Home / Il più grande miner BITCOIN in tribunale | Al via il FALLIMENTO

Core scientific mining bitcoin

Il più grande miner BITCOIN in tribunale | Al via il FALLIMENTO

No, non è bastato il supposto accordo che avrebbe coperto più di 70 milioni di debito del gruppo. Core Scientific, secondo indiscrezioni che sono circolate sulla stampa americana sin dalle prime ore del mattino, sarebbe pronta ad avviare le procedure ex Chapter 11.

Si tratta di procedure che permettono di interrompere l’eventuale aggressione, da parte dei creditori, del capitale della società, in attesa di ristrutturazione del debito, di vendita oppure appunto di fallimento. Una notizia che in realtà era nell’aria e della quale si era discusso in modo chiaro anche qualche giorno fa, quando è cominciata a circolare la notizia di un prestito ponte da 72 milioni di dollari.

La buona notizia è che il mercato di Bitcoin sembra aver già assorbito la notizia tempo fa, senza che ci siano scossoni quotidiani. Possiamo investire su $BTC con eTorovai qui per ottenere un conto virtuale gratuito con il MEGLIO del mercato cripto – per un intermediario che offre strumenti molto avanzati per investire su questo tipo di mercato e anche su quelli della finanza tradizionale.

Sempre tramite eToro abbiamo a disposizione il CopyTrader, sistema di copia integrale delle posizioni degli altri, che ci permette così di fare trading automatico. Abbiamo anche la possibilità di investire con gli Smart Portfolios, per passare a panieri cripto assortiti. 50$ sono più che sufficienti per investire con un conto reale.

Per Core Scientific sarà Chapter 11: il miner Bitcoin…

Il più grande miner di Bitcoin al mondo avvierà le procedure ex Chapter 11, almeno secondo quanto viene riferito da diverse testate USA, con l’ufficialità che si dovrebbe avere nella giornata di oggi. Procedure che sono propedeutiche al fallimento e che potrebbero segnare la parola fine per uno dei gruppi più importanti dell’ecosistema che ruota intorno a $BTC. Il tutto mentre, lo dicono le stesse fonti, continuerà a fare mining.

Core bitcoin fallito

Non sarebbe servito, anche se mancano ancora dettagli, il prestito ponte promesso da uno dei creditori, che avrebbe coperto almeno in parte le liabilities del gruppo e che gli avrebbe permesso nel giro di uno o due anni, almeno secondo progetto, di tornare ad una situazione finanziaria maggiormente sostenibile.

Un altro segnale del bear market, che ha colpito in modo duro tutti gli operatori del comparto mining, in particlare quelli che si erano esposti in modo importante sul fronte debitorio, al fine di acquisire nuove e più moderne macchine per il mining. Mining che però almeno sul breve periodo non sarà compromesso: la società ha denaro per far fronte alle spese e avrebbe problemi, sempre secondo quanto riportato da diverse testate, limitatamente ai debiti per l’acquisto appunto di macchine ASIC.

Cosa succede ora?

Oggi dovrebbe essere confermato l’avvio della procedura, partita la quale i creditori non potranno aggredire almeno per qualche tempo il patrimonio della società. Questo permetterà sia di avere tempo per cercare un compratore, sia di liquidare almeno parte degli asset in modo ordinato.

Staremo a vedere se si farà avanti qualcuno per prendersi carico tanto delle macchine quanto dei debiti della società. Tutto questo mentre continuano a preoccupare, come abbiamo ricordato ieri, anche altre società del settore.

Info su Gianluca Grossi

Capo-redazione ed analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti
Notificami
guest

1 Comment
Più votati
Più nuovi Più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
jacopo
jacopo
1 mese fa

Non poteva che finire così. Se volete un consiglio da uno che non capisce nulla, non investite in aziende che fanno mining: quando il prezzo di btc sale eccole fare grandi gain (indebitandosi pure le mutande, ma *ehi! è la finanza moderna, baby, fare soldi mettendo come collaterale quello che si sarà guadagnato dopodomani!*)…
… quando il prezzo di Btc scendew, chapter11 e fate ciaociao ocn la manina ai vostri soldi.

Vi interessa il mondo cripto ma non ne capite una mazza? Comprate bitcoin o ethereum, compratevi un hardware wallet (50 euri), mettete le vostre cripto sull’hardware wallet (è pieno di guide, non è per nulla difficile!) e dimenticatevene per qualche anno.
Lasciate stare str*nzate varie tipo mining farm, lending, staking a meno che non siate ESPERTI del settore (non basta una conoscenza superficiale: con una conoscenza superficiale finivate in pieno nel crack luna)

My 2 cents, non sono consigli finanziari, blablablablabla