Home / USA: senatrice anti-crypto sfidata alle elezioni | Avvocato pro Ripple tenta il colpaccio

CRYPTO ELEZIONI USA

USA: senatrice anti-crypto sfidata alle elezioni | Avvocato pro Ripple tenta il colpaccio

La senatrice anti crypto Elizabeth Warren sfidata in casa. Cosa cambia ora?

Le prossime elezioni negli Stati Uniti saranno importanti per il mondo crypto, perché saranno anche una sorta di resa dei conti tra sostenitori di questo comparto e i suoi più acerrimi nemici. Una delle battaglie più cariche di significati andrà in scena in Massachusetts, dove la Giovanna D’Arco anti-crypto, Elizabeth Warren, vedrà il suo seggio insidiato da una vecchia conoscenza del mondo crypto, l’avvocato John Deaton.

Avvocato che i sostenitori di $XRP ricorderanno per le sue posizioni fortemente pro-Ripple all’interno della causa contro SEC e che però andrà a giocarsela in un seggio storicamente blindato per i democratici e nel quale Warren ha costruito un’invidiabile e una apparentemente inattaccabile carriera politica.

Non per John Deaton però, che dice di non ritenere in alcun modo la corsa persa in partenza e di puntare a ottenere un milione in finanziamenti, dopo aver investito 500.000$ di capitale proprio nella corsa elettorale.

Sarà il Massachusetts il primo teatro dello scontro tra pro-crypto e anti-crypto

Elizabeth Warren dovremmo ormai conoscerla tutti. Senatrice democratica di lungo corso, che negli ultimi anni è stata la guida del fronte anti-crypto negli Stati Uniti. A conferma di questa sua posizione anche una *recente – e reiterata – proposta di legge che vorrebbe rendere nodi e miner soggetti alle stesse registrazioni delle società che offrono trasferimento di denaro. Una proposta che non passerà e che al tempo stesso però segnala inequivocabilmente la presa di posizione dura, anzi durissima, della senatrice contro il mondo crypto e Bitcoin.

Le elezioni però arrivano per tutti, anche per Elizabeth Warren, che vedrà contendersi il seggio in Senato da JohnE. Deaton, avvocato noto nell’ambiente crypto per le sue posizioni apertamente pro Ripple e che ha deciso di candidarsi in un’elezione che però in molti ritengono dall’esito purtroppo scontato.

Ho messo 500.000$ di denaro mio perché so di poter vincere. Per favore aiutatemi a raggiungere 1 milione entro il 31 marzo. Donate in via tradizionale o tramite crypto, perché è la libertà a essere in gioco. – John E Deaton.

Un messaggio che John E. Deaton ha affidato al suo popolare account X e che è in controtendenza rispetto a quello che sembrerebbe essere il sentore comune: Warren è praticamente inattaccabile nel suo Massachusetts e servirà un miracolo o quasi a Deaton per vincere. Deaton che però sembra pensarla diversamente e che correndo da underdog non ha forse nulla da perdere e potrà concedersi una campagna elettorale piuttosto aggressiva, puntando anche su un pubblico di appassionati crypto che farà pesare a Warren le sue recenti posizioni.

Si potrà donare in crypto

Il 2024 sarà l’anno della consacrazione delle crypto negli Stati Uniti utilizzate anche a scopo elettorale. John E. Deaton accetterà donazioni anche in crypto, così come hanno fatto diversi candidati, ad esempio, per le primarie repubblicane.

Ci sono poi diversi PAC – i comitati elettorali per la raccolta fondi a favore di tematiche o candidati – che sono animati dalle principali aziende del settore crypto, comprese Ripple Labs e Coinbase.

Il comparto proverà a far sentire la sua sia per le presidenziali, con i due candidati che sembrano essere su posizioni piuttosto lontane, sia per le altre elezioni che si terranno nel corso dell’anno.

John E. Deaton proverà a compiere quello che per molti sarà un miracolo. E ci sarà forse da rallegrarsi anche nel caso in cui dovesse portare a casa comunque una percentuale importante di voti, tale da segnalare che la stance anti crypto di Elizabeth Warren ha forse meno presa sull’elettorato di quanto ritenesse l’autoproclamatasi comandante dell’esercito anti-crypto.

Iscriviti
Notificami
guest

1 Comment
Più votati
Più nuovi Più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
francesco
francesco
27 giorni fa

invertebrata…