Home / Bitcoin crolla a -6% | Dov’è l’effetto ETF?

BITCOIN CROLLo

Bitcoin crolla a -6% | Dov’è l’effetto ETF?

Una sessione da incubo per Bitcoin, che soffre nel secondo giorno di contrattazioni dell'ETF.

C’è chi parla, non senza una certa soddisfazione, di crollo di Bitcoin. Aveva detto, vuoi ai genitori a tavola, vuoi sui social network, che gli ETF sarebbero stati un disastro e che era meglio togliersi di mezzo. Bitcoin, tuttavia, nonostante un calo importante, -6% nel momento in cui scriviamo per le ultime 24 ore, si trova poco sotto il prezzo che aveva all’approvazione dei suddetti ETF. O esattamente al prezzo di 7 giorni fa.

Il resto delle crypto si muove in modo scomposto: Ethereum continua a viaggiare su buoni ritmi – complice anche lì un ETF del quale vi abbiamo parlato qui – e altre si muovono più o meno meglio di Bitcoin.

Sul nostro Canale Telegram si discute anche di prezzi, possibilmente con intelligenza e con l’aiuto della nostra redazione e di tanti esperti tra i nostri lettori. E sì, stiamo parlando anche di questa correzione di Bitcoin, che ha restituito un po’ di fiato agli orsi dopo 12 mesi che passeranno alla storia.

Crollo di Bitcoin, tiene il resto del mondo crypto. Che succede?

Chi si aspettava – anche contro le nostre letture – un arrivo sulla proverbiale luna nel giro di pochi giorni, è rimasto insoddisfatto. Sappiamo che siete tanti, e per questo vi invitiamo a leggere con maggiore calma gli eventi di queste ultime ore.

  1. Sì, Bitcoin è in calo

È evidente che le prime due giornate di scambi non hanno portato granché bene a Bitcoin. Se da un lato ci sono ingressi in tutti gli ETF di nuova approvazione, c’è una fuga importante da Grayscale, il trust che solo ora che è diventato ETF permette la conversione.

Dato che gli AUM vengono riportati con una certa lentezza e con una certa incompletezza, è ancora presto per tirare le somme. Riteniamo però che la situazione, prima di tornare alla normalità, avrà bisogno di qualche tempo. Questo non vuol dire che il prezzo continuerà a scendere, ma che per vedere il normale funzionamento degli ETF si dovrà portare un po’ di pazienza.

  1. Il resto del mondo crypto si difende

Tutto, più o meno. Ethereum continua a guadagnare, complice anche l’ottima pubblicità che gli sta facendo il CEO di BlackRock, che attende ora approvazione di un ETF anche su $ETH. +2% nel momento in cui scriviamo. E comunque rendimenti molto lontani dall’andamento, pessimo, di Bitcoin.

Pagano Ripple, Solana, Cardano. Meglio invece Tron, Chainlink, Matic, Litecoin (+5%!), Uniswap. Alla grande i layer 2 di Ethereum. Optimism guadagna in doppia cifra, Lido si gode comunqnue dei gain importanti in settimana, RocketPool anche.

I grandi ci hanno teso una trappola?

Quello che forse si è capito meno di questi ETF, complice anche un hype che non si è mai visto prima, è che le persone che li stanno acquistando sono molto diversi dagli investitori che abbiamo visto fino a oggi nel mondo crypto.

E per quanto la situazione dovrà diventare più chiara prima di poter offrire una lettura degna di nota, l’unica cosa che si può fare è ricordare da dove siamo venuti. E se la festa di BlackRock è rimandata, pazienza.

Iscriviti
Notificami
guest

6 Commenti
Più votati
Più nuovi Più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Ettore
Ettore
3 mesi fa

A me non dispiace affatto: scambio diverse criptovalute (amb, dock, stpt, strax, unfi, vib…) con BTC, e, crescendo in parallelo, non riuscivo a chiudere le posizioni delle suddette. Ora che BTC ha ritracciato stanno passando tutti gli ordini di vendita sospesi di queste…

Klaus Marvin
Klaus Marvin
3 mesi fa

Lo avevo già anticipato in un precedente commento, molti di coloro che erano in gain hanno venduto e sicuramente per ricomprare a valori minori. Coloro che stanno acquistando quote di ETF sono per lo più scommettitori in cerca di soldi facili per cui aspettiamoci ancora momenti di volatilità. Ciò che ci deve interessare è che da oggi Bitcoin è entrato nei salotti buoni della finanza che conta ma dobbiamo essere consapevoli che il suo mercato inizia oggi e che in un mercato giovane come questo tutto può succedere e ci sono ancora molti che credono nel sogno americano.

Nicola
Nicola
3 mesi fa

Ma Bitcoin non era nato per superare la finanza tradizionale che negli anni in cui nasceva era fallita? Ora ci è stato trascinato dentro. Non significa adozione di massa, ma maggiore speculazione in cerca di guadagni facili. Questo etf è il fallimento di bitcoin… come filosofia sicuramente.

Nicola
Nicola
3 mesi fa

I future sono molto molto più rischiosi e infatti per investire in etp l’intermediario finanziario ti richiede meno dichiarazioni rispetto a quando vuoi fare trading di future… bisogna sapere quello che stai facendo

Mauro
Mauro
3 mesi fa

Meno 6/10% su bitcoin è semplice ritracciamento , che crollo ?, Fate Zoom out guardatevi grafico settimanale o mensile che si vede tanto di quel verde, son settimane che pompa , c’è bisogno anche di consolidare e di ripescare liquidità, la pazienza paga e guardare al medio e lungo periodo è fondamentale