Home / Gli ETF Bitcoin pronti a Hong Kong già per maggio. E nel caso peggiore si dovrà aspettare solo…

HONG KONG ETF

Gli ETF Bitcoin pronti a Hong Kong già per maggio. E nel caso peggiore si dovrà aspettare solo…

Anche a Hong Kong si scaldano i motori per l'ETF Bitcoin. VSFG pronta per maggio, o al massimo...

Secondo quanto è stato riportato da The Block, uno dei gestori di fondi più importanti di Hong Kong, VSFG, sarebbe pronto a lanciare il suo ETF Bitcoin Spot già a maggio. Era già noto l’impegno del gestore di cui sopra, senza che però fino a oggi fossero state mai pronunciate scadenze chiare per il lancio di questo prodotto.

Il lancio avverrà con queste tempistiche se e soltanto se, però, non ci saranno problemi di carattere legale. Problemi che al momento non sembrerebbero essere un’eventualità, con VSFG che starebbe attivamente dialogando con il regolatore di Hong Kong al fine di limare gli ultimi dettagli.

Per quanto si tratti di un mercato ridotto rispetto a quello statunitense, dove gli ETF su Bitcoin hanno già fatto registrare un successo di enormi proporzioni, è comunque una buona notizia in termini di accessibilità a Bitcoin da parte di un pubblico sempre più vasto.

A Hong Kong si entra nel vivo per gli ETF Bitcoin

A Hong Kong si entra nel vivo per quanto riguarda gli ETF su Bitcoin. Secondo la testimonianza diretta di VSFG che è stata raccolta da The Block, il lancio di questi prodotti, o almeno di quello che sarà gestito da VSFG, potrebbe avvenirà già il prossimo maggio.

Stiamo tenendo in considerazione anche giugno, per essere più sicuri. È difficile per ora avere una data certa, dato che sono coinvolti i regolatori, con i quali però siamo in discussioni attive. Stiamo lavorando fianco a fianco dopo aver ricevuto il loro feedback iniziale.

Brian Chan, capo della divisione investimenti e prodotti di VSFG

Si tratta dunque di una scadenza che difficilmente andrà oltre il prossimo giugno, con gli investitori che hanno accesso alla piazza di Hong Kong che potranno esporsi verso Bitcoin con prodotti regolamentati e che assomiglieranno in tutto e per tutto a quanto viene quotato sulle piazze USA.

Potranno accedervi anche gli investitori cinesi?

Una delle narrative più forti tra quelle associate a questi prodotti in fase di lancio a Hong Kong riguarda la possibilità che arrivino importanti capitali dalla Cina. È una narrativa però sbilenca, perché come è stato spiegato più volte anche da Eric Balchunas di Bloomberg, ci saranno comunque enormi difficoltà di accesso, in particolare per i piccoli risparmiatori.

Potremo però tirare le somme una volta che questi prodotti saranno accessibili agli investitori, e quando potremo vedere per l’appunto quanto capitale saranno in grado di raccogliere.

Iscriviti
Notificami
guest

1 Comment
Più votati
Più nuovi Più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Rob Dikmann
Rob Dikmann
23 giorni fa

HonKong apre a tutto l’estremo oriente… tenetemi al corrente