Home / Battuto l’ETF sull’ORO! | Bitcoin domina e aiuterà anche Ethereum

DOMINA ORO BITCOIN

Battuto l’ETF sull’ORO! | Bitcoin domina e aiuterà anche Ethereum

Sì, è una performance migliore anche dell'ETF sull'Oro durante il suo primo mese di vita. Bitcoin domina in lungo e largo.

Bitcoin è stato paragonato all’oro tante, forse troppe volte. C’è una statistica però che è stata riportata da Matt Hougan e poi commentata anche da Eric Balchunas che ci permette di fare un ragionamento se vogliamo più… completo su quanto sta avvenendo, almeno in termini di movimenti sui mercati classici. Sì, sono i mercati nei quali è stato quotato l’ETF e che ci offorno già dei dati molto interessanti per quanto riguarda l’andamento di questi prodotti.

Tutti i giorni del primo mese di vita di questi prodotti hanno fatto registrare degli inflow: cosa vuol dire? Vuol dire che c’è stato un aumento di capitali rispetto all’inizio del trading, segno dell’arrivo di domanda. È una statistica che letta nel vuoto pneumatico non dirà molto. Ma che se confrontata con quanto avvenuto con il popolare ETF sull’oro $GLD, quello di SPDR, racconta una storia molto entusiasmante per chi è già in questo mercato.

Sì, è ancora il momento di parlare di questo tipo di prodotti, con un Bitcoin in forma straordinaria e per qualcosa che a nostro avviso impatterà, nel caso di approvazione da parte di SEC, anche su Ethereum in modo sostanzioso. In breve: è un mucchio di buone notizie per tutto il comparto crypto.

I dati, impressionanti, sugli ETF Bitcoin Spot

Non possiamo che ringraziare Matt Hougan, che è CIO di Bitwise (una delle società che gestiscono gli ETF già quotati in borsa USA su Bitcoin). Non possiamo che ringraziarlo perché ha condiviso un dato interessante sul lancio di SPDR Gold ETF, l’ETF più popolare di sempre sull’oro.

Inflow sul primo ETF Gold della storia USA

Il dato è riportato chiaramente nella tabella. Per il primo mese di vita di questo prodotto si sono avuti 8 giorni di inflow positivi, 1 giorno di inflow negativi, 11 giorni di calma piatta.

Perché è un dato importante? Perché gli inflow avvengono quando c’è domanda per un determinato ETF. Per il resto, quando domanda e offerta si annullano, si fa trading sul mercato secondario senza che ci sia la necessità per gli AP – e poi per i gestori, di creare nuove quote.

Sul nostro canale Telegram puoi chiedere anche delucidazioni su queste vicende… tecniche!.

Per l’ETF di BlackRock e per quello di Fidelity – questi i dati che ha aggiunto invece Eric Balchunas, abbiamo avuto il 100% di giorni con inflow positivi. Il che pone questo ETF in una posizione addirittura migliore di quello, assai popolare, sull’oro.

  • C’è un ma che va raccontato

Va però sottolineata una differenza sostanziale. Gli ETF Bitcoin Spot sono partiti con quello di Grayscale che aveva già delle dotazioni molto importanti. E che parte degli inflow di BlackRock e degli altri non sono altro che di persone che… cambiano ETF. Questo però per quanto riduca l’enormità del risultato, non rende il dato di cui sopra meno interessante.

Grande domanda, che aiuterà anche Ethereum

C’è una questione di cui a nostro avviso si parla troppo poco: se dovesse essere approvato l’ETF su Ethereum, questo godrà di riflesso dell’enorme popolarità di quello su Bitcoin.

Ci sarà chi vorrà diversificare e chi dovrà diversificare invece da statuto. E dunque una porzione degli acquisti sull’ETF Bitcoin finiranno per riflettersi in acquisti sull’ETF Ethereum. Occhi aperti dunque: non è una buona notizia solo per BTC.

Iscriviti
Notificami
guest

1 Comment
Più votati
Più nuovi Più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Klaus Marvin
Klaus Marvin
2 mesi fa

Indipendentemente dall’approvazione dell’ETF ETH Spot, un potenziale rally di Bitcoin potrebbe spingere anche il prezzo di ETH. E secondo me fra ETH e BTC c’è un divario di valore troppo marcato per cui ritengo che il valore di ETH sia ancora molto sottovalutato.