Home / Bitcoin: il re non sarà più CEO! | Per Michael Saylor ci sarà la presidenza

SAYLOR CEO VIA BITCOIN

Bitcoin: il re non sarà più CEO! | Per Michael Saylor ci sarà la presidenza

Cambio di programma da MicroStrategy, azienda che gli appassionati di Bitcoin seguono in particolare per l’enorme tesoro accumulato in $BTC grazie alla spinta del suo leader Michael Saylor. E la novità che è stata annunciata ieri riguarda proprio Saylor, che ha separato le cariche di CEO e di Presidente Esecutivo e che andrà a rivestire la seconda.

Ad essere CEO sarà invece Phong Le, che è attualmente presidente della compagnia ma senza poteri esecutivi, in un passaggio che secondo Saylor sarà necessario per permettere a lui di concentrarsi maggiormente sull’adozione di Bitcoin.

Un buon segnale o no per $BTC e per il futuro di MicroStrategy? Staremo a vedere. Chi vuole posizionarsi sul mercato in seguito a questa notizia può farlo con eTorovai qui per ottenere un conto virtuale gratis con il TOP degli strumenti di TRADING – intermediario che ci permette di investire senza alcun tipo di limite su 75+ cripto e ovviamente anche su Bitcoin, in senso strettamente finanziario.

Abbiamo all’interno di questo intermediario anche gli strumenti del CopyTrader, che ci permettono di investire andando a copiare i migliori, così come abbiamo anche gli Smart Portfolios, per investire in panieri cripto già diversificati, in stile ETF ma senza commissioni aggiuntive. Con 50$ possiamo passare ad un conto reale.

Michael Saylor non sarà più CEO: che succede al re di Bitcoin?

Una situazione che per molti era apparsa come preoccupante, almeno fino a quando non ci sono state spiegazioni dettagliate del fatto, che sono state poi ampiamente diffuse sia dall’azienda, sia da Michael Saylor in persona. Siamo davanti ad una questione di quelle fondamentali per la vita di un’azienda che la prima al mondo per patrimonio in Bitcoin.

Azienda Saylor divisa
In realtà è un riassetto dovuto

Saylor ha deciso di separare le cariche di CEO e di Presidente Esecutivo, scegliendo per sé la seconda e lasciando a Phong Le, già dirigente di primo profilo del gruppo, la carica di CEO. Un passaggio che almeno secondo quanto ha affermato Saylor, servirà principalmente per permettergli di muoversi più liberamente nel mondo di Bitcoin e nella sprint aper la sua adozione.

Credo che dividere i ruoli di Presidente Esecutivo e di CEO ci permetterà di perseguire le nostre due strategie di acquisizione Bitcoin e di sviluppo di software di analisi. Come Presidente Esecutivo, potrò concentrarmi maggiormente su Bitcoin e sui compiti ad esso collegati, mentre Phong avrà il potere di gestire, da CEO, tutte le operazioni dell’impresa.

Questo è quanto ha spiegato direttamente Michael Saylor, cosa che smentisce quanto era circolato nelle prime ore, ovvero una sorta di declassamento di Saylor da parte del consiglio di amministrazione.

Un’azienda da due volti

Rimane il fatto che, come comunicato dal gruppo nella press release, MicroStrategy rimane un’azienda dai due volti. Il primo, seppur economicamente ormai meno rilevante, è quello di azienda che si occupa di software. Il secondo è quello di azienda che ha in cassa una quantità enorme di Bitcoin ed ha legato a doppio filo i propri destini a quelli di $BTC.

Destini che ormai procedono in parallelo: da inizio anno $MSTR ha perso un paio di punti percentuali in meno di Bitcoin. Segno che ormai i titoli dell’azienda sono a tutti gli effetti una sorta di ETF proprio su Bitcoin. Quell’ETF diretto su Bitcoin che in molti aspettano negli USA ma che probabilmente non arriverà a breve.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

One comment

  1. più passa il tempo più MicroStrategy mi sembra una mina vagante. Il buon Saylor non poteva comprarli in privato ‘sti cacchio di BTC?
    Ovviamente no, lo so, perchè non aveva soldi a sufficienza. Brutta cosa è però dover rispondere a consigli di amministrazione e investitori, perchè non puoi fare HODL come vorresti con quelli attaccati al sedere
    Chi vivrà vedrà….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *