Home / Crypto e Blockchain in Moto GP | CryptoData sponsor del GP d’Austria

MOTO GP CRIPTO

Crypto e Blockchain in Moto GP | CryptoData sponsor del GP d’Austria

La MotoGp si dota di un partner d’eccezione: CryptoDATA Tech sarà Title Sponsor del GP d’Austria per le prossime tre edizioni. L’azienda rumena è specializzata in sicurezza digitale di privacy e dati, ed è tra le prime nel suo settore ad aver adottato tecnologie basate sulla blockchain.

Il 21 agosto 2022 scatterà il primo CryptoDATA Motorrad Grand Prix von Österreich, grazie a un’accordo triennale tra CryptoDATA Tech e Dorna Sports, detentrice dei diritti commerciali della massima serie su due ruote. Criptovalute e motorsport di nuovo insieme per un accordo dal carattere green, oltre che racing.

Un colpo portato a segno dall’intero settore che ruota intorno alla blockchain, i cui migliori progetti sono tutti disponibili presso Capital.comvai qui per ottenere un conto virtuale gratuito e senza limitazioni – intermediario che ci permette di investire su 476+ cripto asset, alcuni dei quali legati proprio al mondo Enterprise che utilizza la blockchain per i suoi prodotti.

All’interno di questo intermediario troviamo anche strumenti quali MetaTrader 4 e TradingView, che permettono di operare come fanno i professionisti sul mercato, accompagnando il tutto con l’intelligenza artificiale che permette di analizzare il proprio portafoglio e poi di correggere errori. Con 20€ possiamo passare ad un conto reale.

Sicurezza e privacy on chain

CryptoDATA Tech ha sede a Voluntari, cittadina rumena di appena 30.000 abitanti. Il piccolo borgo ha dato i natali a un’azienda che nel tempo è diventata punto di riferimento per la sicurezza informatica on chain. L’ultimo successo in ordine cronologico riguarda l’accordo stretto con Dorna Sports, società spagnola che tra gli altri gestisce i diritti commerciali della MotoGp.

Moto GP sponsor cripto
Ancora grandi sponsorizzazioni nel mondo cripto e blockchain

Il Gran Premio d’Austria delle edizioni 2022, 2023 e 2024 prenderà il nome di CryptoDATA Motorrad Grand Prix von Österreich, con il team di Voluntari che diventa così title sponsor dell’evento.

Siamo entusiasti per questo accordo con Dorna Sports, di fatto saremo la prima azienda rumena a dare il nome a un GP del Motomondiale. Per noi si tratta di un palcoscenico prestigioso, dal quale mostrare al mondo quanto di buono la blockchain ha da offrire in termini di sicurezza, versatilità e impatto ambientale.

Queste le parole di Ovidiu Toma, co-fondatore e CEO di CryptoDATA Tech, che ha dalla sua una solida preparazione nella crittografia applicata alle telecomunicazioni. Da parte sua, anche Manel Arroyo, CCO di Dorna Sports, non nasconde una certa soddisfazione. Lo spagnolo vede nel carattere innovativo dell’azienda rumena un elemento di connessione con la massima serie del Motomondiale: che anche in MotoGp stiano pensando a un’apertura più ampia verso NFT e criptovalute, sulla scia di quanto accade in Formula 1 ormai da tempo?

Ancora crypto e motori

La categoria regina dell’automobilismo sportivo ha già accumulato un’esperienza invidiabile in materia: basti pensare al Crypto GP di Miami andato in scena per la prima volta quest’anno, o alle sponsorizzazioni tra team e operatori del mondo cripto che ormai non si contano più.

Sono gli exchange, ma non solo, a mostrare un certo interesse per il Circus iridato, con OKX che è diventato sponsor ufficiale McLaren proprio durante questa stagione. Anche Tezos ha sottoscritto un accordo di sponsorizzazione con RedBull, squadra che sta dominando il mondiale in corso.

Il legame tra criptovalute e Formula1 annovera tantissimi altri esempi, e non c’è ragione per credere che la MotoGp non si stia preparando a un percorso simile. La notizia di oggi farà da apripista in questo senso, ed è doveroso sottolineare come CryptoDATA Tech ponga l’accento sull’aspetto green, dato che la MotoGp ancor più che la F1 rappresenta la massima evoluzione del motore a combustione interna.

Una serie ancor lontana dall’essere ecosostenibile, così come vorrebbe dipingersi la F1 con i suoi motori ibridi, ma che potrebbe in futuro cavalcare l’inflazionato tema della carbon neutrality in vista di una più radicale evoluzione in direzione Web3. In attesa che tutto ciò si realizzi, noi tifiamo per Ducati.

Info su Paolo Sorgi

Appassionato di NFT, metaverse e cripto legate ai motori, Paolo segue per criptovaluta.it anche il settore del gaming e della musica legata alla blockchain.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *