Home / Ethereum e Matic guidano il Crypto Pump! | Settimana chiave per la DeFi

Settimana da urlo cripto

Ethereum e Matic guidano il Crypto Pump! | Settimana chiave per la DeFi

Un weekend da ricordare? Probabilmente sì, dato che contro la tradizione i prezzi sono saliti per quanto riguarda tutte le criptovalute principali, con Ethereum che ha guidato le danze riportandosi anche vicino quota 1.400$, livello di prezzo molto interessante se dovessimo tenere conto del fatto che soltanto poco fa c’erano state difficoltà a mantenere quota 1.000$.

Una ripresa che ha ovviamente spinto anche il resto del comparto, con ottime performance nel complesso anche per Classic, Curve, AAVE e Uniswap, senza dimenticare ovviamente Polygon Matic. Torna il sereno, anche grazie a diverse ottime notizie che sono arrivate durante la settimana.

Pronti alla ripartenza? Cerchiamo di capire se, come, dove e quando il mercato potrebbe muoversi. E potremo prepararci ad investire anche con la famosa piattaforma eTorovai qui per richiedere un conto virtuale e gratuito con il TOP degli strumenti per fare trading crypto anche automatico – intermediario che ci permette di investire su tutte le principali criptovalute del mercato, avendone incluse già 75+ nel suo listino.

Grazie a questo intermediario abbiamo anche accesso a sistemi di trading automatico con il CopyTrader, servizio che ci permette la copia del migliori investitori presenti sulla piattaforma, così come ci permette di spiarli. E abbiamo anche gli Smart Portfolios per chi dovesse preferire investire su panieri cripto già diversificati. Con 50$ possiamo passare ad un conto di trading reale.

La settimana delle cripto: dominano Polygon Matic e Ethereum

Una settimana se vogliamo piuttosto strana, dato che non è stato Bitcoin a guidare le danze come avviene d’altronde da qualche settimana a questa parte. Nonostante una certa volatilità sui mercati, con pessime performance anche per le borse europee e americane, in realtà ci sono stati nel complesso movimenti positivi in particolare per Ethereum e anche il settore della DeFi, che esce da questa situazione come vincitore assoluto.

settimana cripto boom

Abbiamo finalmente una data, anche se non può essere certa al 100% perché mancano ancora degli step intermedi. Il 19 settembre però, se tutto dovesse andare secondo i piani anche con Görli, allora ci sarà il passaggio di Ethereum al sistema di validazione Proof of Stake. Un passaggio epocale che ha già sovra-eccitato il mercato, nonostante sia accompagnato dal classico carico di polemiche.

Ed entra a far parte del suo parterre di società legate al mondo cripto e metaverse, che collaboreranno per esplorare queste nuove tecnologie per il gruppo dell’intrattenimento più grande al mondo. Una notizia che abbiamo dato in anteprima e che è stata la vera bomba della settimana. Non crediamo che tutti gli abbiano già dato la giusta importanza. Se doveste essere tra questi, vi invitiamo a farlo adesso.

Anche questo è una sorta di ritorno alla normalità, perché il bear market aveva reso tutti un po’ più ecumenici. E invece Charles Hoskinson è tornato a prendere in giro Solana, paragonandolo ad una Nintendo rotta a causa dei suoi frequenti problemi tecnici. Siamo sicuri che la risposta dei gestori di Solana non tarderà ad arrivare, in piena linea con il tribalismo che purtroppo continua ad animare il settore.

Il taglio di capelli del settore DeFi ha fatto bene a tutti

Dove con taglio di capelli intendiamo l’americano haircut, ovvero un taglio deciso ad un settore finanziario anche in termini di prezzo, in modo piuttosto repentino. Crediamo che abbia fatto bene al mondo DeFi, con il senno di poi, dato che ha confermato la rilevanza dei principali progetti del comparto, una rilevanza che prima era stata messa in dubbio dall’arrivo di tanti network alternativi, che grazie a tassi di crescita incredibili avevano messo nell’angolo gli… storici.

E invece questa settimana torniamo a parlare di grande crescita per AAVE, così come per altri storici protocolli del comparto, come anche Uniswap che ha sfruttato la sua quotazione su Robinhood e Compound che forte in molti, almeno tra gli speculatori, avevano dimenticato.

Così come non morirà il mondo cripto a causa di un bear market deciso, non morirà neanche il mondo della DeFi che ha dimostrato di poter tenere duro e di offrire effettivamente dei servizi che vengono utilizzati dagli utenti e anche dalle società strutturate. I nomi li sappiamo tutti. Ora vedremo se ci sarà spazio anche per qualche sorpresa.

Leggi anche: crypto portafoglio di Criptovaluta.it

Prima di gettarsi a capofitto: ci sono ancora rischi

Questa ripresa non deve essere motivo per gettarsi di nuovo a capofitto nel mondo cripto senza fare ulteriori considerazioni. Manteniamo dritta la barra e analizziamo bene il mercato prima di aprire qualunque tipo di posizione, in particolare se stiamo pensando di fare sortite “mordi e fuggi“.

Le condizioni che hanno portato i mercati finanziari in generale alla ritirata sono ancora tutte qui e dovrà passare del tempo e dovranno cambiare diverse condizioni prima di essere certi di esserci lasciati il peggio alle spalle.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

5 commenti

  1. Buongiorno a tutto il gruppo. Sono d’accordo con te Gianluca, i problemi che hanno generato il bear market sono ancora qui, accompagnati dai vari detrattori di turno verso tutto il comparto e soprattutto dalla fuga di capitali importanti, perchè parliamoci chiaro, quando in un determinato settore non girano capitali il suo valore non potrà far altro che scendere. La situazione nei mercati è ancora molto turbolenta e sembra irrealistico che il sentimento positivo verso gli asset di rischio ritorni ma qualcosa si sta muovendo, infatti secondo i gestori del fondo OAKTREE, le circostanze che stiamo vedendo potrebbero far si che alcuni membri del “Denaro Intelligente” inizino a comprare di nuovo. Le attuali valutazioni di Bitcoin e di molte altre cripto, alcune delle quali hanno perso fino al 90% dai loro massimi, potrebbero rivelarsi molto interessanti per i rialzisti. Per far si che ritorni però un vero e proprio bull market c’è bisogno di capitali importanti e soprattutto del ritorno delle Balene e dei retail (secondo me questi entreranno per ultimi), nel frattempo potremmo assistere ad un rimbalzo molto dinamico associato al rapido ritorno di molti investitori a causa anche del fenomeno noto nel settore delle criptovalute come FOMO cioè “Paura di perdere un’opportunità”. Io personalmente ho già aumentato diverse quote su Ethereum e su Bitcoin e iniziato ad investire sul Metaverso tramite gli ETF che ne replicano l’indice. Secondo il mio modesto parere non è importante che si risolvano i problemi in un determinato settore ma che ritornino a girare i capitali che contano, perchè sono questi che determinano il valore delle quotazioni del settore stesso se poi questo viene associato anche all’andamento positivo dei vari progetti attuali e passati di cui se ne beneficerà in futuro, potremmo dare il ben tornato al Bull Market. Buona giornata a tutti

    • ciao carissimo, buongiorno anche a te e buona domenica. Grazie come sempre per aver condiviso con criptovaluta.it la tua opinione sempre chiara e totalmente condivisibile.

  2. Signorina della Casa Bianca: Joe ascolta, ho in linea un certo Gianluca Grossi, dice di avere una soluzione semplice e brillante per risolvere il problema della nostra inflazione fuori controllo.
    Joe: sti caxxio di italiani, solo perché hanno inventato le strade, il diritto e gli acquedotti pensano di avere una soluzione per tutto.
    Signorina: si Joe però occhio, c’è la possibilità che sia in realtà Sigfrido Ranucci sotto mentite spoglie.
    Joe: oh caxxio!! Se comincia a farmi domande strane cosa faccio metto giù??
    Signorina: No no aspetta, fai così, se fa domande strane di che hai un pesante attacco di aerofagia e digli che vi risentire.
    Joe: ottima idea, passamelo allora!!!

  3. Ma la smetti ?

  4. L’ ORO ANDRA A ZERO, A ZERO CAPITOOOO, A ZERO!!
    NON VALE NULLA L’ORO È UN COMUNISSIMO METALLO COME TUTTI GLI ALTRI SENZA ALCUNA CARATTERISTICA MECCANICA, SIAMO NOI ESSERI UMANI CHE GLI ABBIAMO ATTRIBUITO UN VALORE, SI SPRECA TROPPA ENERGIA PER ESTRARLO E SI DISTRUGGONO FORESTE E SI SOTTOMETTONO POPOLI PER ESTRARLO…..ZEEEROOOOO ANDRÀ A ZERO NON COMPRATE L’ORO VI AVVERTO!!!!
    LE MINIERE ABUSIVE IN AMAZZONIA SI INQUINANO FIUMI CON IL MERCURIO PER L’ORO E SI STERMINA FLORA E FAUNA DEL NOSTRO PIANETA PER L’ORO…….VALE ZERO, ZERO CAPITO, ZERO!
    Oh mi sono sfogato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *