Home / Tether: arriva in 24.000 ATM in Brasile | Accordo con Smartpay

BANCOMAT BRASILE TETHER

Tether: arriva in 24.000 ATM in Brasile | Accordo con Smartpay

Tether sarà disponibile in 24.000 ATM, quelli che in Italia chiamiamo bancomat, in Brasile, a partire dal prossimo 3 novembre. Un passo in avanti decisamente importante per lo stablecoin più capitalizzato di tutto il mercato cripto, che continua a farsi strada anche nell’economia, se così vogliamo chiamarla, tradizionale.

Il tutto con la collaborazione di Smartpay, che permetterà al token legato dal dollaro di raggiungere oltre 24.000 punti in tutto il paese, un paese che continua a far gola ai principali progetti del mondo cripto sia per la particolare demografia, sia per la grande presenza di unbanked, ovvero cittadini che non hanno ancora accesso a servizi bancari.

Nel complesso oltre che per Tether è una buona notizia anche per il comparto cripto in generale. Comparto sul quale possiamo investire anche con eTorovai qui per ottenere un conto virtuale gratuito con il TOP degli STRUMENTI per l’INVESTIMENTO anche AUTOMATICO – un broker che ci offre 78+ cripto asset, che sono accompagnati ad un complesso di migliaia di titoli finanziari accessibili dalla stessa piattaforma.

Abbiamo anche la possibilità di investire con il CopyTrader – sistema che permette la copia dei più bravi che operano tramite la piattaforma di eToro – così come abbiamo anche accesso a quanto viene offerto da eToro con gli Smart Portfolios, sistema di panieri cripto in portafoglio a gestione automatica. Ci bastano 50$ per passare al conto reale con i nostri primi investimenti.

Tether sarà accessibile in 24.000 ATM in Brasile

Non solo Bitcoin e Ethereum si fanno strada nel mondo bancario e tradizionale. È il turno anche di Tether, che ha avviato una collaborazione con Smartpay che gli permetterà di essere presente in +24.000 ATM in tutto il Brasile. Una mossa di particolare interesse perché avviene all’interno di un paese che sta letteralmente facendo dei passi da gigante per quanto riguarda l’adozione cripto.

Le difficoltà e le limitazioni imposte dall’inflazione e da un sistema meno-che-inclusivo hanno escluso molti cittadini brasiliani dalla possibilità di partecipare alla crescente economia del paese. Aggiungere i token Tether agli ATM in tutto il Brasile offere l’opportunità di includere più persone nel sistema finanziario. Questo porterà a cambiamenti importanti non solo nell’industria dei pagamenti, ma in tutto l’ecosistema finanziario brasiliano.

Queste le parole di Paolo Ardoino, che è CTO del gruppo, a commento dell’accordo. Sempre secondo il comunicato ufficiale di Tether, questo sarebbe una delle cripto più utilizzate in tutta la regione, con 1,4 miliardi di dollari spostati per circa 80.000 operazioni, con una media di circa 18.000$ per transazione.

Una spinta all’adozione di Tether

Ci sarà inoltre la possibilità presso tali ATM di convertire Tether in Real brasiliani, con gli apparecchi che faranno dunque da ponte in e out per questo tipo di token e per gli altri che sono già supportati tramite Smartpay presso i Banco24Horas.

Un altro successo per Tether e per l’inclusione finanziaria

Inclusione finanziaria che è entrata ormai da tempo nella narrativa di Tether, che punta a diventare uno strumento per tutti coloro i quali hanno difficoltà di accesso al sistema bancario tradizionale.

E i risultati, secondo i dati che sono stati diffusi dal gruppo, si starebbero già raggiungendo, in particolare nelle economie cosiddette emergenti. Staremo a vedere quali saranno i risultati anche in termini di utilizzo di questa nuova iniziativa, che sarà capillare in tutto il Brasile e che potrebbe aiutare Tether ad imporsi come strumento di pagamento anche per le piccole transazioni.

Tutto questo nella giornata che ha visto l’importante annuncio per Bitcoin e Ethereum di N26, con tutto quello che ne comporterà per gli utenti dall’altro capo del mondo e precisamente in Europa.

Info su Gianluca Grossi

Capo-redazione ed analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *