Home / Santander premia su Decentraland | L’evento Start Up parla la lingua di $MANA

SANTANDER SU DECENTRALAND

Santander premia su Decentraland | L’evento Start Up parla la lingua di $MANA

Santander X Global Challenge Awards, concorso per start-up e scale-up in ambito blockchain, organizzerà la cerimonia di premiazione du Decentraland. Santander premierà i concorrenti con un riconoscimento di 120.000 dollari da dividere tra i sei progetti vincenti.

Ai vincitori andranno anche Non Fungible Token sotto forma di accessori da indossare nel Metaverso della banca spagnola su Decentraland, oltre all’accesso alla community dei più importanti progetti imprenditoriali del gruppo. L’iniziativa è stata voluta dalla banca e dalla sua Oxentia Foundation, impegnata in programmi di sviluppo e accelerazione in tutto il mondo.

Ottimo segnale per $MANA, che possiamo trovare all’interno della piattaforma sicura eTorovai qui per ottenere un conto di prova sempre gratis con il TOP dei CRIPTO ASSET – intermediario che ci fornisce accesso al mercato delle cripto con 75+ asset a listino e un nucleo di servizi unici del mondo Fintech.

Abbiamo a portata di click il CopyTrader, sistema di Trading Automatico che ci permette di investire al top del comparto copiando i più bravi o spiando le loro mosse. E abbiamo anche gli strumenti degli Smart Portfolios, per chi dovesse preferire invece gli investimenti diversificati. Con 50$ possiamo poi passare al mondo del trading con capitale reale.

Santander sceglie di nuovo su Decentraland

Santander X Global Challenge Awards è un concorso finalizzato alla ricerca di start-up e scale-up in grado di dare un significativo apporto all’innovazione in ambito blockchain. La banca spagnola attraverso la sua Oxentia Foundation intende così migliorare produttività e occupazione in tutto l’ecosistema DeFi, con focus anche su tematiche sociali.

Santander su Decentraland per un premio
Santander vola su Decentraland, ed è un ottimo segno

Le squadre in gara sono chiamate a presentare soluzioni innovative su tokenizzazione, privacy e sicurezza in ambiente blockchain, ma non solo. Il concorso mira anche a migliorare le esperienze d’uso su metaverso e favorire le interazioni digitali tra gli utenti.

La blockchain vanta dalle potenzialità in gran parte ancora inespresse. Potenzialità rivoluzionarie in grado di migliorare e definire ex novo i modelli di business attuali. Ancora siamo lontani da una diffusione capillare tra privati e aziende, e noi abbiamo tutto l’interesse a far emergere chiunque sia in grado di accelerare diffusione e sviluppo di questa tecnologia.

Queste le parole di Coty de Monteverde , responsabile del Crypto & Blockchain Center of Excellence del Banco Santander.

Il nostro principale obiettivo è aiutare aziende e imprenditori con soluzioni innovative, così da renderli in grado di affrontare le sfide e le opportunità che nascono dalle nuove tecnologie. Siamo felicissimi di collaborare con Santander X a questo nuovo progetto. Auguriamo buona fortuna a tutti i partecipanti.

Altrettanto entusiasta il CEO di Oxentia Foundation, Steve Cleverley , che in occasione del lancio rivolgeva un messaggio di auguri ai soggetti che avevano raccolto la sfida.

Premi molto ricchi: un esperimento da ripetere

Sfida raccolta da 400 partecipanti, rimasti in 10 in finale a contendersi il montepremi di 120.000 dollari, oltre ai Non Fungible Token e all’ingresso in Santander X 100, communuty globale che riunisce le migliori start-up del colosso bancario.

Come accennato poco sopra, i Non Fungible Token saranno spendibili all’interno del Metaverso in cui avrà luogo la cerimonia di presentazione, spazio di Santander su Decentraland che ancora una volta sa come attirare gruppi bancari di caratura internazionale.

E se Decentraland si conferma pietra miliare nel metaverso inteso come tecnologia, la posizione di Santander in ambito finanza decentralizzata può dirsi altrettanto radicata. Qualche mese fa abbiamo visto il colosso spagnolo investire 225 milioni in prestiti con collaterale su token nel settore agroalimentare.

È notizia ormai datata invece la vicenda che vedeva Santander entrare nel mercato degli ETF legati a Bitcoin. Il gruppo spagnolo si dichiarava in quell’occasione leader del mondo cripto, e dopo la prima obbligazione su blockchain arriva oggi una notizia che dimostra la sua posizione avanguardista nel panorama degli istituti creditizi.

Info su Paolo Sorgi

Appassionato di NFT, metaverse e cripto legate ai motori, Paolo segue per criptovaluta.it anche il settore del gaming e della musica legata alla blockchain.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *