermo e aspettare. Questo è un settore che fa gola a molti ma è un mercato molto giovane che darà ancora molte soddisfazioni e sarà il più performante e il più rischioso e bisognerà conoscerlo bene ma ora la miglior cosa da fare è non fare niente.
      Ovviamente un saluto anche al mitico Gianluca Grossi.
      Buona giornata

  7. “…o la combattete questa guerra o siete fuori.” E’ una parola, caro Giorgio.

    Non vedo crepe nel sistema finanziario internazionale. Il Reset segue il suo ruolino di marcia senza intoppi e addirittura un Presidente USA inviso al viene derubato e zittito. Non sono segnali di debolezza questi. Oggi chi ha comprato al 50% dai massimi perde, nonostante tutto, l’80% del suo investimento. Non tutti sono Elon Musk per poter cacciare altri soldi, a meno di volersi esporre in modo spericolato. Bisogna holdare, ok, ma o sei un ragazzino e ci metti 50 euro, e non serve a nulla, oppure sei un maturo e holdare magari per un decennio ha poco senso. Senza contare che con l’introduzione delle fiat elettroniche, il comparto cripto sopravvivera’ solo in qualche nicchia. Per ora siamo in un angolo, come “Vuolsi cosi’ cola’ dove si puote cio’ che si vuole”.

  8. Si stanno azzerando tutte, non è conveniente avere le mani di carta ora. Io ho perdite che sfiorano il 90% su molte cripto, ma mai mi faró prendere dal panico. Il mercato è ciclico, let’s see.

  9. Non sento nessuno ipotizzare che Ethereum può andare a zero.
    Credo possa accadere. Il progetto è in crisi da tanto tempo ma molti analisti evidenziavano solo il valore economico.

    Fino a febbraio ho continuato solo s leggere previsioni fatasmagoriche bitcoin a 100mila solana a 1000 entro aprile

    Il Paese dei balocchi…

    Personalmente non toccherò nulla. Fin da quando sono entrato a settembre scorso, avevo impostato una strategia a 5 anni.

    Ne mancano quasi 4.

    E comunque liquidare perdite del 68% non ha molto senso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *